venerdì 27 gennaio 2017

SUL PIANETA OSGORDO

Sul pianeta Osgordo (quel pianeta che
trovate nella galassia Aqyui, in fondo al
corridoio stellare a destra) un simposio
di scienziati ha stabilito all'unanimità che
il cervello più perfetto dell'universo è quello
di un certo Ricky Farina vivente sul pianeta
terra. Tramite il famoso cervello elettronico
"Papillon" è stato stabilito che il numero
dei neuroni del cervello di Farina è pari
al numero delle stelle presenti e assenti
nell'universo. L'assenza è stata calcolata
grazie al Teorema Buda Tauri del famoso
scienziato stellare Buda Tauri. Cosa più
unica che rara quindi. Si parla di simmetria
neurostellare, ogni neurone corrisponde
a una stella. Farina, in virtù di questa sua
prerogativa neurostellare è in grado di cogliere
l'essenza profonda di ogni cosa, anche di
una cimice narcolettica. Purtroppo è stato
anche stabilito che a causa di un divario
neuronale con i suoi simili, Farina non è
in grado di comunicare le sue intuizioni
cerebrorivelatrici. Un esempio? Farina ha
trovato la soluzione alla famosa Congettura
di Collatz e del suo paradosso algoritmico,
un famoso problema matematico irrisolto.
Il problema è che non appena Farina tenta
di esporre la soluzione le sue parole non
sono capite e gli umani riescono a sentire
solo questo : " Prendete una provola che
sia affumicata sulla paglia e retrodatate
i pinguini, ecco la soluzione ". Così il cervello
più perfetto dell'universo viene frainteso,
e solo sul pianeta Osgordo le parole di
Farina vengono comprese. La relazione
degli scienziati si è così conclusa con la
triste presa di coscienza che Farina sul
pianeta terra è incompreso, condannato
ad esserlo fino alla fine dei suoi giorni.
Il pianeta Osgordo ha i giorni contati a
causa di una stella chiamata Killion.
Farina resterà solo nell'universo, solo
con miliardi di stelle e di neuroni.
Passi la provola affumicata sulla paglia,
ma retrodatare i pinguini?

3 commenti:

Anonimo ha detto...


La congettura di Collatz. In effetti quella che hai proposto potrebbe essere la soluzione e insistendo potrai trovare qualche umano che riesca a comprenderti( e se non ci credi riguardati qualcuno volò sul nido del cuculo). Ad oggi, infatti, ossia prima della tua esposizione, l'errore stava nella premessa, in qualche modo speculare: "prendete un pinguino che sia affumicato sulla paglia e retrodatate le provole.". Troppo logica e troppo contrastata dalla lobby dei supermercati ( limitatamente alle provole che preferiscono posdatare).
Un po' come un Napoleone all'arancia ed un'anatra a Sant'Elena... .
Ricky, io non ho il tuo coraggio e sento di dovermi giustificare: commento sotto l'effetto di antinfiammatori e analgesici.

Giulio

rickyfarina ha detto...

Sei forte generale!

Anonimo ha detto...


Può essere. E' sul "particolare" che sono una frana!

Giulio