mercoledì 15 aprile 2015

PIPPO FLORIO

2 commenti:

-farinomane- ha detto...

...che apertura religosa ed effettivamente che grande forza di volontà. Mi sembra una famiglia felice

silvia silviaa ha detto...

Nel mondo ebraico contemporaneo la divisione millenaria col cristianesimo direi non è piu così tanto netta, perché molte voci autorevoli della cultura ebraica, come Boyarin, hanno detto che la storia di Cristo rappresenta una testimonianza profonda della continuità di tutte quelle profezie messiane annunciate nell'Antico Testamento, e che il mondo ebraico deve smetterla di svilire certe idee cristiane.Chissa, forse siamo davvero all'inizio di un'importante svolta del popolo ebraico contemporaneo nel riconoscimento messianico di Gesù.