martedì 28 aprile 2015

IL CRITICO BALLERINO

8 commenti:

-farinomane- ha detto...

Mi piace. Fanne altri.

silvia silviaa ha detto...

Penso che il cinema sia una delle arti visive più potenti nel comunicare e trasmettere, e in questo film l'amore d'amicizia viene espresso molto bene perché quando l'intelligenza, la volontà e la tenacia di un uomo sono orientati al bene di un'amico è come se toccassimo con mano quella componente spirituale presente in ciascun Uomo. E Paradossalmente quel prete che scoraggia Francoise dicendogli che non è Gesù Cristo, rende presente, introduce invece quell'evento spirituale divino che è presente in Francoise, che lo porta a diventare quell'amico che per amore ti trascina e ti accompagna prendendoti per mano, ostinatamente contro tutto e tutti. Grazie Riccardo per condividere questi tesori nascosti sconosviuti dalla massa. Sei molto bravo come critico cinematografico, perche riesci a farci vedere cose che magari a noi sfuggono, come la tecnica del carrello che rende il film ancora più intimo alla regia, al regista.Questa rubrica è davvero bella. Dati il balletto e l'analisi, sai essere serio, profondo ma leggero e comico allo stesso tempo, come fai a riuscirci è misterioso :)

riccardofarina69 ha detto...


Mi trattate come un juke box umano! Un giorno vi faccio inserire la monetina!!!

-farinomane- ha detto...

Ci ho messo troppo trasporto. Ok, facciamo che ti lascio solo il "mi piace".

Un giorno ti pagheremo. Te lo meriti.

riccardofarina69 ha detto...


Ma io non voglio essere pagato da voi, dovrebbe pagarmi IL FATTO QUOTIDIANO, hai ragione tu!

-farinomane- ha detto...

" Chris Moneymaker lavorava come contabile nel Tennessee. Un giorno decise di investire 39 dollari per iscriversi a un torneo di poker online. Conosceva bene il gioco ma non era un professionista. Eppure vinse il torneo. Il premio consisteva in un invito a partecipare alla World series di poker di Las Vegas. Prova a immaginare come andò a finire. Il novellino batté 838 professionisti e si portò a casa due milioni e mezzo di dollari. Per te, Ariete, non prevedo niente di così spettacolare, ma la tua saga potrebbe avere molti punti in comune con la sua. Forse avrai la possibilità di guadagnare molto grazie a un piccolo investimento. Oppure potresti attirare la buona sorte perfezionando un’abilità che finora per te è stata solo un hobby."

da L’oroscopo di Rob Brezsny

riccardofarina69 ha detto...

Non credo alle stelle su misura, non ci credo, non credo ai pianeti che si interessano di me, non credo alla luna degli innamorati, non credo alla congiunzioni astrali e nemmeno a quelle domenicali, non credo, non credo in niente, forse, forse riesco a credere a una bella bistecca ma in fondo, neanche a quella : tutto cacca alla fine. Ecco: credo alla cacca.

-farinomane- ha detto...

Ah beh...neanche io ci credo! Mi diverte solo la fantasia di Brezsny

...anche la cacca a volte delude