venerdì 20 luglio 2018

COMPITI PER L'ESTATE


Elaborare un pensiero su questo verso di Sandro Penna

Felice chi è diverso | essendo egli diverso. | Ma guai a chi è diverso | essendo egli comune.

IL PROVOCATORE

A me piace provocare, sono un provocatore nato. Senza provocazione non c'è gusto e non
c'è divertimento. Si sa, si sa.

Vi faccio una provocazione: a me sembra che molti di voi non abbiano nulla da dire,
ma solo da "ridire". Capite la differenza?

Come gli ingenui che davanti a un'opera astratta(un quadro completamente bianco)
sono soliti dire: "Potrei farla anche io questa cosa!". No, caro mio, tu puoi "rifarla"
ma non farla, è l'artista che ha avuto l'idea, caro mio.

Avete visto come vi accalorate per la politica? Come tanti vecchietti che si riuniscono
nei bar di paese per parlare di politica. Un blog in fondo è un bar del paese globale.
C'è tanta vecchiaia in questo, io adoro i vecchi, ma non adoro i vecchi che ripetono
in se stessi la vecchiaia, non so se rendo. La vecchiaia è un percorso di avventura.
Come ogni cosa del resto. Pensare è un'avventura, deve esserlo, non deve essere
ripetizione di cose che avete letto e "riletto" sui giornali.

Così non siete più esseri umani spalancati sull'ignoto ma solo ripetitori di altri
ripetitori. Perché non vi accalorate allo stesso modo sulla poesia del romanticismo
inglese? Accaloriamoci tutti, sul mistero e sulla cultura, questa è la vera politica.

Vi propongo di portare su questo blog le vostre esperienze culturali, vi propongo
di accalorarvi su Baudelaire, su Voltaire, su Sandro Penna, Nicolino Pompa,
Pasolini, Sciascia, e chi più ne ha più ne metta (come nei film porno).

Ma ho il sospetto, l'atroce sospetto che non sarà così.
Potrebbe essere un esercizio spirituale per tutti noi.
Si potrebbe crescere assieme. Illuminarci a vicenda.

Invece oggi la parola è morta, c'è solo la chiacchiera.
Il mio amico Piero Ricca sostiene che internet è la morte del
pensiero. Che abbia ragione lui?

giovedì 19 luglio 2018

NELLA TESTA DI UN GENIO

MI SCUSO PER IL REFUSO

Mi scuso per il refuso dell'ultimo lavoro, provvedo
a correggere, sono dovuto uscire di fretta e non ho
controllato, capita, dovrei avere una segretaria.

NICOLINO

Oggi è il compleanno di Nicolino.

mercoledì 18 luglio 2018

PER CHIARIRE

Per chiarire. Il mio film documentario sui migranti è già stato fatto e si chiama HARKA.
Un film di terra, anche per un semplice motivo: soffro il mal di mare.
Che volete farci? Ognuno ha le proprie debolezze fisiche. Ma il film è stato fatto,
fatto interamente da me, senza aiuti, con i miei soldi, perché i soldi di famiglia se
permettete sono MIEI e non VOSTRI. Avrei potuto spenderli allegramente a puttane.
Chiaro? Per quanto riguarda LA PACCHIA è un film che chiama in causa tutti i
nostri privilegi e l'ho fatto da privilegiato, sono un privilegiato proprio come voi,
solo che io ho il coraggio di affrontare il mio volto, mentre voi scappate, ed è
per questo che voi non siete degli artisti mentre io lo sono, è tutto molto semplice.
Mi spiace, ma questa è la verità. E per questo il mio egoismo è meno schifoso
del vostro, di chi mi attacca solo perché ha la coscienza sporca. Qui nessuno è
innocente, sia chiaro, qui la differenza è tra persone vere e persone false.

LA PACCHIA