lunedì 31 dicembre 2012

CONTEMPLAZIONE

Lei è bellissima, quando sorride illumina la mia parte oscura, 
e quando mi tocca mi fa sentire un uomo, un giorno mi ha detto 
"mi serve una pausa di riflessione" e io le ho risposto " che idea sublime, 
certo, mettiti comoda sul divano e mentre tu rifletti io ti contemplo 
amore mio". 

R. F.

LA MIA ULTIMA ESPERIENZA SESSUALE

PENSIERO DEL GIORNO

Mi faccio in quattro per restare solo. 
E così mi ritrovo con quattro solitudini. 

Ricky Farina

RITA LEVI MONTALCINI

Morta Rita Levi Montalcini. Con la sua diafana aristocrazia ha reso 
le cellule meno nervose. 

Ricky Farina

domenica 30 dicembre 2012

BRUNO BRANCHER

IL FENOMENO INNATURALE

Non riesco a vivere la vita come un fenomeno naturale,
anche un fiore per me è un feto che sanguina nella mia mente, 
forse è per questo che non regalo mai feti alle 
donne, ed è per questo che ho sposato il mio nulla.

Ricky Farina

sabato 29 dicembre 2012

PENSIERO DEL GIORNO

Ho appena scritto le mie ultime volontà: chi mi ha voluto bene vada 
alla ricerca delle mie penultime volontà.

Ricky Farina

IL MIO SASSO

IL MESTIERE DELLO STUNTMAN


Gli stuntmen sono la spina dorsale del cinema.
E nel loro lavoro rischiano di spezzarsi la schiena.
Mettono il loro corpo a disposizione di un ciak.
E corpo significa Vita. Hanno un coraggio infinito.

Volteggiano, precipitano, si schiantano, e tutto
questo per farci sognare. La magia del cinema
sarebbe vuota senza lo stuntman. L'arte è un gioco.
Ma è un gioco pericoloso, e lo stuntman lo sa.

Certi sogni hanno bisogno di un triplo salto mortale.
Lo stuntman cade, e risorge. Sempre. La pellicola
si nutre della sua pelle. Delle sue ferite. Della sua
morte. E morire per un "si gira" è pura follia o amore.

Mentre la star è al trucco lo stuntman si tuffa nel vuoto.
Mentre la star si accende una sigaretta lo stuntman
prende fuoco. Mentre la star sorseggia un martini
lo stuntman si dibatte negli abissi e lotta con i leoni.

Lo stuntman è un uomo, niente cipria sulle guance,
grazie, niente collirio negli occhi, lo stuntman rischia
il collo, altro che collirio! E poi torna a casa, magari
acciaccato, ma con una certezza nel suo cuore libero

" il cinema è azione ".

SUL SESSO

Il sesso è una cosa orribile, persone che si sputano addosso, 
che se lo vogliono mettere nel culo, dio, che tragedia! Eppure, 
eppure, eppure...è assai divertente, non trovate?

Ricky Farina

AFORISMA DEL GIORNO

Tutte le seghe sono un suicidio: si sparano.

Ricky Farina

PENSIERO DEL GIORNO

Morire non è poi così importante nella vita di un uomo, 
mi sembra un fenomeno sopravvalutato. Bere un martini dry
per esempio è molto più significativo, ma mai senza oliva.

Ricky Farina

AFORISMA DEL GIORNO

Tutto è già scritto, ma è scritto male. Il nostro compito è quello di 
correggere le sgrammaticature del destino.

Ricky Farina

PENSIERO DEL GIORNO

Accorgersi che la vita è una trappola è il primo passo verso la libertà. 
Ma parlo di una libertà che non concede il secondo passo. 
Una libertà infinitamente breve. 

R.F

GASTRONOMIA


Angoscia di spazi sconfinati, e delizia intima
di un loculo. Dolore di un amore andato a male
come un formaggio con i vermi. Prelibatezza
per palati fini. Gastronomia della psiche.

Tortellini ripieni di lacrime. Ulcera in salmì.
Carni nere come la notte.

Fegatelli d'arcobaleno. E salsa verde senza
speranza.

CHAVAL


NANI FELICI

Un giorno chiesi a un amico: " secondo te esistono 
nani felici di essere nani? ", e lui " no, ma sicuramente 
esistono nani felici ". Credo sia una delle risposte più 
belle e vere che abbia mai sentito.

Ricky Farina

venerdì 28 dicembre 2012

POLPA DI GRANCHIO

Stasera ho mangiato linguine alla polpa di granchio, ed erano eccellenti, 
ero insieme a un caro amico, anche lui eccellente. Dopo abbiamo pensato bene 
di andare in un centro massaggi cinese a farci fare un massaggio romantico, 
romantico significa che ti fanno anche una sega. Era la nostra prima volta. 
Ci ha accolto una vispa cinesina dal volto di porcellana, tutta sorridente. 
Luci soffuse e internet. Mi sono accomodato su un divano in attesa che il mio amico 
finisse il trattamento romantico e venisse il mio turno. Nell'attesa mi hanno dato 
una specie di frutto che sembrava una grossa arancia bianca. Incoraggiato 
dall'espressione soddisfatta del mio amico sono entrato in una stanza con un letto 
molto comodo. Non mi sono tolto i pantaloni. A petto nudo mi sono sdraiato. 
La cinesina aveva un vestitino rosso molto attillato e due tettine molto cinesi, 
quasi invisibili. Mi ha spalmato di olio. Mani delicate e sul viso un sorriso professionale. 
"Tu no dulo" mi diceva. " No dulo perché tu rilassare troppo me con tue manine 
candide" avrei voluto risponderle. Niente da fare. Mi sono rivestito e le ho accarezzato 
il viso. Ma le linguine alla polpa di granchio erano veramente, veramente eccellenti. 
Che serata!

URANO E LUCIA

domenica 23 dicembre 2012

LA PROPRIA TESTA

Pensare con la propria testa in moltissimi casi è una
vera tragedia, e una perdita di tempo. Che cosa ci sarà
mai nelle nostre teste di così importante da essere
pensato? Se faccio una ricognizione vedo nella mia
testa una fessura umida e gocciolante: la fica. Forse
dovremmo pensare con la testa di Cartesio o di Kant.

Ricky Farina

L'ULTIMA COSA

L'ultima cosa che guardo in una donna è il culo.
Dulcis in fundo.

ESAUDIRE

Chi vuole tutto e subito forse non si rende conto di essere esaudito 
in ogni attimo: la vita è tutto. E nulla.

Ricky Farina

PICCOLO DIALOGO

-Perché quando fai l'amore ti togli l'orologio?
-Voglio che esista solo il tempo dei respiri e della pelle.
-L'universo è una immensa sala d'attesa.
- Lo so, ma io voglio amare, non attendere.

Ricky Farina

NELLA LUCE DEL RICORDO

sabato 22 dicembre 2012

IL RAFFINATO

Ho una raffinatezza spirituale impressionante, 
vedo sfumature di grigio anche negli arcobaleni, e se 
la pioggia cade le porgo il braccio per rialzarsi.


BABBITT

SOLARE

Ho un dolore solare: quando piango mi abbronzo.

Ricky Farina

venerdì 21 dicembre 2012

VOGLIO

Voglio sposarmi in una donna sconsacrata e giurare 
fedeltà alla sua ombra, voglio passare una mezzaluna 
di miele e l'altra mezza di cianuro, voglio essere felice
nel dolore, voglio l'erba voglio, anche se mamma mi
ha sempre detto che bisogna dire "vorrei".

Ricky Farina

I MORTI E I VIVI

La vita è un meccanismo perfetto di distrazione, 
magari stai leggendo un testo di Platone e squilla il telefono, 
ed è bellissimo distogliere l'attenzione, staccare, prendersi 
una pausa per poi tornare ad applicarsi e a essere nuovamente 
interrotti da qualcosa, più siamo distratti più siamo vivi, infatti 
se ci avete fatto caso i morti sono attentissimi.

Ricky Farina

PENSIERO DEL GIORNO

Ti ricordi quando assieme cercavamo quella prima rondine che 
non era riuscita a fare primavera per consolarla?

Ricky Farina

L'UOMO CHE AMAVA LE DONNE

L'INCANTO

Tu sei l'incanto di ogni cosa perduta, quel brivido che
fa venire la pelle d'oca anche ai cinghiali. 

R.F.

PENSIERO DEL GIORNO

Mi arrivano pubblicità su come migliorare la mia vita sessuale, 
beh, non ho bisogno di opuscoli, per migliorare
la mia vita sessuale basterebbe una donna.

Ricky Farina

giovedì 20 dicembre 2012

IL MARITO IDEALE


Amore, io non lavo, non stiro, non cucino, non porto i bambini
a scuola, non lavoro, e non sono fedele ma non pretendo fedeltà,
anzi ti esorto a prenderti tutte le libertà sessuali che vuoi, al
mondo ci sono tanti tanti piselli, perché dovrei privarti di tutta
questa abbondanza? Per egoismo? Per paura di essere chiamato
"cornuto"? Per senso del possesso? E che senso ha il possesso?
Amore mio: scopa in giro. E poi torna e raccontami ogni cosa,
sono curioso, descrivimi gli organi che hai incontrato, voglio
sapere le dimensioni, l'odore, la morfologia. Era peloso? Aveva
i testicoli a molla? La cappella a peperone? Tesoro, con me sarai
una donna libera: sono il marito ideale. E poi se un giorno vorrai
farmi davvero felice sai che cosa devi fare? Portalo da noi, in quel
caso potrei anche cucinare per voi due o alla peggio rivolgermi
alla migliore rosticceria di Milano, non baderò a spese, sarò anche
il vostro coppiere, vi verserò il vino, non vi farò mancare nulla,
incenso, candele, musica adeguata, ma ti prego: scopate davanti
a me, voglio vederti godere con un altro per conoscerti meglio.
Amore? Amore dove vai? Non ti è piaciuto quello che ho appena
detto? O forse stai andando a un appuntamento? Amore, non
scordarlo mai: io sono il marito ideale. Il cornuto felice.

CRISTO E MARIA

Cristo è l'Unto e Maria è extravergine.

Ricky Farina

L'ASCENSORE DELL'OSPEDALE

L'INNO AMERICANO

TUTTO È PERMESSO

Se Dio non esiste tutto è permesso: anche credere in Dio.

Ricky Farina

IL DOLORE

Il dolore è la lacrima che fa traboccare il viso.

Ricky Farina

PENSIERI RITROVATI FACENDO LE PULIZIE


Dio fuma milioni di candele al giorno. Un tabagista della speranza.

*

Il pesce non è mai così vivo come quando agonizza fuori dall'acqua.

*

La morte trema solo davanti alla bellezza.

*

Le statue hanno crisi epilettiche infinitesimali.

*

Il respiro è la più trasparente delle follie.

*

La lingua, clitoride di Dio.

*

Non esistono agonie sperimentali.

*

Morire è un modo come un altro per fare finta di niente.

*

C'è qualcosa di Unto nel cristianesimo.

*

Agonizzare è inutile, perché ci ostiniamo?

*

Dio ha creato l'ominide a sua immagine e somiglianza.

*

Un'erezione non ha mai torto.

mercoledì 19 dicembre 2012

PENSIERO DEL GIORNO

C'è chi segue l'istinto, io seguo l'istante.

TU HAI UN MALANNO

L'ASCENSORE

L'ascensore si apre e si chiude, sale e scende, 
la sua meccanica è implacabile, mi fa venire freddo, 
e attendo che si blocchi, un giorno capiterà, 
per tornare a sperare nella vita, in una salvezza possibile, 
ancora umana.

LA RISPOSTA



Sono solo. Vivo la solitudine come un tormento fantastico.
E scavo. Scavo fino a perdere i confini del mio corpo.
E non sono più solo, magicamente. Il mondo delle ombre
è con me, è un mondo di gemiti oscuri, e di segreti canti.
Forse è il mondo che amo, forse è questo il mio destino.
Ma non ne sono sicuro, ho ancora in me sorgenti di vita.
Sfioro i petali della mia agonia, di questa agonia profumata.
Un fiore radicato nella carne, un fiore carnivoro. Una rosa.
Una rosa buia. Getto le mie mani in avanti, afferro il vuoto.
Sento odore di urina, urina sulfurea, sento il riso della iena.
Furore d'ombra. Scavo. Scavo fino a perdermi nella gioia.
Nulla ha più importanza: chi sono, dove sono. Nessuna
domanda resiste, solo la risposta, l'unica vera: vivi.

LA RAGIONE E L'ASSURDO

Riccardo, la vita è assurda. Devi fartene una ragione.
Che paradosso, eppure è così.

Ricky Farina

SCARICA ELETTRICA

Una donna mi deve dare una scarica elettrica ai testicoli,
altrimenti nulla da fare, scelgo la masturbazione a vita.
Sì, una donna deve essere una tortura, una deliziosa 
tortura. Ah le donne, le donne, dio, dio, che belle.

Ricky Farina

AVENA COLLOIDALE

Provo un piacere sensuale e solitario a prendermi cura della mia pelle, 
sarà un segno dell'età che avanza, ho appena comprato un olio doccia 
lenitivo con avena colloidale, me lo spalmerò su tutto il corpo, e soprattutto 
sul cazzo. Ah, che cosa sarebbe la vita senza l'avena colloidale?

Ricky Farina

PENSIERO DEL GIORNO

Tutti asserragliati nelle proprie abitazioni, assuefatti, 
ingolfati, prigionieri di un comfort meschino. Oggi
mi serviva un ferro da stiro, ho suonato a tutte le porte
del mio condominio, nessuno mi ha aperto, poi ho 
trovato un ragazzo che saliva le scale e mi ha aiutato.
Che tristezza tutta questa diffidenza, e lasciamole
aperte queste porte, che cosa possono farci di male
gli altri? Al limite ci alleggeriscono: w i ladri! 

R.F.

martedì 18 dicembre 2012

LA FAVOLA DELL'ORCO

NON ACCETTO IL DOLORE


Non accetto, non accetto il dolore.
Se sento nascere una lacrima in me
al pensiero del tuo sorriso perduto
subito la tramuto in lacrima di gioia.

Il gioco è semplice, mi buco gli occhi
con un ago di luce e faccio penetrare
nei condotti lacrimali il profumo lento
dei fiori, il dolore sviene, e mi lascia.

Se mentre cammino tra la folla il viso
di un angelo sensuale mi ricorda il tuo
e sento in me la nascente glaciazione
del sangue, sai che cosa faccio? Danzo.

Non accetto, non accetto il dolore.
Forse è inumano da parte mia, forse
è stupido, ma questo grido che sale
alla bocca uscirà al cielo in canto. 

FIRENZE BY NIGHT

AMERICAN INTERVIEW

FUORI POSTO

Sentirsi fuori posto, fuori posto anche nell'universo, è 
la prima legge della creatività. 

Ricky Farina

AFORISMA DEL GIORNO

Che sia chiaro: nascere non è nulla di promettente.

Ricky Farina

PENSIERO DEL GIORNO

Bevo per dimenticare le mie amnesie.

Ricky Farina

lunedì 17 dicembre 2012

ROLANDO

PENSIERI

Era insicuro, diventò omosessuale per avere le spalle coperte.

*

Un gay con un forte senso etico si può definire "un uomo retto"
senza che si offenda?

*

Datemi una bella bocca e il mio cazzo solleverà il mondo.

*

Era un poeta che soffriva d'asma, sempre alla ricerca
dell'inspirazione giusta.

*

Ho conosciuto i miei limiti, e li ho trovati antipatici.

*

Sei sempre stata buona con me, hai messo il sale sulle ferite
per renderle più saporite, ti amo.

*

Molti mi scambiano per una persona profonda perché rifletto
spesso sulla morte, in realtà cerco solo di esorcizzarla perché
amo con tutto me stesso i pompini.

*

Sono un timido egocentrico, pretendo sempre di essere
al centro della disattenzione.

*

Togliete la parola "perversione" e non capirete nulla
dell'essere umano. Aggiungo: per fortuna.

*

In punto di morte si convertì all'ateismo, vide nel Nulla
la soluzione di Tutto.

*

Il tumore vanesio: " tutte le cellule impazziscono per me ".

*

Alle mie future amanti.

Ho l'abisso a fior di pelle, chi mi accarezza
rischia di annegare.



IO

Io non esiste, eppure ogni mattina mangio 
l'ostia del mio nome, ed è saporita.

Ricky Farina

DOMENICA

Domenica: siamo tutti di passeggio a questo mondo.

Ricky Farina

AFORISMA DEL GIORNO

Vivere significa essere nel posto giusto al momento giusto, 
eppure c'è qualcosa di sbagliato in tutto questo. 

R.F.

sabato 8 dicembre 2012

LA VIOLENZA DELLO STUPORE

Vivo di incontaminati stupori, e c'è qualcosa di violento in questo, 
ogni cosa può essere sorgente di spavento, anche un respiro, 
un fiore o il sorriso di una lontananza. 

R.F.

FOGLIE E NEVE

UN RICORDO

Lasciati amare così come sei: un ricordo. Un ricordo non è solo un ricordo, 
non è solo un passo nelle sabbie mobili della memoria, i ricordi sono carne 
della nostra carne, e se io mi ferisco sei tu a sanguinare, amore mio. 

R.F.

IL PIÙ GRANDE REGISTA VIVENTE


Sono il più grande regista vivente perché non sono un regista e non sono
vivente. "Io filmo dal mondo dei morti, è questo che non capisce la gente"
per parafrasare Alda Merini: il mio primo videoritratto. Alcuni mi accusano
di vivere sotto una campana di vetro, ma sotto la mia campana di vetro
cade la neve proprio come sta cadendo la neve adesso fuori dalla mia
finestra. Io vivo di trasfusioni con la realtà. E ne colgo gli aspetti più vani,
apparentemente insignificanti, perché so che il mistero scorre in ogni
cosa, bisogna solo sapere ascoltare "il suono della sua corrente". Ecco.
Vi ho spiegato perché sono il più grande regista vivente e vi ho spiegato
perché non vedrete mai un mio film al cinema, ma se uscite di casa e
iniziate a guardare la vita con amore, nelle sue sfumature più intime, se
fate questo, se isolate frammenti di stupore sul vostro percorso di ogni
giorno, allora vedrete un mio film, e lo schermo sarà quello della Vita. 

PENSIERO DEL GIORNO

Prima di morire non sarò io a rivedere la mia vita ma sarà lei 
a vedermi per la prima volta, finalmente. 

R.F.

venerdì 7 dicembre 2012

HOMO FABER

L'ARTISTA

L'artista è uno che difende sempre la propria posizione contro tutti 
e contro tutto. Anche se è accerchiato dall'indifferenza l'artista non 
abbandona il suo campo di battaglia, ma non è coraggio, è la sua 
necessità di vita, di espressione, senza la quale non potrebbe resistere.

Ricky Farina

giovedì 6 dicembre 2012

IL POMPINO DRAMBUIANO

CIORAN

Cioran per sfuggire al tormento della carne 
andava nei musei di storia naturale, si curava 
con la paleontologia, vedere gli ossi spolpati, 
bianchi e lucenti degli animali lo placava. 
Io per sfuggire al tormento della carne preferisco 
le donne.

GLI APPARECCHIATORI

Viviamo in un mondo "apparecchiato" da altri, come diceva Sartre. 
Nasciamo con le pietanze sotto il naso, e dobbiamo imparare 
ad avere fame di quello che vediamo. Ma io ho fame di quello 
che si nasconde sotto il tavolo, è sempre stato così, non mi 
sono mai fidato degli "apparecchiatori".

GIOVANNINA

IL TEMPO MI FREGA

Non riesco ad adeguare il mio desiderio alla mia età, 
sono rimasto un adolescente fra le mutande, questo mi 
fa tenerezza ma mi fa anche soffrire, la mia sessualità è sana, 
fresca, giovane, è il tempo che mi frega, il tempo che è passato 
implacabile sulle mie tempie e sulla carne.

Ricky Farina

PENSIERO DEL GIORNO

Sono un professionista dell'inesistenza. Lavoro 24 ore al giorno 
senza fermarmi mai. E non ho uno stipendio. 

R.F.

AFORISMA DEL GIORNO

I fiori sono l'utopia dei vermi.

Ricky Farina

ALLA

mercoledì 5 dicembre 2012

SCAPOLO

L'AMORE

Io so che cosa è l'amore. L'amore è quando inciampo e tu
mi dici: "Riccardo, attento a dove metti i piedi". 
L'amore è quando ti fa male la pancia, e io corro in 
farmacia. Ma tu dove sei? Conosco tutte le farmacie
notturne di Milano ma non conosco ancora te.

PARADISO LIBERO

Il mio paradiso è un paradiso di libertà dove ogni uomo può dire 
"sentite, è tutto molto carino, gli angioletti e compagnia cantante, 
ma se non vi dispiace tolgo il disturbo, grazie, arrivederci. 
Avete una lametta metafisica per caso?". Ma non credo sia facile 
suicidarsi dopo che sei morto.

Ricky Farina

CRISI

Invidio quelli che hanno crisi di identità, 
io ho una crisi di alterità. 
Come si fa in questi casi?

Ricky Farina

IL MIO HOBBY

Sono uno degli uomini più ininfluenti che abbia mai conosciuto. 
L'irrilevanza è il mio hobby, mi fa sentire un uomo libero. 
Se fossi importante mi ucciderei.

IL MASSAGGIO PROSTATICO

In giro vedo tanti annunci di massaggi prostatici, intendo sui siti hard 
che amo frequentare per noia o diletto, ma toglietemi una curiosità: significa 
che mi mettono un dito o altro in culo se ci vado? Dio, forse è meglio un 
messaggio prostatico: lasciate in pace il mio culo, per il resto totale libertà. 
Ma mi perdo qualcosa? Voi che dite? Si faccia avanti qualcuno con esperienza 
e mi illumini il culo! 

R.F.