mercoledì 4 febbraio 2015

DONNE CHE PASSANO

5 commenti:

Anonimo ha detto...

...sono poche quelle che restano.
Bello.
-farinomane-

Anonimo ha detto...

Qui non capisco se la tua è una domanda/accusa sconsolata ....PERCHE' NON SI FERMANO? Passi tra di loro come un fantasma invisibile, chi è presa dal dialogo, chi è persa nei suoi pensieri e quelle poche che "sembrano" notarti ..gettano un'occhiata diffidente in tralice. Esseri inafferrabili e distanti, l'unica che fa un gesto di contatto è la statua vivente ...ma sta recitando una parte. Tra te e loro ...l'obiettivo come ostacolo sterilizzato ed asettico. Come Roberto vive attraverso il suo lavoro ...tu vivi attraverso l'obiettivo di una videocamera. Spegniamo la videocamera....vive Riccardo? La videocamera è un altro schermo protettivo, come il cappellone... il cappottone... gli occhiali, dietro cui trincerarsi? Chissà se sei in grado di interpretare il linguaggio del volto.....se non sei in grado, non ne imbrocchi una facendo dei micidiali disastri durante il primo approccio ...se hai una ipersensibilità basta una minima smorfia, o sguardo indifferente, dell'altra per bloccarti irrimediabilmente. Dovresti a questo punto incrociare una Don Chisciotte, e sperare che sia di tuo gradimento, per risolvere il problema...ma non tutte hanno la faccia tosta, per vari problemi connessi agli stereotipi inculcati, per gettarsi allo sbaraglio contro i Mulini a Vento ....o come in questo caso il Fruttone Proibito. Che si fa allora Riccardo?.. Provi ad agire? Se le desideri veramente e illogico restare a languire con i vari mobili ed arredi. Chicca

silvia silviaa ha detto...

Chicca, leggere sempre libri Harmony fa male, legga ogni tanto qualche Saggio, come l'arte del silenzio.

riccardofarina69 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
riccardofarina69 ha detto...

Sto bene così per ora, chiuso in casa a leggere il mio Roth e a vedere e rivedere i film che amo, esco per passeggiare, per girare (filmare), per agire attraverso il mio sguardo sul mondo, per "farinizzare" il mondo, e le donne? certo mancano, ma credo nel destino, o nell'incontro "casuale", se prima non m'innamoro non posso agire, l'azione è sorella del sogno in questo caso, e prima devo incontrare una donna che mi faccia sognare.