venerdì 23 febbraio 2018

LUSH - IL FATTO QUOTIDIANO

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/02/23/lush-le-saponette-inglesi-saranno-pure-equo-solidali-ma-ce-un-limite-al-mio-senso-etico/4183201/

GIANNI ANDONE

giovedì 22 febbraio 2018

ECCOMI

Ciao, eccomi. Non ho il blocco dello scrittore perché non sono uno scrittore.
Che dite? Forse è l'assenza di sigarette che mi crea vuoti mentali?
In realtà sto passando molto del mio tempo spulciando i video di YouTube.
Mi sto facendo una scorpacciata di Federico Zeri e Claudio Strinati, anche
Sgarbi ogni tanto, e Paolucci, insomma, avendo appena letto un libro
su Michelangelo, sto ascoltando critici che parlano d'arte. Dio mio!
Quante cose ignoro! Sono un abisso di ignoranza, ma non mi vergogno.
Anzi: è uno stimolo. Quasi fisiologico! Federico Zeri è il più colto di
tutti, impressionante, anche la sua vita è affascinante, una cultura che
scende e sale a qualsiasi livello, dalle fognature dell'antica Roma alle
pennellate metafisiche, quasi soffiate, dell'ultimo Guido Reni, un uomo
che leggeva un libro al giorno come minimo. Comunque...stasera mi
incontro con Gianni Andone per un nuovo ritratto filmato della Chisciotte.
Claudio Strinati è molto simpatico, ve lo consiglio.

mercoledì 21 febbraio 2018

martedì 20 febbraio 2018

IL GIORNO DEI COMPLIMENTI

Oggi è il giorno dei complimenti, ogni tanto capiterà, oggi tocca a Farinomane.
Ci siamo conosciuti anni fa a Bari. Si è presentata minigonnata e sorridente, mi
ha fatto subito simpatia, e non solo: ho sentito tutta la sua femminilità. Siamo
andati a mangiare in un bel ristorante, mi sono assentato per seguire il richiamo
della mia vescica e sono rimasto intrappolato nel bagno, non riuscivo più ad
aprire la porta e faceva caldo, ho iniziato a sudare, ho provato a concentrarmi
in tutti i modi, le ho tentate tutte, niente da fare, porta bloccata, intanto Farinomane
mi attendeva al tavolo, non potevo dilungarmi oltre, ho iniziato a bussare
forte alla porta del bagno fino a quando non mi hanno sentito, è venuta una
cameriera e ha aperto semplicemente la porta nel senso opposto, in sostanza
non avevo pensato alla cosa più banale: spingere la porta verso l'esterno e non
verso l'interno come stavo facendo. Poco male, raggiungo Farinomane, si mangia,
si parla, si sorride, mi nutro anche della sua intelligenza. Mi dice che vedermi
dal vivo è bello perché si notano sfumature che in video sfuggono. Siano
benedette le sfumature. Mi offre il pranzo! Fare il regista rende! Poi camminiamo
per Bari fianco a fianco e a braccetto, sembriamo due vecchi amici o due
amanti che hanno raggiunto la pace dei sensi, io non le metto la mano sul culo
e lei non mi mette la mano sul pacco, tutto questo succede in un universo
parallelo, nella Bari parallela che cammina a braccetto della Bari reale.
Ci prendiamo anche un dolce e un caffè in un bar, se non ricordo male.
Poi le compro un dvd dei Monty Python: Il senso della vita! Alla fine ci
salutiamo con allegra tristezza, il viaggio verso Milano è ancora lungo, lei
mi chiede un autografo, glielo faccio, e in un universo parallelo la bacio e
le tocco il culo dicendole: "Ciao cocca, sei uno schianto". Essere il Ricky
Farina reale non è male, ma anche quello parallelo ha il suo perché!