venerdì 13 maggio 2016

L'ASSENTEISTA

" Ti trovo assente " le dissi. " Dove sei con la testa ? ".
E lei rispose: " Sono presente, presente alle mie 
assenze ". Iniziai a diventare geloso delle sue assenze.
Temevo la presenza di un assenteista tra di noi.
Frugavo tra le sue assenze alla ricerca di un indizio.
Un giorno rientrai a casa e lei non c'era più, trovai
un'assenza senza di lei. Ero felice e non lo sapevo
quando lei era assente ma c'era, dovevo lasciarla
libera di assentarsi nelle sue presenze assenti. Poi
mi dissero che nella sua vita c'era un'altra presenza.
Avevo indovinato : mi tradiva con un assenteista.
Un assenteista molto presente nelle sue assenze.
Allora iniziai a fare uso di assenzio, ma questa è
un'altra storia, anzi, è la stessa, ma mi sono perso.

Nessun commento: