giovedì 14 aprile 2016

PALADINO SGHEMBO

4 commenti:

Gaetano Gigliotti ha detto...

Con questo video ho visto un universo nascosto che ho riconosciuto guardandolo, meglio: un'intimità, che pareva mi conoscesse, non so, questa "violazione" mi ha stupito... qualcuno sapeva cosa volevo vedere e sentire. Grazie, Fary.

attimiespazi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
attimiespazi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

Riccardino...stanotte eri nel mio sogno. Non ti vedevo chiaramente, ma c'era il cappotto lungo ed eri assieme a me nel piano sotterraneo di un grande fabbricato pieno di stanze e corridoi in penombra, vi erano anche grandi tavoli da lavoro....un ambiente tra l'industriale e lo scantinato. Ci siamo seduti a terra per parlare ed il mio cellulare ha suonato, un cellulare sconosciuto che iniziava per 347. Poi tutto è sfumato. Chicca