martedì 31 maggio 2016

IL GLICINE

Una serata con un amico. Un libro cercato e non trovato,
un piccolo concerto dove gli applausi nascevano per
riflesso condizionato, quattro chiacchiere in un bar con
due Negroni rossi come ciliegie, una notizia triste caduta
dal telefonino in mezzo alle patatine e alle noccioline.
I passanti, l'amicizia, la crisi economica, due pizze, due
grappe per finire. La notte, la città. Altre chiacchiere sul
sesso, sul dolore, sulla famiglia, sul tempo che travolge
tutto. E sulla strada del ritorno il glicine con il suo profumo.

3 commenti:

Gaetano Gigliotti ha detto...

Un tempo di vita.

vitanuova ha detto...

Un momento, un ricordo!

attimiespazi ha detto...

il glicine e la sua
bellezza inintenzionale..

.attimi