mercoledì 4 febbraio 2015

L'ATTENZIONATO

Mi sto interrogando sulla mia presenza sul sito del Fatto Quotidiano online,
voi che dite? La poesia è satira, ma è satira della verità, il poeta prende
in giro Dio, a volte con amore, a volte con rabbia o ironia, il poeta prende
in giro la natura, il senso, la vita, e l'unico atto terroristico possibile è il 
silenzio. Ma un quotidiano, per quanto laico e liberal, può "contenere" 
questo tipo di espressione? Persone anche molto intelligenti, colte,
hanno una diffidenza congenita nei confronti dell'agire poetico, e il blog
di un poeta viene così messo sotto osservazione, attenzionato, capite?
Sono attenzionato. Ma che senso ha invitare un poeta e poi guardarlo con 

sospetto? Mettere i paletti della convenienza al suo stile, alla sua natura?
Che farebbe Bunuel? Quello vero, Luis. Per fortuna sono un uomo libero,
vedremo, vedremo...diciamo che anche io sto "attenzionando" il Fatto.

11 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma sei o non sei un novello Don Chisciotte?
Io direi di avanzare con fierezza!
Il mondo ha bisogno più che mai di poesia...ma ancora non lo sa.
- farinomane -

Gaetano Gigliotti ha detto...

Non so cosa ti aspetti da questa "esposizione":"Persone anche molto intelligenti, colte,
hanno una diffidenza congenita nei confronti dell'agire poetico," figuriamoci il resto delle persone. Il Grillo del post precedente ha funzionato da "civetta", io penso che più commentatori ci sono meglio è, di contro i rischi ci sono, e fanno venire i nervi.

silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...

Anche se il fatto quotifiano non riceve fcontributi statali, chiamarlo giornale liberl non é propriamente corretto, visto che no é affatto equidistante dalle posizioni politiche in campo, perché il suo appoggio politico al movimento5 stelle é totale.Quindi non allinearsi verso questa parte politica sarà certamente un problema per i giornalisti e scrittori blogger del giornale. Ma aldilà di questo....il conflitto interiore di Farina puo nasce nel momento in cui la poesia, essendo un evento dello spirito, lo porti ad intuizioni di verita sentite, coraggiose contro corrente o il politicamente corretto. Viva la libertà, parola che fa fremere il cuore.

Anonimo ha detto...

Secondo me non ti devi preoccupare se un quotidiano possa "contenere" la tua poesia. In fondo la gente è più disposta ad accettare una verità celata in versi (anche perché spesso non coglie assolutamente questa verità) che una verità sbattuta crudamente in faccia. Alcuni arrivano addirittura a negare, o a coprire, l'evidenza e tacciano gli altri di pessimismo angosciante e frustrazione. Ma magari è la loro angoscia/paura di una verità, per loro inaccettabile, che non gli permette di vedere ed accettare il dato di fatto. Ma poi la verità è così soggettiva, ciò in cui io credo... non è detto sia credibile e vero anche per l'altro, ognuno di noi ha la sua interpretazione. Sono d'accordo nel pensare che IL SILENZIO sia veramente un atto terroristico (tacere vuol dire omertà, non trasmettere, non avvisare dei possibili pericoli nascosti in incancreniti meccanismi mentali), l'INDIFFERENZA è un fendente continuo nella piaga e l'INTOLLERANZA è il colpo di grazia definitivo. Effettivamente da uomo libero puoi decidere ....se i commenti ti fanno saltare i nervi e ti creano destabilizzazione pericolosa....allontanati. Ma se hai questa creatività trasbordante e se hai aperto questo blog ..è perché hai un fuoco interiore che ti spinge a trasmettere....quindi un Quotidiano online è un ottimo veicolo per trasportare il tuo pensiero e per convogliare sul tuo blog. Comunque nel caso alcuni commenti ti facessero saltare i nervi... (cosa molto probabile visto che Medea ..in Mostro Adorato... ha affermato che ti arrabbi quando ti si dicono certe cose e visto che in un Video dove affermavi che, sempre Medea, ti aveva fatto notare che il blog era troppo zeppo di video sex triviali che fuorviavano l'attenzione e per tutta risposta dopo un iniziale sarcastico controllo ....alla fine, quasi per rabbiosa ripicca, sei partito con una serie di ...AZZ)....ti suggerisco di togliere potere a quei commenti. Un commento è un commento, è il pensiero e l'interpretazione dell'altro, non è assoluta verità....se ci saltano i nervi è perché noi stessi lo dotiamo del potere di ferirci e se ci ferisce... forse è perché ha fatto traballare una nostra convinzione/illusione o forse perché diamo troppo peso alla considerazione/accettazione, della nostra persona, da parte dell'altro. Prendiamo un attimo in considerazione la figura del Volontario di qualsiasi Onlus. Chi pensa di entrare a far parte di un volontariato convinto di auto glorificarsi, di salire sul trono della bontà umana, di lenire le proprie frustrazioni e di essere apprezzato dagli altri ....è meglio che non inizi neanche perché sarebbe un illusione/delusione pazzesca. Lo deve fare nella convinzione di avere l'umiltà di imparare ed ascoltare con tolleranza e senza pregiudizio...e soprattutto con l'accortezza di non farsi sommergere da emozioni negative con cui viene a contatto. Emozioni e commenti negativi che in un volontariato sono sempre dietro l'angolo...anche Nietta lo ha segnalato "alcuni mi dicono: A IO NON POTREI MAI FARLO SONO TROPPO SENSIBILE ed è come se tacciassero te, perché lo fai; di insensibilità"... come ho già detto in questa nostra epoca, ma anche nelle precedenti, la vera trasgressione è il donarsi gratuitamente e con spirito sereno, senza competizione, senza sottomissione e senza superiorità (che tanto nessuno di noi è superiore). Quindi se un volontario qualsiasi, senza arte né parte...non poeta... non filosofico....senza diplomi/lauree, riesce a reggere commenti negativi senza destabilizzarsi...vuoi non riuscire a farlo tu? Chicca

silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...

Chicca Farina credo riesca benissimo a reggere i commenti negativi alla grande, infatti non sta considerando minimamente i suoi commenti Chicca sempre e cmq fuori tema, é ormai una sua prerogativa Chicca dilagare senza stare sul discorso, poiché Farina non lamentava i commenti troll ai suoi post sul FQ, ma dell'invito fatto dallo stesso quotidiano ma allo stesso tempo un attenzione a mettere paletti al suo libero pensiero. Inoltre Chicca affermare che la verità é soggettiva e no oggettiva, fa solo comodo alle società corrotte, autoreferenziali slo a se stesse, bisognose proprio dei falsi maestri per giustificare beceri egoismi su cui poggiano i peggiori mali, presentandoli sotto forma di beni. La verità o é verità o é menzogna ha capito Chicca, non faccia la paladina di chi studia come prendersi in giro meglio a vicenda nella tristezza e squallore del relativismo etico e morale.Ed oggi affermare la verità e scomodo, vuol dire andare contro corrente, contro tutti e tutto, ma poiché ci vuol coraggio, dignità e forza di carattere per affermare difendere la verità, alcuni pusillanimi preferiscono affermare che la verità é soggettiva e relativa, mai oggettiva. Quindi Chicca arrossisca per cio che ha scritto, se ci riesce.

attimiespazi ha detto...

@Ricky
Essere sensibili ai commenti altrui vuol dire avere grande rispetto delle persone che scrivono, considerandole come tali. Leggere con superficialità i pensieri altrui solo perchè si è sul web e non ci si parla vis à vis lo ritengo un atto di estrema aridità interiore. La conseguenza della tua sensibilità può trasformarsi in un piccolo disagio interno che non ha ragione di esistere. La tua presenza nel web deve essere soprattutto un piacere per te e se questo smette di essere tale hai la facoltà di scegliere, sei LIBERO di scegliere come viverti e a chi e come offrire la tua poesia.
La poesia (lo sai meglio di me) è fare l'amore con le proprie emozioni, e donarla al mondo è un doppio atto d'amore.
Caro Ricky, ti ripeto il mio pensiero che ti regalai tempo fa e che non è mutato nel tempo:
per me Tu sei una perla rara in mezzo a bigiotteria di plastica..
Segui il tuo essere e il tuo cuore. sempre!

.attimi

Anonimo ha detto...

Silvia ...una domanda molto diretta ....visto che io esprimo unicamente delle mie impressioni/interpretazioni ed a Riccardo ho posto domande proprio perché non ho certezze, mentre lei invece risponde continuamente A ME al posto di Farina e ..oserei dire... con una certa sicurezza....MA LEI E' RICCARDO FARINA O CREDE DI ESSERE FARINA DEL SUO (SUO DI LUI) SACCO? (occhio a non finire nel sacco scrotale hehehehe) E' realtà/verità "oggettiva" il fatto che lui regga tranquillamente i commenti negativi e non consideri minimamente i miei commenti fuori tema ...o è la realtà/verità "soggettiva" di Silvia? Lei stessa afferma "IO CREDO CHE". Lei è proprio buffa, ovviamente in base alla mia realtà/verità soggettiva... non si preoccupi. Pure lei... come l'Anonimo Misogino ed altre commentatrici del blog di Roberto...sentenzia che i miei commenti non vengono da Riccardo considerati. Su cosa basa la sua sicurezza? Sul fatto che non mi risponde sempre? Sul fatto che ha dato a Lei della dolcissima? O Silvia ....non sarà mica in gara con me per l'accaparramento del Frutto Proibito vero? Si tolga ogni ansia....non sono in gara...non sono a caccia! Si viva tranquillamente il suo percorso/dialogo con Riccardo ....non cerchi una competizione con me ..perché in caso contrario la prossima volta che Riccardo parlerà in mia difesa (come ha già fatto) ....lei ricadrà nuovamente nella frustrazione di sentirsi passare per un'imbecille. Poi non dia la colpa a lui o a me...ha fatto nuovamente tutto da sola. Per quanto concerne il discorso della considerazione da parte degli altri, penso che con tutto quello che ho scritto si sia capito che, per me, la considerazione più importante è quella che proviene dalla propria coscienza, perché è l'unica vera considerazione che ti permette di non crollare sotto gli attacchi degli altri. A proposito, non sono arrossita (famoso detto vulgaris ..FACIA SMORTA FIGA FORTA)...va bene se in segno di pentimento e contrizione mi metto in ginocchio sui fagioli lessi (sa com'è non sono religiosa masochista) e mi cospargo il capo di talco? (non ho la cenere sorry...non fumo) hehehehe saluti Silvia, pardon se preferisce la chiamo Riccardo ....hehehehehe Chicca

silvia silviaa ha detto...

Come sempre sottovaluta la spiccata natura ironica di Farina, poiché non sono dolcissima, ma una "dolcissima "dark lady terribile temeraria,,Farina lo ha dapito tranne Lei Chicca, ma lei non comprende o non vuole comprende molte cose, é troppo esagitata a sottolinerare i difetti drgli altri, infatti ha sorvolato sulle parole di Farina su Noemi, come mai Chicca lo ha fatto? Già, vero, lei Chicca non ha abbastanza perspicacia a rilevarebla bontà d'animo altrui, forse é talmente sommersa di delusioni che non riesce più a distinguere amore e benevolenza altrui. Ps.: lei non deve formare le sue certezze sconfinando la privacy di Farina, perche questo si chiama insolenza, villania, malcostume.

RobySan ha detto...

Commento inserito.

Questo commento è stato inserito dall'autore.