lunedì 11 aprile 2016

L'OPTIONAL

Con il tempo inizio ad apprezzare anche le poesie
più banali, quelle poesie che palpitano di cuori, di
tramonti, di gabbiani, e di stelle che ardono nella
lontananza. " Ti amerò per sempre " mi sembra
la più bella poesia d'amore. In barba a tutti i versi,
a tutti i sonetti, a tutto il dolce stil novo. Che cosa
c'è di più dolce e tragico della vita che si esprime
e resta imprigionata in una trama di parole piatte?
Quello che è trito e ritrito mi emoziona fino allo
svenimento. La banalità mi causa erezioni che
incontrano il cielo. Un sasso è un sasso, un cuore
è un cuore. La tautologia è l'essenza. Non c'è
altro. Il resto è letteratura. Inganno. Anche i baci
Perugina mi sembrano fastidiosamente colti, troppo
intellettuali. La fica è la fica. Il cazzo è il cazzo.
Nulla di più bello. Due adolescenti che si baciano
per la prima volta su una panchina verniciata di
fresco. Due anziani che si tengono per mano e
si sorridono con la dentiera. Dio, che bello, bello!
Un fiore. Una rosa, le spine. E l'universo a fare
da contorno, come un optional colossale...

9 commenti:

-farinomane- ha detto...

"L'universo a fare da contorno, come un optional colossale"... devono averlo pensato anche quei due ragazzi che di recente hanno fatto sesso per strada, nudi, in via Margutta a Roma.

vitanuova ha detto...

....anche due adulti che amoreggiando si riscoprono fanciulli. ...

Anonimo ha detto...

E che ne dici di "Ti amerò oltre la vita, oltre l'impossibilità di una carezza, oltre il vuoto di un bacio mai dato.....ti cercherò oltre la vita per abbandonarsi abbracciati in un vortice d'amore eterno...così da essere risucchiati assieme nella spirale di una nuova vita". Chicca

Devic Essence ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

Non ti ci abituare Laura....io più che poetica sono goliardica. E mi sta pure venendo la tentazione di una goliardata poetica da sciorinarli al bel Poeta abbandonato con quel muretto tenero sul balcone. Chicca

Anonimo ha detto...

TUTTA PER TE BEL MUSETTO: T 'amo pio cagnolone batuffoloso, e mite un sentimento di vigore e pace ai piè m'infondi. O che solenne come un San Bernardo tu guardi le chiappe libere e feconde. O che al guinzaglio inchinandoti lieto, l'agil operar della donna lievi mesi. Ella t'esorta e ti stuzzica e tu col lento socchiuder d'occhi fanciulleschi rispondi. E del bimbo occhio celato entro la chiara innocenza si rispecchia il divin albero rosa. Chicca

Devic Essence ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Devic Essence ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Devic Essence ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.