mercoledì 12 ottobre 2016

ENIGMI

Ci sono enigmi così fitti che l'unico modo per comprenderli
è non comprenderli, e farsi comprendere.

90 commenti:

attimiespazi ha detto...

non ho compreso..

.a

Anonimo ha detto...

per esempio è un mistero per me questa voglia di dirti che mi piaci proprio tanto. mi fai emozionare e anche se non è una bella parola, mi dai speranza. tu mi capirai? un abbraccio, daniela

silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...

Questa citazione richiama molto un concetto affermato se non ricordo male dal teologo svizzero Balthasar, capostipite della teologia moderna, e cioè che non siamo noi a fare esperienza di Dio, inteso come enigma ma è Dio che fa esperienza dell'uomo, perché se Dio si è già rivelato e ha parlato facendosi uomo, cioe Gesù, deve esssere l'uomo a dire si a Dio e non viceversa. Cmq certi pensieri di Farina confermano una sua natura ascetica con visioni e aperture molto potenti al trascendente. Cmq, mi scuso per la brevità elementare del concetto espresso, che andrebbve sviluppato cmq, ma il tempo è tiranno ultimamente, ciao a tutti, e Farina da molta soddisfazione con questi suoi scritti che confermano certe conquiste di verità raggiunte da altri pensatori.


Anonimo ha detto...

Io penso che effettivamente si tenda a non tentare di comprendere un enigma, troppo snervante ...troppe analisi e supposizioni.....risultato incerto e forse irraggiungibile. Più facilmente si cerca comprensione ....si vuole ed a volte si pretende che altri comprendano nostri comportamenti/azioni incomprensibili. Quando anche uno riuscisse a comprendere l'incomprensibile dell'altro....poi sorge il problema del "condivido ciò che per me è il tuo incomprensibile"? Se non lo si condivide...in automatico c'è il respingimento. Chicca

attimiespazi ha detto...

quoto Chicca..

.attimi

rickyfarina ha detto...



Diamo tutti il benvenuto a Daniela!
Mi piace un sacco quando mi dicono
certe cose! Allora anche io ho
un senso!

silvia silviaa ha detto...

Attimi, invece non quoto affatto la risposta che hai dato a Freddy sul post sotto "la bellezza ..." , perché la risposta di Farina a un commentatore del Fatto, che trovi brutta e aggressiva, è solo umana, perché dopo una serie di giudizi errati su un testo ( non critiche) e provocazioni si rischia di fare arrabiare l'altra persona, in questo caso Farina, e farla reagire di conseguenza, quindi la libertà di espressione, sotto lo spauracchio della libertà di critica, non deve diventare giudicante e diffamante verso l'altro che si espone pubblicamente, perché cosi si l'altro diventa solo un scarico delle le più inconsce frustrazioni, visto che l'altro non lo conosciamo, quindi cerchiamo di avere prudenza nell'usare la nostra libertà, che finisce nel momento in cui va a sconfinare sulla libertà altrui, come disse qualcuno. Quindi Attimi, trovo ciò che hai scritto per niente empatico ma solo giudicante se addirittura spendi parole contro Farina, visto che non distingui i momenti di criticità che un fomat come un blog pubblico di un giornale può presentare. I veri amici si riconosci nei momenti di umiliazione, nella croce, non nella gloria.

attimiespazi ha detto...

Silvia, sarò forse una pacifista ma rispondere con la stessa moneta a quelli che vengono ritenuti insulti non fa altro che annullare l'individualità di Ricky, e io voglio credere che Ricky ne abbia una scevra dai soliti giochini provocatori. se ad un mio amico danno un pugno non gli consiglio di rispondere con un altro pugno ma gli consiglio di non farsi sopraffare da sentimenti negativi, se possibile. se poi preferisce rispondere con un altro pugno per "lavare l'onta" cerco di spiegargli il mio punto di vista e quanto mi fa incazzare che lui cada in certi tranelli che servono solo a sminuirlo o solo perché sta antipatico a qualcuno. Ricky non è stato umiliato perché risplende di luce propria. Hai capito?
La mia amicizia prevede anche le strigliate quando gli episodi si ripetono nel tempo e non sono certamente distruttive ma, anzi, avrebbero la piccola ambizione di essere costruttive e di stimolo a reagire in giusta misura senza diventare complice ingenuo e inconsapevole di chi lo stuzzica nel vivo.
Ricky fa un lavoro incredibile a rispondere a tutti ed è ammirabile per questo, tanto di cappello ma, forse, a volte, la stanchezza nel fare ciò lo porta ad avere scatti che potrebbe evitare con una pausa nell'attività di dialogo che ha deciso di intrattenere.
Non può piacere a tutti, e allora..tanto piacere, ripassi quando vuole caro il mio commentatore del FQ..

.attimi

PS. Ciao Daniela, benvenuta nella truppa
:-)

silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...

Anche io do il benvenuto a Daniela, spero non si spaventi di cotanta intelligentia di certi commenti privi di superbia, orgoglio o meriti personali, ben venuta nella zupp...ops...truppa.

silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...

Daniela, ma lei quanti anni ha? Qui son tutti di mezza età come potrà stabilire dall'ineccepibile maturità dei commenti.

Anonimo ha detto...

Daniela attenta a Suor Silvia, è un peperino sotto mentite spoglie che sogna Farina in abito talare!

silvia silviaa ha detto...

Anonimo, non sono del tutto convinta del suo ragionamento, cercherò di riflettere meglio.buona notte a tutti.

Gaetano Gigliotti ha detto...

"allora anche io ho un senso", solo uno? P.S.: ciao Dani, omonima di mia moglie.

attimiespazi ha detto...

Silvia, Ricky per primo ha lanciato una provocazione con il suo articolo scrivendo di supposto deserto mentale in altri. Ha espresso una sua libera opinione e doveva aspettarsi certe reazioni nel web. anche lui è stato "giudicante" o ha solo posto in essere una sua critica in piena libertà? ha lanciato lui per primo il gioco, è entrato a far parte dell'ingranaggio. un articolo da vero filibustiere, come ho già detto simpaticamente.
qui sono tutti di mezza età perché il blogger di mezza età propone argomenti per gente matura.

.attimi

attimiespazi ha detto...

le provocazioni intelligenti servono a far pensare, sono specchi riflettenti di chi si mette allo specchio a sua volta in un circolo che, secondo me, non dovrebbe naufragare miseramente nel battibecco personalizzato con allegate offese mirate, se possibile. una volta, due . può capitare ma cadere sistematicamente nella rete per cibare i troll di passaggio è come assorbirne la loro cultura, assoggettarsi ad essi e farsi infettare da questa "moda" che, sempre secondo la mia libera opinione, ormai ha fatto il suo tempo.
o forse sono io che sbaglio e sogno l'impossibile.
bho..

.a

.

silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...

Ma infatti parlava di un programma, senza fare riferimento ad alcuna persona quindi la provocazione rientra in piena regola nella libertà di espressione/opinione senza sconfinera nell'offesa, provocazione quindi atta a indurre una discussione, riflessione più che altro e non offese, proprio perche nellarticolo di Farina manca l'elemento relazionale con terzi specifici affinché si possa considerare un insulto o una provocazione giudicante come dici tu, mentre i commentatori (anonimi ricordo) si son rivolti in maniera diretta e ineducata all'autore dell'articolo che mette nome e cognome etichettandolo e quindi sconfinando poi nella maldicenza. Mi stupisco che non si riesce a fare discernimento, o forse il GF Vip è visto anche da gente matura che tanto matura non sembra se alla fine non è capace di interloquire con autori serenamente, ma offendendo e basta. Farina è stato fin troppo gentile e tenero nel rispondere a dovere, e dovrebbe essere comprensibile che si sia arrabbiato per ciò, nel suo articolo ha pure dato un suggerimento pedagogico citando Bresson e altri registri, quindi questi commentatori anonimi sono degli ingrati, maleducati e immaturi. E Attimi, la vera sferzata l ha data Farina, non certo tu, Farina ha tutto il diritto di difendere il suo nome e rispondere in prima persona visto che si fa il suo nome e non il tuo e degli anonimi, quindi cerca di essere più lucida distinguendo le cose senza isterismi, allarmismi e enfatizzazioni inutili senza senso, e scusa la franchezza ma anche tu devi assumerti le tue responsabilità visto che sei una donna matura, e poi cosa centra Roby Rosi, lo hai paragonato a tale gente e non te ne rendi conto che stai assorbendo lo stile del pettegolezzo più becero citando nomi di amici di Ricky, incredibile, magari fossero tutti come Roby Rosi.

silvia silviaa ha detto...

A proposito, Attimi, qual'è il tuo nome e cognom, almeno Roby Rosi può avere il piacere e la soddisfazione di sapere chi abbia fatto il suo nome?

Anonimo ha detto...

Buongiorno a tutti!Vi sono grata per il coro di benvenuto, ho 42 anni ma sto cercando di ringiovanire e infatti ho lasciato un commento così infantile (e vero) che vi ha fatto intenerire. un abbraccio, Daniela

attimiespazi ha detto...

Dunque:
il mio nome e cognome è un segreto, non lo sa neanche Ricky. uso uno pseudonimo perché ho un contratto di esclusiva che non devo violare.
mi sono riferita a Roby Rosy che è un grande tifoso di calcio e dato che RF ha scritto testualmente "E lei oltre che andare allo stadio ( come immagino dalla sua struttura mentale appenna accennata nel suo commento ) di che cosa si interessa?"
come riferirsi, generalmente, che chi va allo stadio sia uno stupido. ed allora gli ho ricordato il suo amico per farlo ragionare e dimostrargli che non deve scrivere per cliché e che chi va allo stadio non è condannabile di stupidità.. capito???????

Ricky ha dato brutte risposte non solo in questa unica occasione, ma in diversi post, a persone molto interessanti che o lo hanno lasciato perdere o si sono rivelate accomodanti e hanno lasciato correre le sue "uscite" continuando a frequentarlo nonostante il suo essere orso che ogni tanto viene a galla. lui è orso anche con chi lo critica con garbo. non digerisce le critiche ma, secondo me, sul FQ dovrà farlo difendendo il suo operato e le sue opinioni in maniera equa
di queste persone ce ne sono diverse tra cui un pittore che, con tanto di nome e cognome ha esposto le sue idee seguendo la sua sensibilità e che Ricky non ha tollerato. quindi, è gà da un po' di tempo che RF si lascia trasportare nel difendersi da insulti che non sono isulti.
ti prego di leggere questa discussione di qualche mese fa, per farti un'idea del tallone d'Achille di Farina:

http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/03/31/videoritratti-due-esseri/2589994/

anonimo o non anonimo non c'entra nulla, secondo il mio punto di vista. ripeto, per me dietro uno scritto non c'è un robot ma una persona con le sue emozioni, la sua vita e i suoi deliri. però, se tu pensi che verso un anonimo ci sia il diritto di proferir offese perché non mette nome e cognome, accomodati pure, puoi farlo anche con me.

bene, ora per diritto di critica generale potremo parlare della Chiesa e di chi la pratica invitando ad aprire gli orizzonti del cuore per promuovere una discussione senza per questo arrecare offesa al singolo, no? si può avere questa libertà di espressione o forse è un caso che non rietra nelle tue analisi ed occorre tacere?
io penso che si possa parlare di tutto, senza entrare nel merito della persona singola e offendere il suo modo di pensare con sarcasmi che lasciano lt empo che trovano , no?

per quanto riguarda al tv,puoi stare spensierata perché, come già scritto in passato, non la guardo più da anni. sono dalla parte di RF sotto questo aspetto ma, non per questo, ritengo che chi la guarda sia un ebete. in Italia la maggioranza della popolazione è anziana e si passa il tempo davanti alla tv ma, non illudiamoci che internet sia diversa. forse il web è ancor peggio perché abbiamo l'illusione di poter scegliere cosa leggere e come informarsi ma non è così.

in definitiva, io penso che siate voi ad enfatizzare, enfatizzate voi stessi, vedendo offese dove non ci sono.
ma, è soltanto il mio parere..

.attimi

attimiespazi ha detto...

oh. ciao Daniela. anche a me hanno dato dell'infantile quando dicevo di adorare Ricky, non preoccuparti.

.a

attimiespazi ha detto...

.. e, Ricky mal digerisce i rifiuti, e qui ci possiamo riallacciare allo splendido commento di Chicca di cui sopra.. che ri-quoto!!

attimiespazi ha detto...

@Silvia
ps: leggi la discussione con Alberto nel link che ti ho riportato

ciao.

silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...

Ciao Daniela, ben venuta nel blog dove la lettura di certi commenti allenaranno i tuoi muscoli alzando spesso il sopracciglio, oggi è un duro allenamento, buona sessione di esercizi.

silvia silviaa ha detto...

Attimi, credo che io e te abbiamo molto in comune, ma solo in fatto di sferzate sarcastiche, tutto qui, però non sono stressata come te, senza offesa, ciao.

attimiespazi ha detto...

sì, faccio lavorare troppo il mio cuore,
ma lo tengo in allenamento, per non dimenticarlo, anche se è buffo.
ora provo a fargli un discorsetto, eh..
ciao.

.attimicuorebuffo

Anonimo ha detto...

Un altro enigma per molti è anche "incomprensibilità" di ciò che piace ed entusiasma l'altro. Si resta stupiti se uno preferisce un genere letterario ad un altro, la musica classica piuttosto che il metal, la visione del web a quella della televisione, lo sport che contrappone il culto fisico alla cultura mentale.....e senza parlare del mondo sessuale dove apriti cielo partono faide con colpi inferti in ogni stile. E sembra che il proprio "mi piace" diventi offesa grandissima nei confronti del "mi piace" :dell'altro ...che in qualche modo lo percepisce come un attacco insidioso alle sue convinzioni. Si possono dare mille motivazioni per difendere il proprio "mi piace" ma alla fine per me ritorna il famoso ON/OFF ...mi piace o non mi piace in base al mio sentire, al mio interpretare, alla mia indole .....e se non trovo dei punti di avvicinamento ed affinità con chi mi sto confrontando si verifica il respingimento. Sono punti di vista in contrapposizione che possono anche arrivare ad inficiare definitivamente una possibilità di legarsi. Alcuni iniziano vere battaglie, senza esclusione di colpi, pur di far prevalere il proprio punto di vista ma a volte sono battaglie perse in partenza e spesso è più idonea una ritirata. Che si guardi il web o la televisione ....ognuno fa delle scelte su cosa guardare, entrambi mostrano di tutto (peggio/meglio - negativo/positivo) ....in televisione il tutto è assoggettato a più controlli/censure (specialmente per quanto concerne l'informazione) ......nel web è come stare nel far west. Una cosa è certa però .....entrambi propinano al nostro sguardo il punto di vista di chi ha creato/postato il prodotto visionato, poi sta alla nostra mente ragionare, fare collegamenti fra le cose viste, farsi un'idea ed adottare delle scelte in merito. Chicca

attimiespazi ha detto...

già, il respingimento che - da quel poco che ho visto e letto - può scaturire anche dall'immagine mentale che costruiamo nella nostra mente dell'altro, influenzata dai sentimenti che ne scaturiscono. se non si ha una mente libera si cade, allora, nella simpatia e nell'antipatia a prescindere, perdendo il contatto con i messaggi che vengono veicolati attraverso i mass-media o le discussioni o i confronti.
come ha detto qualcuno "non è importante cosa si dice ma chi lo dice" e così si commette il grossolano errore di valutazione di un pensiero guidati da influenze preconcette che si formano in una mente non libera. se il Papa dice una frase e nello stesso tempo la dice un emerito sconosciuto che magari non gode di simpatia, si avranno reazioni diverse.
è un limite di molti che occorrerebbe sforzarsi di superare, e le scuole e le università dovrebbero insegnare proprio questo:
insegnare a pensare e capire come si pensa per avere coscienza critica e piena di se stessi, delle proprie certezze e del mondo che ci viene incontro in ogni piccolo e singolo dettaglio.
questa è la mia libertà, liberarsi da alcune catene mentali che imbruttiscono il pensiero.
spero di essermi espressa in maniera comprensibile.

like per il secondo contributo di Chicca..

.attimi

silvia silviaa ha detto...

Questi si che sono commenti intelligenti, per nulla divaganti.

attimiespazi ha detto...

Beh, si spera che alla lettura ne segua pratica o per lo meno riflessione. ti faccio presente, Silvia, se mi è permesso l'ardire, che tu hai divagato per prima dal tema principale del post con il tuo intervento riferito ad un altro post. non so il perché della tua scelta ma va bene lo stesso. credo nella comunicazione e credo nell'individuo e nella sua capacità di scrollarsi dalle catene che imbrigliano la mente e qui, ti giuro, è una fatica immane, forse per la non totale predisposizione all'ascolto di tutte le campane, ognuno trincerato nell:amor proprio che offusca la vista. e tu, Silvia, a quale prigionia pensi di essere incatenata?

.a

silvia silviaa ha detto...

Alla prigionia del ciccolato, lasagne e materasso. Attimi, rilassati e sii meno esagerata nel vedere scontri mortali nelle discussioni, perché uno scontro e sempre cmq un incontro con l'altro, come insegna il buon saggio Farina che dovresti ascoltarlo e capirlo davvero. Una dolce carezza sul tuo capo, Attimi, ciao.

attimiespazi ha detto...

oh! finalmente una battuta scherzosa da parte di silvia silviaa!
allora, non sei seria seria come dici? mi piacciono i cambiamenti nelle persone, e se sono positivi li apprezzo molto. la staticità non mi piace. mi piacciono le onde e le tempeste del mare interiore che ognuno affronta, nessuno/a escluso/a per Essere.
buon Essere a tutti..

.a

Freddy Fosca ha detto...

Ahi ahi ahi non ci siamo. 42 educata e sensibile...Forse era meglio 24,stronzetta e maleducata? Sfortunello Ricky!
:-C

Anonimo ha detto...

Un benvenuto a daniela anche da parte mia, ora penultimo arrivato sul blog.
Daniela, questo commento è rivolto a te, attenzione: silvia silviaa dice che nel blog "son tutti di mezza età", terza persona plurale e, visto che lei si esclude, specifico che io sono d'età intera, anche se a volte mi piacerebbe dimezzarla. Tu invece continua pure a cercare di ringiovanire e vedrai che, col tempo, anche per te l'età diventerà "mezza".
attimi ti ha dato il benvenuto "nella truppa". Una truppa, un plotoncino, dove a volte, stante la democrazia del blogger, si possono indossare i gradi da ufficiale e sentirsi comandante di reggimento, colonnello, e dire ciò che si vuole, anche se poi qualche altro comandante cercherà di metterti in riga. Tu, comunque, sorridi sempre e prendila alla leggera, perché il mal di testa potrebbe incombere.

Giulio

silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...

Attimi, riconosco che è una battuta scherzosa alla portata di tutti nella capacita di comprensione, senza generare complicazioni o particolari turbamenti, dovrei adeguarmi maggiormente a fare più battute di questo genere, se solo me lo ricordassi.

attimiespazi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...

In verità gli alieni si son rifiutati di combattere con persone disarmate, come non comprenderli. Daniela se le è scoppiato il mal di testa a leggere può sempre prendere una pasticca.

attimiespazi ha detto...

ora vado a fare niente per un'amica che mi ha chiesto
di montargli un video, vado a cambiar aria..

fate i bravi, eh!

Ricky, vedo se riesco a lasciarti in pace per un po', a te e l'Allegra Compagnia dell'Anello in cerca del Sacro Graal.
la vedo dura ma, come diceva quello?
"quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare!

https://www.youtube.com/watch?v=H7mO3JxMoek

un abbraccioso come il tuo cuore sa..

.attimi

Freddy Fosca ha detto...

Non esiste alcun triangolo delle Bermuda...esiste solo il triangolo a b c che è uguale al triangolo a1 b1 e c1!...

Freddy Fosca ha detto...

A cazzo l'ultimo mio commento era azzeccato e manco me ne accorgevo. È solo che mi so rimesso per la 100milionesima volta Stalker di Tarkovskij. Ma sta Daniela potrebbe anche presentarsi meglio. Ma a 42 anni se ne esce come una bimbaminkia. Mbeh vabbeh visto che ci sono, oltre ad aver già sfoggiato la mia cultura cinofila, vi sfoggio pure quella letterata. Tiè approposito di enigmi: https://youtu.be/-MBJemY0WKA
E chi ha orecchi da udire, oda! A e annate affanculo tutti. Noiosi mitili inutili. ;-)

altrimentipresente ha detto...

Egregio e ammirabilmente (in)utile Fosca,
mi pregio ricambiare

https://www.youtube.com/watch?v=ak6rI-j07QU

(Oscar)

Freddy Fosca ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

Grazie Attimi e grazie Giulio del vademecum. in effetti sono rimasta un po' spiazzata: ho lasciato un commento per Ricky e sono precipitata in una specie di club: chi collane di fiori e chi prove di ammissione. D'accordo, però, Freddy, mi pare che presentarmi o parlare di me sia fuori tema nello specifico e in generale ritengo sia dannoso per il mio tentativo continuo di evitamento della vanità. Silviaa, non ho mai sofferto di mal di testa e il mio sopracciglio è plastico. "Truppa" sarà forse una definizione più simpatica rispetto a "club", a prima vista, ma forse non fa al caso mio che spesso trovo anche la grammatica militarista.
un abbraccio a tutti spero a presto, Daniela

attimiespazi ha detto...

sì la grammatica è militarista
ma peggio ancora la punteggiatura è dittatoriale
aboliamo la punteggiatura e riformamo la grammatica per una grammatica italiese libera!
votate NI al referendum..

.attimireduce

attimiespazi ha detto...

e più refusi per tutti!!..

.attimireduce2lavendetta

Freddy Fosca ha detto...

Che cazzo ha detto?

Freddy Fosca ha detto...

Daniela che ne pensi del sesso ANALE?

Freddy Fosca ha detto...

Perché sappi che se tu fai i complimenti a Ricky (giustamente) quello pensa a buttartelo al culo poi! Eh...?

Anonimo ha detto...

Daniela, come vedi, Freddy Fosca è stato educato in un collegio di Orsoline, la stessa formazione di silvia silviaa ma con effetti diversi, di rigetto.
Per riprendere la questione della "specie di club" in cui saresti precipitata, l'importante è prenderla sempre con la leggerezza dell'ironia, possibile anche di fronte alla metafora "truppa":

" La sera prima della battaglia, il colonnello chiamò i suoi ufficiali e disse loro: «Signori, "militare" è un aggettivo che seguendo il sostantivo ne peggiora il significato. Noi rispettiamo lo Stato, ma temiamo lo Stato militare; amiamo la Vita, sopportiamo la vita militare; ammiriamo il Genio, ma il genio militare non ha fatto i ponti. Stanotte alle tre avremo una sveglia militare, un caffè militare e una marcia verso il fiume. Poi: per alcuni l'ospedale militare, per altri un cimitero militare e per altri ancora una medaglia al valor militare. Conto sul vostro umorismo. Signori, siete in libertà». "
( Ennio Flaiano. Diario Notturno).

Giulio

Freddy Fosca ha detto...

Eh? Ma parliamo dello stesso Flaiano di:"L’ideale è una lavandaia senza mutande presa di spalle." Ps: Giulio se ti piacciono i FILM di guerra ti consiglio "Uomini contro" capolavoro assoluto! Si parlava di anal però...mbeh!

Freddy Fosca ha detto...

Infondo di sta Daniela vogliamo sapere chi è! Il nostro pupillo Ricky-Gump-Truman lo esige!

Anonimo ha detto...

Freddy: si, sembra essere lo stesso Flaiano, e sono convinto che il suo IDEALE riesca a coinvolgere anche uomini privi di ideali.

Giulio

attimiespazi ha detto...

la trilogia di .attimireduce termina con questa dedica al cul-tore FF
---
Il culo è pura forma. Il culo è musica. Il culo è potere. Non per caso, la formula che indica la fortuna è legata al culo e alla sua dimensione. Si dice di chi vince, di chi ha successo, di chi ha buona sorte: “ha avuto culo”; “ha un gran culo”. E, ovviamente, il culo è il più universale obiettivo erotico. Lo documentano tutti i film di Tinto Brass. La ragione è semplice: il culo è maschile e femminile, in natura è il doppio dei singoli organi sessuali, ha il pubblico più vasto di amatori. Nella sua stessa conformazione il culo è doppio e coincide con il numero 8 che, in orizzontale, è la rappresentazione grafica del culo. Due sfere, due mondi. Nessun dubbio, dunque, che il lato B sia il lato A. È soltanto per una comodità di precedenza, davanti - dietro, che si è chiamato B. E forse anche perché la forma grafica della lettera B, in orizzontale, è come un culo mozzo. Fin qui la questione è nominale, poi c’è quella sostanziale. Il corpo umano, sia maschile sia femminile, si apprezza meglio di spalle e, nell’armonia della forma, favorisce il disegno. Di spalle, e anche a prescindere dalla testa, il corpo ha le sembianze di un’anfora, di uno strumento musicale. Anzi, a onor del vero, anfore e strumenti musicali hanno forme derivate dal corpo umano. Nel corpo femminile, soprattutto, dopo la strettoia dei fianchi e sul supporto delle gambe, si allargano ampie, divaricandosi al centro, le forme del sedere, la cui denominazione indica la funzione. L’ampiezza del sedere favorisce la seduta che, in quel punto, ha la sua base. Il culo, oltre che fortuna, evoca l’abbondanza. Anche i suoi derivati, come il culatello, richiamano una sopraffina bontà. In ambito musicale, poi, oltre alle forme di strumenti – viola, violino, contrabbasso, violoncello, mandolino (da cui la vezzosa formula, “culo a mandolino”) – non si dovrà dimenticare che la rappresentazione più alta del potere, in assoluto, è quella del direttore d’orchestra, costituita da un uomo che sta in alto e volta le spalle a chi lo guarda, mostrandogli il culo: energia, slancio, fisicità accompagnano il suo gesto imperioso.

>>> continua >>>

attimiespazi ha detto...

Vero è che il lato A non valorizza allo stesso modo le forme del corpo perché subordinato, nella percezione, prima al volto, alla sua espressività, alla sua identità, all’anima che si specchia attraverso gli occhi, poi agli organi sessuali, con la morbosa attrazione derivata dal loro prevalente occultamento. Benché ne siano note le forme, appare ciò che è nascosto; mentre nessun indumento può nascondere o coprire il culo, ma assecondarne le forme, prevalentemente per aderenza. Il culo, a differenza del pene, non si può nascondere. Lo ha capito bene Kim Kardashian che ne usa e ne abusa, fino ad aver destato una serie di accostamenti e caricature in ordine alle pure geometrie, vere e proprie sfere che l’attrice esibisce. In realtà, nell’enfasi, esse sono sproporzionate, troppo grandi rispetto al corpo, analogamente ai seni gonfiati oltre ogni limite, quasi da competizione, di Pamela Anderson. Sono, propriamente, aberrazioni, e risultano aliene dalla realtà, in un parossismo maniacale. È vero che, come Kim Kardashian, anche la Venere Callipigia del Museo Nazionale di Napoli punta tutto sulla ostentazione della sua parte posteriore, con tale convinzione da voltare la testa essa stessa per guardarsela in una irresistibile attrazione. Non diversamente fa l’Ermafrodito del Louvre, celeberrima scultura concepita, nella originale posa dormiente, per mostrare le forme del culo, nella evidente ambiguità del sesso, da quel punto di vista indefinibile. L’Ermafrodito è l’apoteosi del culo, la sintesi suprema. Ma il conflitto, non di genere, tra lato A e lato B, è testimoniato, in modo impareggiabile, da Velázquez, nella sua Venere nuda che, rispetto alle Veneri di Giorgione e di Tiziano, pur sensualissime, mette in evidenza il lato B, con l’espediente formidabile di non nasconderne o perderne il volto, attraverso lo specchio. La dea posa di spalle (ed è la prima delle donne), ma noi ne vediamo il volto come un’immagine sfocata, con un’ombra che lo specchio registra. Il pittore spagnolo, realizza così una sintesi tra i due lati privilegiando quello principale.
(Vittorio Sgarbi)
------

.attimireduce3l'epilogo

Anonimo ha detto...

.... e i gentiluomini cedono il passo e si fanno precedere dalle signore.

Giulio

Anonimo ha detto...

Tutte over 40 sfiorite, mai una fresca ventenne...

Anonimo ha detto...

anonimo 02:44
Ti assicuro che molte "sfiorite" over 40, ma anche 50, le fresche ventenni se le mettono in saccoccia.
La donna è un po' come la pianta del fico (nulla è casuale in natura, anche nel nome): fiorisce due volte. E alla seconda fioritura, se ben trattata, dà i frutti migliori.

Giulio

Anonimo ha detto...

InZomma, la specie umana rispetto quella vegetale dice tutt'altro, ma aldilà di ciò è sempre una questione di feticismo personale, ci sono uomini che hanno un debole per le donne stagionate ultra 40enni, altri come Farina per le lolite appena ventenni, de gustibus...

Anonimo ha detto...

.... e poi ci sono uomini che hanno un debole per le donne e le sanno apprezzare sia che abbiano 20, sia che abbiano ultra anni, senza feticismi(?)e con gusto più ampio della sola, e talvolta bugiarda, anagrafe.
Comunque, prendendo per buono il fatto che Farina abbia un debole per "le lolite appena ventenni", dubito che egli non consideri o disprezzi (da qualsiasi punto di vista, anche sessuale) le "stagionate" ultra 40enni (Farina, se ci sei batti un colpo).
Ad anonimo 07:17 non posso fare altro che presumere e concedere l'attenuante della giovane età (vedrai che col tempo cambierai opinione, ma non avere fretta).

Giulio

Anonimo ha detto...

...e ancora. Al di là del fatto che non ci sono più la mezze stagioni - e non si sa quali abiti indossare- è vero o non è vero che "gallina vecchia........"?

Giulio

altrimentipresente ha detto...

L'uomo vuole essere sempre il primo amore di una donna: questa è la sua sciocca vanità.
La donna ha un istinto più fine nelle cose: le piace essere l'ultima avventura di un uomo.

(Oscar)

Freddy Fosca ha detto...

Non è questione di carni ma di tutto il resto. Una ventenne è un po' scemina, ti rallegra la vita. Una scemina over 40 è rara. Pensano meno a scopare, e a cazzeggiare, e cominciano invece a ""pensare"": e a romperti i coglioni! Tipo...Chicca! :-C

Freddy Fosca ha detto...

Tiè: https://youtu.be/tEC8RBQbG7c

Anonimo ha detto...

La cerchi ma lei non ti caga Fosca dimenticala

Freddy Fosca ha detto...

La Titina?
E come faccio? Per dimenticare qualcuna, bisogna tenere sempre a mente di dimenticarsela!... Più ci provi, e più non ci riesci!

attimiespazi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
attimiespazi ha detto...

@Freddy 11:06
notevole l'interpretazione..

rilancio il Tié
https://www.youtube.com/watch?v=68s7duQ-w0o

.attimi

Anonimo ha detto...

Siamo partiti dagli "enigmi" e, dopo un formidabile slalom logico, almeno uno l'abbiamo risolto: il maschio umano è veramente pirla (bella la Spaak, ma l'Alfa Romeo 2000 spider....)!
https://www.youtube.com/watch?v=B0OZxhhLSh0

Giulio

attimiespazi ha detto...

sociologia spicciola, aforismi, musica, cinema ..
manca la grande letteratura sull'argomento:

"Il mio cuore era un'organo isterico sul quale non si poteva fare affidamento.[...]
V'era nel luminoso fantasma una perfezione che rendeva altrettanta perfetta la mia sfrenata delizia, solo perché la visione si trovava fuori portata, senza che alcuna possibilità di raggiungimento la guastasse con un annesso tabù; e invero, può essere benissimo che l'attrazione esercitata su di me dall'immaturità sia dovuta non tanto alla pura, fresca e proibita bellezza d'una fanciulla fiabesca, quanto alla sicurezza di una situazione in cui una perfezione infinita colma il varco tra il poco che è dato e il molto che viene promesso... il gran rosagrigio che non si può mai avere. Mes fenêtres!
Sospeso su un tramonto pustoloso e sulla notte che scaturiva, digrignando i denti, pigiavo contro la ringhiera di un pulsante balcone tutti i demoni del mio desiderio: esso sarebbe stato pronto ad involarsi nell'umida sera nero-albicocca; e si involava... dopodiché l'immagine illuminata si muoveva ed Eva ritornava a tramutarsi in una costola e alla finestra non rimaneva altro che un uomo obeso, semisvestito, intento a leggere il giornale."

(Vladimir Nobokov - Lolita)

aggiungo un tratto della postafazione dell'autore che condivido pienamente nei pensieri e che offro ai lettori di questo blog o a chi interessato:

-
Per me, un'opera letteraria esiste solo in quanto mi offre quella ch'io oso definire beatitudine estetica, vale a dire la sensazione di essere in qualche modo in rapporto con altri livelli di percezione in cui l'arte (cioè la curiosità, la tenerezza, la bontà, l'estasi) costituisce la norma. Non esistono molti libri del genere. Tutto il resto è una sequela di scioccaggini d'attualità tagliate in enormi blocchi di gesso che vengono tramandati con zelo di epoca in epoca finché qualcuno non si fa avanti con un martello a frantumare Balzac, Gorky, Mann.
-

.attimi



attimiespazi ha detto...

E.C.
*postfazione

Freddy Fosca ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Freddy Fosca ha detto...

https://youtu.be/ZrbFuRa9fe0

attimiespazi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
attimiespazi ha detto...

@Anonimo 07:17
"lolite appena ventenni"?
personalmente, trovo la definizione stridente come un gessetto che raschia sulla lavagna. ma è un mio parere.

comunque, restando in tema di lolite,
ci sono tante ragazzine che subiscono il fascino dell'età matura, il mondo è pieno di lolite. sta nell'uomo maturo non sorpassare certi confini e non subire il fascino delle lolite a sua volta. sono situazioni che esistono da secoli e secoli e,
per dar diritto di apparizione all'immancabile citazione concludo così:

"Il senso morale nei mortali è lo scotto
Che dobbiamo pagare al senso mortale della bellezza".

.attimi

rickyfarina ha detto...


Eccomi, batto un colpo. Ero a Roma a festeggiare mio zio Dario Farina.
E torno a Milano mercoledì. Ho una libido da gioco in scatola per
famiglie, questa è la verità. Se una mi fa una carezza mi innamoro.
E le carezze non hanno età.

Anonimo ha detto...

Eeeeh Riccardo ....è proprio quell'aria da cagnolone coccoloso in cerca di carezze che mi ha intenerito. Le braccia protese con richiesta di abbraccio nel finale del dialogo con mamma svelavano molto. Chicca

Anonimo ha detto...

.....e dopo avere lanciato i dadi scoprire se si deve rimanere fermi un giro, avanzare sino al vicolo cieco, tornare alla casella di partenza, o ..... .

Ricky, una curiosità: ma a Roma ci sei andato col cappello o senza?

-“Quando sono venuto questo pomeriggio a cercarla non c’era nemmeno il suo cappello.”
-“Non lo uso per non dovermelo togliere davanti a nessuno.”
(G.G. Marquez- Nessuno scrive al colonnello).

Giulio

attimiespazi ha detto...

Hai visto Ricky? Abbiamo conversato amabilmente fra di noi in tua assenza, su argomenti vari, così che tu abbia qualcosa di inutile da leggere. La tua ciurma ti pensa e ti aspetta..

.a

Anonimo ha detto...

attimi... a proposito di ciurma.
Facite Ammuina (in napoletano significa fate confusione) è un falso storico, spacciato per un comando contenuto nel Regolamento da impiegare a bordo dei legni e dei bastimenti della Real Marina del Regno delle Due Sicilie del 1841.

« All'ordine Facite Ammuina: tutti chilli che stanno a prora vann' a poppa
e chilli che stann' a poppa vann' a prora:
chilli che stann' a dritta vann' a sinistra
e chilli che stanno a sinistra vann' a dritta:
tutti chilli che stanno abbascio vann' ncoppa
e chilli che stanno ncoppa vann' bascio
passann' tutti p'o stesso pertuso:
chi nun tene nient' a ffà, s' aremeni a 'cca e a 'll à".
N.B.: da usare in occasione di visite a bordo delle Alte Autorità del Regno. »
(FF: se ci sono errori nel dialetto napoletano, da parte mia la solita scusa)

Giulio

attimiespazi ha detto...

:-)
bella!!
mi hai fatto venir voglia di rispolverare i favolosi romanzi di O'Brian e del capitano di corvetta di sua maestà britannica Jack Aubrey.. dai romanzi è stato tratto il film di Peter Weir Master &Commander che mi è piaciuto molto. un film maschio.
Ciao, buona serata..

.attimi

Anonimo ha detto...

La vegetariana che dice? Non è ancora diventata carnivora?

Freddy Fosca ha detto...

Chi è? Dammi un indizio!
0:-*