domenica 28 febbraio 2010

POESIA DEL GIORNO


Dopo la morte c'è solo buio e cenere,
ma non dobbiamo disperare, anche prima
della morte c'è buio e cenere.

E piccoli attimi dorati.

Ricky Farina

AFORISMA DEL GIORNO


Lascia agli altri la lotta per emergere, tu immergiti, scandaglia
l'abisso, gioca con le ombre degli squali, scardina forzieri...

Ricky Farina

sabato 27 febbraio 2010

IL RESPIRO CHE NON TREMA


Radici fluide, radici di vertigine, radici improvvise,
e il morso del vento, e la fuga della vita.

In odore di santità questa mia carne, santità del gemito.
Datemi un odore e solleverò il mondo.

Andrò alla ricerca di quel mattino che si è perduto
nella notte, di quel mattino inabissato nel sacro.

Inferno verticale dell'attimo, lotterò per strappare
alle tenebre anche una piccola cometa impaurita.

Non hai scampo, lo sai, lo senti in tutte le fibre del tuo
essere, ma allora perché ti ostini nella gioia?

Non è una forma di follia questo respiro che non cede?
Questo respiro che incontra il vento e non trema.


IL SEGRETO PER SCOPARMI

SECONDO AFORISMA DEL GIORNO


Prenditi il tuo tempo per resistere al tempo, scandisci il respiro
nell'isola felice del tuo spazio vitale, osserva l'invisibile.

Ricky Farina

AFORISMA DEL GIORNO


Era uno stupido ma beveva solo vini da meditazione,
a furia di meditare divenne un alcolizzato.

Ricky Farina

giovedì 25 febbraio 2010

AFORISMA DEL GIORNO


Difficile trovare cadaveri intelligenti, la morte è la cosa
più stupida che possa capitarci.

Ricky Farina

FISSARE IL FALLO

mercoledì 24 febbraio 2010

DANIELE, RITRATTO DI UN MIRACOLATO



















Sulla mia pagina YouTube (si accede cliccando sulla mia foto
presente nel blog) potete vedere l'ultimo video ritratto che
ho dedicato a Daniele, un professore di lettere in pensione.

THE PLAYGROUND, di FEDERICO TINELLI

ODE AL GORGONZOLA
















Tra tutti i formaggi io scelgo te, o Gorgonzola, con le tue
verdi screziature, avvolte nel duttile alluminio.

Distillato cremoso di vacca, estasi del palato, nobile e
popolare, piccante e dolce, formaggio d'ossimori.

Anche il vino più sciatto tu esalti, o Gorgonzola, ed è
una lussuria averti sulla tavola, a sigillare il pasto.

Perché la vita, anche la più lucente, tende alla muffa,
alla decomposizione, e tu non menti mai, o Gorgonzola.

Non ci illudi, già nel tuo nome sentiamo l'eco di un gorgo,
un gorgo infinito, o Gorgonzola, abbi pietà di noi.

SHORT

AFORISMA DEL GIORNO


Quel grumo terribile di paura che senti dentro di te è
il migliore alleato della tua gioia, dove è più profonda
la paura prende vita una strana forma di estasi.

Ricky Farina

martedì 23 febbraio 2010

AFORISMA DEL GIORNO


Mi capita di commuovermi pensando ai miei cordoni
spermatici, specialmente quando calano le tenebre.

Ricky Farina

lunedì 22 febbraio 2010

NELLA FOSSA DEI LEONI


Nella fossa dei leoni
ho visto arcobaleni
di gazzelle ferite.

Nella fossa dei leoni
ho miscelato il martirio,
la preghiera e il ruggito.

Nella fossa dei leoni
ho lasciato che l'ombra
si dissolvesse in canto.

Nella fossa dei leoni
ho ucciso l'ultimo cigno
carnivoro dell'estate.

Nella fossa dei leoni
ho respirato fra le cosce
di una femmina impura.

Nella fossa dei leoni
ho macinato fossili e
magma di primavere.

Nella fossa dei leoni
ho sorpreso la luna nel
pozzo rovesciato

della follia.

L'ADDIO E IL PIACERE

AFORISMA DEL GIORNO


Che venga la morte e ci scopra in flagranza di reato, con
le mani nel sacco della vita. L'ergastolo di un attimo.

Ricky Farina

JAM SESSION, DI FEDERICO TINELLI

domenica 21 febbraio 2010

SECONDO AFORISMA DEL GIORNO


C'è una pace che non voglio, una pace che mi fa schifo e
orrore: la pace dei sensi. Una pace insensata.

Ricky farina

AFORISMA DEL GIORNO


Non mi passa mai nulla per l'anticamera del cervello, anche
perché non ho anticamere nel cervello, solo salotti.

Ricky Farina

sabato 20 febbraio 2010

AFORISMA DEL GIORNO


Segui il tuo desiderio fino in fondo, persino nei labirinti oscuri
della stupefazione.

Ricky Farina

venerdì 19 febbraio 2010

MEDEA E PASQUALE

SECONDO AFORISMA DEL GIORNO


Amo l'impossibile, il mio sport preferito è lapidare il vento
nelle notti atroci di stelle, appeso a un respiro umano.

Ricky Farina

POESIA DELL'AMORE CRUDELE


Sono venuta a bucare la tua claustrofobia,
a slacciare le tue intime finestre,
ad aprirti voragini nel cuore e nella carne,
sono venuta a sillabare il tuo silenzio,
a portarti in dono le mie ferite lussureggianti,
sono venuta a spezzare le tue sicurezze,
a moltiplicare le tue distanze, a farti sentire
un uomo, un uomo perso, distrutto, in pericolo,
sempre sull'orlo di se stesso, sempre a un
passo dall'immobilità, sono venuta in amore,
vergine d'odio, cruda e crudele, femmina in
calore, cagna bagnata, vertigine di cosce aperte,
puttana delle tue paure, sono venuta a umiliare
la tua libertà, in una parola: a renderti vivo.

AFORISMA DEL GIORNO


Per riposarmi dalla ferocia e dalla stupidità dell'Uomo
mi piace fare finta di essere una scimmia: mangio banane,
mi arrampico sui mobili di casa, mi gratto la testa, mi
spulcio, grido, e un senso di benessere primordiale
copre ogni agonia della mente, mi sento vicino alla vita,
scimmia casalinga, ma pur sempre scimmia...

Ricky Farina

giovedì 18 febbraio 2010

LA POESIA MASSACRA LA NOIA

UNA POESIA DI FORUGH FARROKHZAD




















Nella mia piccola notte, ahimè,
il vento ha un appuntamento con le foglie
nella mia piccola notte
c'è l'ansia del declino

Ascolta,
senti il soffio delle tenebre?
Io, assuefatta alla mia infelicità
guardo stupita questa intensa felicità
ascolta,
senti il soffio delle tenebre?

Ora, qualcosa attraversa la notte
rossa e inquieta è la luna
ora su questa volta,
dove ogni attimo si teme il crollo,
le nuvole, questa folla in lutto,
sembrano attendere l'attimo della pioggia

Un istante
e poi, nulla

Oltre questa finestra trema la notte
e la terra esita al suo roteare
oltre questa finestra, l'ignoto
è in ansia per noi

oh, fresco corpo del verde
posa le tue mani, arse come il ricordo,
nelle mie mani innamorate
e abbandona le tue labbra
di calde sensazioni dell'essere
alle carezze delle mie labbra innamorate
il vento ci porterà via con sé,
il vento ci porterà via


SHORT

AFORISMA DEL GIORNO


Sono un fautore del coito assistito, durante l'atto tendo a
demoralizzarmi, ho bisogno di un personal trainer che mi
inciti a non smettere "forza Riccardo, continua, più forte,
più forte, continua così, non cedere proprio adesso."

Ricky Farina

mercoledì 17 febbraio 2010

LA MISTICA DEL SUCCESSO

SECONDO AFORISMA DEL GIORNO


Amo ritornare sui miei passi, anche perché ho dei passi
bellissimi.

Ricky Farina

AFORISMA DEL GIORNO


La vita è un'esperienza tattile. Tocco, quindi sono. E la morte
è una mancanza di tatto, un'impertinenza dell'Essere.

Ricky Farina

martedì 16 febbraio 2010

SECONDO AFORISMA DEL GIORNO


Mi distendo, lascio che la vita riveli la sua natura gratuita,
sento affiorare in me splendide visioni, sono un asceta da
appartamento, nessuna colonna, nessuna caverna, nessun deserto,
sono comodo, seduto sul divano, in compagnia di Mozart,
la mia ombra diventa più spessa, matura, e cade dal corpo
come un frutto tenebroso, ora sono felice, felice perché
sono simile al nulla, e non ho paura di questa rivelazione.

Ricky Farina

MANGIARE, SUCCHIARE, SCOPARE

AFORISMA DEL GIORNO


Derubricare l'angoscia a malessere passeggero. Farsi un
involtino primavera in inverno. Togliersi dalla mente il
pensiero ossessivo della morte e farsi un "attico mentale"
dove installare una ballerina Oba Oba. Ricucire le ferite
con ago e filo senza perdere il filo. E poi: vivere, vivere
azzoppando i punti di domanda, lasciando intatto il mistero.

Ricky Farina

lunedì 15 febbraio 2010

SECONDO AFORISMA DEL GIORNO


Avere il dono della leggerezza, sorvolare il dolore,
per gioco invitare una passante a vedere la mia
collezione di bolle di sapone.

Ricky Farina

LA SPESA DEL SINGLE

PENSIERO DEL GIORNO


Così lei è fuggita, una fuga ben calcolata, lenta, ponderata
da tempo, è fuggita perché "la libertà non ha prezzo".

Eppure anche la libertà si può condividere, ripartire in
parti uguali, anche la libertà ha bisogno di riposo.

In fondo non è questo il movente, forse una disperata
ricerca di se stessi, forse ritrovare il volto perduto.

Quando l'altro non ti rispecchia più: fuggi. Fuggi verso
nuove superfici che possano riflettere la tua essenza.

Mi restano i frammenti di lei, li raccoglierò uno a uno,
e terrò quel suo volto, quello che è stato mio, solo mio.


UNA POESIA DI ENRICA PARESCE


DELL'AMORE E ALTRE PALLE


Giorno/Notte
Incasellato in un cuore di neon ammiccante
**San Valentino**

Tasto il muscolo interessato: necrosi in corso.

Cirripedi impertinenti incrostano di ricordi infelici
la superficie incrinata.

Amori amari
Umori amati come colate acide di delusioni
hanno corroso rispetto e innocenza.

DNA NON RECUPERABILE

Ultime notizie:
l'ombra del cioccolatino che -non- mi hai regalato
si è sciolto lentamente sulla lingua
con un sapore di olio di fegato di merluzzo di prima qualità

"l'amore fa male"

è provato.

AFORISMA DEL GIORNO


Non l'amava più, ma non amarla più era così atroce che
tornò disperatamente ad amarla.

Ricky Farina

ELETTROSOLITUDINE

domenica 14 febbraio 2010

CHE COSA TI TORMENTA?


Che cosa ti tormenta amore? Non senti che la vita
è uno spasso? Uno spasso che ci porta a spasso.
Perché non gioisci di tutto questo sperpero?
Non avrai paura della morte, vero? Il suo regno
non ci appartiene, è uno sbuffo di cenere amara,
nient'altro, dura un attimo, e poi non ci disturba
più, la sua misura è misera, toglie il respiro,
l'ultimo, solo quello, tutti gli altri li lascia intatti.

Ma tu non sei convinta, dici che una rondine
non fa primavera, che un giorno felice non redime
il dolore, dici che la speranza muore per ultima
e che al suo funerale non ci sarà anima viva.
Non voglio certo darti torto, amore, come potrei?
Ti chiedo solo di immergerti nella tua agonia,
vai fino in fondo, scoprirai che la sorgente
della gioia e della sofferenza è unica, non muta.

Ora tu devi scegliere: ridere o perderti...

AFORISMA DEL GIORNO


Ci sono uomini di belle speranze e uomini che hanno una
disperazione meravigliosa.

Ricky Farina

PER CHI


Per chi danza sugli argini della quotidianità, per chi coltiva
lo stupore, per chi si tuffa nell'ombra, per chi apre gli occhi
la mattina trascinandosi dietro tutti i sogni, per chi cede allo
sconforto davanti a una tartina al salmone, per chi regala
tacchi a spillo ai fachiri, per chi ha sempre tempo da perdere
insieme agli altri, per chi rallenta gli schiaffi fino a farli
diventare carezze, per chi è gentile con chi gli conficca una
lama nel cuore, per chi spegne le candeline con l'estintore,
per chi si toglie la vita come ci si toglie un orologio carnivoro,
per chi non ha nulla da fare e lo fa con eleganza, per chi prende
la vita sempre dal verso sbagliato e lascia agli altri quello giusto,
per chi annega i dispiaceri nella sobrietà dello stile....

sabato 13 febbraio 2010

POESIA TARZAN


Io essere felice. Io sapere che mondo è più tenebra
che luce, ma io essere felice lo stesso.

Io amare natura, anche se io sapere che natura
spesso è contro di me, ma io amare natura lo stesso.

Io amare vita, anche se io sapere che vita è piena
di morte, ma io amare vita ugualmente.

Io amare, anche se io sapere che amore è strano e
a volte cattivo, ma io amare lo stesso.

Io essere uomo semplice, anche se io sapere che
nella mia testa ci sono funghi velenosi.

Io volare con liana, anche se io sapere che liana
può cedere e io cadere, ma io volare lo stesso.


SECONDO AFORISMA DEL GIORNO


I soldi non fanno la felicità, la rifanno a modo loro, ed è
sempre una felicità che non vale un soldo.

Ricky Farina

I SOLDI RIFANNO LA FELICITA'

AFORISMA DEL GIORNO


Mi strazio, mi sazio di questa vita e mi faccio spazio.
Poi non resta che fare fagotto in quattro e quattr'otto.

Ricky Farina

venerdì 12 febbraio 2010

VALERIA



















Sul mio canale YouTube(si accede cliccando sulla mia foto
grande presente nel blog) trovate l'ultimo video ritratto
che ho dedicato a Valeria, la donna che ha condiviso per
nove anni questa strana vita che mi porto addosso.

Si tratta di un filmino delle vacanze d'autore.
Ringrazio la California, l'Arizona e Valeria
per lo spettacolo naturale mozzafiato.

Ciao amore.

SECONDO AFORISMA DEL GIORNO


Quando mi spoglio la nudità mi rivela la natura
aliena del corpo, i vestiti sono miei, la nudità no,
appartiene a un flusso cosmico che mi oltrepassa.

Ricky Farina

AFORISMA DEL GIORNO


Mille vertigini nel cuore e una sola estasi: il vuoto.

Ricky Farina

giovedì 11 febbraio 2010

AFORISMA DEL GIORNO


Mi sono distratto un attimo, solo un attimo, e la vita
mi ha acciuffato, sussurrandomi: vivi.

Ricky Farina

mercoledì 10 febbraio 2010

UNA GIOIA OSCURA


Una gioia oscura invade il mio cuore,
ferisce l'incanto del sangue.

Debolezza dell'infinito, è un fragoroso
cedimento, un limpido addio.

Alle tenebre non è concesso di capire
l'intima fragilità dell'uomo.

Chiudere gli occhi per snidare la luce
che si cela sotto le pietre.

Sollevare le montagne con un respiro,
tutto è possibile quando tutto

è perduto.


TERZO AFORISMA DEL GIORNO


Dice il saggio: "meglio una cattedrale nel deserto che
il deserto in una cattedrale."

Ricky Farina

LA FELICITA' IN BOCCA

SECONDO AFORISMA DEL GIORNO


Morire con garbo, come se fosse nulla il nulla
che viene a prenderci.

Ricky Farina

AFORISMA DEL GIORNO


Gli astemi dovrebbero essere anonimi, non gli alcolisti,
e vergognarsi del proprio cadaverico equilibrio.

Ricky Farina

lunedì 8 febbraio 2010

SECONDO AFORISMA DEL GIORNO


Pausa di riflessione è l'espressione tipica delle coppie che hanno
avuto una vita sessuale così noiosa da produrre una riflessione.

Ricky Farina


AFORISMA DEL GIORNO


Difficile trovare una donna che abbia la grazia e la profondità
della mia solitudine, che mi chieda solo di essere me stesso.

Ricky Farina

domenica 7 febbraio 2010

POESIA IGNOBILE

Un fiore colto di sorpresa.

E le stelle sono chiodi conficcati
nell'universo.

Preghiere in fiamme bruciano
il volto di un santo.

Il rosario dei ricordi , una vecchia
curva sulla propria solitudine.

Dislessia del Verbo.

AFORISMA DEL GIORNO


Sono un uomo infantile, colleziono capezzoli, e nel buio cerco
sempre la Via Lattea di un seno.

Ricky Farina

sabato 6 febbraio 2010

AFORISMI DEL GIORNO

Tieniti sempre a debita distanza dalle tue indebite vicinanze.

*

Al momento opportuno devi essere inopportuno, così coglierai
tutti di sorpresa.

*

Segui il profumo di una donna, solo così troverai il suo odore.

*

Nel mio caso la disperazione muore per ultima, la speranza
ci lascia le penne un attimo prima.

*

Ti senti un relitto? Lasciati cullare dalle onde. Sarai un
relitto danzante.

*

Le mie storie d'amore non finiscono mai perché alla fine
ci metto sempre un addio a salve.

LEGITTIMO IMPEDIMENTO

Senti che stai per morire, e forse pensi che la morte
sia un legittimo impedimento. Invece no.

Non c'è nulla di legittimo nella morte.
Abituati a odiarla, è il segreto della felicità.

Non credere ai sofismi dei saggi, sono tutte
elucubrazioni consolatorie. Morire è atroce.

Ti sembra bello non potere più affittare un
pied-à-terre per le tue scorribande erotiche?

Ti sembra auspicabile avere un pied-à-terre
nella fossa? Non credo che sia divertente, vero?

Odiare la morte, anche quella che viene a placare
un dolore immenso, è un atto d'amore.

In un colpo solo la morte ci priva di tutte le primavere,
di tutte le combinazioni possibili. Dio, che orrore!

E non tirarmi fuori la panzana della vita eterna!
Senza l'odiosa morte la vita sarebbe vuota.

Non piena, vuota. Capisci? Quindi siamo costretti
a odiare ciò che ci rende umani: la morte.

E tu vuoi restare umano, non è vero?

AFORISMA DEL GIORNO


Un raffreddore è la goccia che fa traboccare il naso.

Ricky Farina

venerdì 5 febbraio 2010

AFORISMA DEL GIORNO


Anche nella follia quieta del tuo mondo prestabilito cerca
un equilibrio intransigente, una vertigine immobile.

Ricky Farina

FILM MUTO

giovedì 4 febbraio 2010

IL TELEFONO


Fisso il mio telefono, piccolo scrigno di voci
in attesa.

Oggi non posso fare finta di nulla: il silenzio mi ascolta.

Con il suo alfabeto indecifrabile cerca di stimolare in
me una reazione, anche di difesa.

M'illudo di trovare rifugio nel rumore, nella musica,
ma niente da fare, il silenzio è sempre presente.

Bizzarra situazione, impossibilità di fuga, il silenzio
esplode nella mia testa, non mi lascia scampo.

Che cosa vuole? Perché mi tormenta? Forse vuole
il mio cuore? La mia morte? Maledetto silenzio.

Maledetto, eppure indicibile.

Lo sento, sento il silenzio che mi scende nel sangue,
come un'eco infinita di un grido infinito.

Questo capita a chi si inabissa nello splendore
del mondo, questa è la condanna.

Sentire il silenzio che ti ascolta, e non sapere
che cosa dire, che cosa fare.

Mi arrendo o continuo a combattere? Che arma
posso usare? Il mio silenzio?

Il mio piccolo silenzio da gettare nel silenzio
dell'universo?

E poi attendere, attendere in silenzio che il telefono
squilli, e mi salvi.

"Pronto, chi parla?"

Nessuna risposta.

ARTICOLO 4 DELLA COSTITUZIONE

AFORISMA DEL GIORNO


C'è più verità in un pensiero superfluo che in un pensiero eterno.
La vita stessa è superflua.

Ricky Farina

mercoledì 3 febbraio 2010

AFORISMA DEL GIORNO


Rientrò a casa verso sera. Si tolse il cappello, poi il cappotto, e
sovrappensiero si tolse anche la vita, aveva scambiato la morte
per un attaccapanni, un suicidio di design, molto minimale.

Ricky Farina

martedì 2 febbraio 2010

CLAUDIA MEZZETTI: COMBATTERE L'ANSIA



















Oggi ho visto i quadri di Claudia Mezzetti su Facebook, le nuove
forme di comunicazione modificano la nostra percezione dell'arte,
mentre i miei occhi si posavano su questo quadro danzante, dalle
vaghe reminiscenze matissiane, non ho potuto evitare di vedere
anche ALTRO, una pubblicità contro l'ansia, proprio a fianco del
quadro di Claudia, e così ho subito pensato che la pittura di miss
Mezzetti è un antidoto poderoso contro l'ansia, nel suo modo di
dipingere si avverte una elasticità musicale che scioglie i nodi
oscuri dello spirito, e il "viandante dello sguardo" trova ristoro,
una pace semplice, purificata, essenziale, che protegge dagli
accavallamenti del visibile, dall'intrecciarsi isterico delle forme,
suggerendo un percorso alternativo, evocando una metamorfosi
interiore, un cedimento del senso e dei sensi, un abbandono.
Ma senza timori o tremori. Si è felici di perdersi. Di sentire che
ognuno di noi sotto la pelle ha questi colori che erompono, che
sfilacciano il quotidiano, che ci spingono oltre, verso nuovi approdi.
Baudelaire ascoltando la musica vedeva i colori, guardando i
quadri di Claudia si sente una "musica cieca", una sinfonia della
fuga, le sue pennellate sono un attentato terroristico alle tenebre.
Segrete armonie restano negli occhi, e una fame allibita, perché
l'arte non sazia mai, ma ci affama sempre, e ci sfida.

ALBERTO RICCI



















Sul mio canale YouTube(si accede cliccando sulla mia foto
presente nel blog) potete vedere l'ultimo video ritratto
che ho dedicato ad Alberto Ricci, un rivoluzionario in loden.

lunedì 1 febbraio 2010

IL FORMICAIO IMPAZZITO

AFORISMA DEL GIORNO


Sono pieno di tasti dolenti, sono uno spartito di sofferenze
tangibili, e tutto questo genera una musica.

Ricky Farina