martedì 15 marzo 2016

INTERVISTA A UN UOMO FELICE

30 commenti:

-farinomane- ha detto...

Quando ti ci metti sai essere convincente. Vuoi vedere che sotto sotto anch'io sono una persona felice? ... E gratta gratta magari anche una ragazza all'antica? Ma temo di non fare in tempo a toccare il fondo.

Ps: ... Meno male che esistono le distrazione della disperazione, tu di sicuro una

vitanuova ha detto...

Vincerò la tristezza anche questa volta! È da venerdì che cerca di violare la mia anima! Domani sarà il giorno della verità e, cara mia tristezza, ti spazzero' via come ho sempre fatto! Non ho tempo per ascoltarti. ..la felicità mi chiama! Sono una donna felice!

Anonimo ha detto...

Grazie a questo video ho scoperto "la sindrome del torment-erio" (alias tormento del desiderio🔥). Noto il probabile rischio "sindrome basta che respirino" (mi eccito al pensiero che qualsiasi donna abbia la bocca piena di me🍼). Nonché la famosa illusione "io non frequento i vermi".......peccato che i vermi nei loro vari stadi inizino subito a frequentarci alacremente 🐛🐛🐛🐛🐛......hehehehe ma la maggior parte di noi ne è totalmente ignaro. Concordo sul fatto che la vita di ognuno di noi non è un telegiornale....perché in caso contrario tenteremmo il suicidio già alla nascita. Ma in quel momento siamo inconsapevoli di ciò che ci circonda....poi siamo distratti e protetti (salvo impedimenti) per farci caso....poi siamo troppo egoisticamente concentrati a vivere e godere (sempre salvo impedimenti).....poi quando finalmente prendiamo coscienza, per volontà o per puro caso, del "telegiornale"......alcuni sono ormai decisamente cauterizzati, altri ne soffrono ma si sentono impotenti, altri decidono di fare qualcosa nel proprio piccolo nonostante il senso di impotenza. Comunque io sono una di quelle che lo ribadisce....."se non si sta bene con se stessi in automatico ci si crea un alone negativo attorno" .......finché la negatività è solo dell'individuo e non influisce sul prossimo ...pace amen è una scelta di impostazione mentale. Il problema sorge quando il non stare bene con se stessi viene trasportato all'esterno interferendo pesantemente con la vita degli altri.....cosa che spesso succede e che fa riempire i telegiornali. Chicca

attimiespazi ha detto...

una donna felice + un uomo felice = una felice unione d'intenti per raggiungere felicemente una felicità felice, che però essendo già presente o in divenire da lì a poco non occorre raggiungerla perchè è già presente.
Per cui, quindi, la quale: vissero tutti felici e contenti, compresi i vermi..

.attimichehasbevuzzatounpo'diSanGiovesediRomagnad.o.c.




attimiespazi ha detto...

@attimichehasbevuzzatounpo'diSanGiovesediRomagnad.o.c.
appunto, è quel che dicevo anch'io..
ciao .attimi, però
controllati con le pinte di vino, eh!

.attimi

attimiespazi ha detto...

@attimi
io dico che devi farti gli affari tuoi, se mi va di bere una pinta di vino non vengo certo a chiederlo a te!

.attimichehasbevuzzatounpo'diSanGiovesediRomagnad.o.c.

attimiespazi ha detto...

@attimichehasbevuzzatounpo'diSanGiovesediRomagnad.o.c.
accidenti, come siamo permalosi. non ti parlo più. addio..

.attimi

attimiespazi ha detto...

@attimi
addio, adieu, adios, goodbye, до свидания, zbogom, pożegnanie, Some, farvel.....

.attimichehasbevuzzatounpo'diSanGiovesediRomagnad.o.c.

vitanuova ha detto...

Attimi vuoi un po' di San Giovese?

attimiespazi ha detto...

@VN
hic!!
(prendilo per un sì)..

attimiespazi ha detto...

"felicità è un bicchiere di vino con un panino"..
:-)))

ciao bella gente!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

https://www.youtube.com/watch?v=WNHzEO0jOLY

.attimi

vitanuova ha detto...

Ok! Brindiamo, a cosa?

attimiespazi ha detto...

oh, fai tu.. ti lascio carta bianca.. basta che trinchiamo!
ahahahah

.a

attimiespazi ha detto...

https://www.youtube.com/watch?v=dX5QNZtQXX4

vitanuova ha detto...

Ok! Brindiamo alle persone felici e che sanno apprezzare un bicchiere di buon vino!

Freddy Fosca ha detto...

"È con le persone felici, che si fanno i migliori dannati."

attimiespazi ha detto...

La felicità è una fregatura.
Se si è felici, anche per poco,
dopo si ha qualcosa da perdere.

©attimi

vitanuova ha detto...

Secondo me ogni momento di felicità è unico:ha un inizio, un tempo nel quale si manifesta e una fine. I momenti di infelicità non sono correlati a quelli di felicità in quanto anch'essi unici. Per me niente fregatura, ma momenti differenti!

attimiespazi ha detto...

Buongiorno VN.
Ben vengano le piccole gioie e l'allegria.
La Felicità con la F maiuscola, quella totale, è una dimensione rara, un insieme di eventi che collimano fra loro e che proiettano in uno stato di grazia difficile per me da descrivere. Uno stato che non può durare per sempre. Preferisco le piccole gioie ma, la Felicità che intendo io, sarebbe meglio non conoscerla per evitare di subirne gli effetti collaterali.
Preferisco di gran lunga la serenità. Ambisco ad essa e alle gioie semplici della vita..

.attimi

Freddy Fosca ha detto...

La felicità è solo quando te ne sbatti il cazzo di tutto, e sei nell'egoismo puro. Per essere felici bisogna essere dei pezzi di merda. Ma bisogna saperselo permettere. Alcuni non ne hanno il coraggio.

vitanuova ha detto...

Non è necessario essere egoisti o dei pezzi di bip per essere felici. È che bisogna dare il giusto valore alle cose !

attimiespazi ha detto...

Dare il giusto valore alle cose è dare il giusto valore alla vita. La felicità, secondo la mia esperienza, è un altro discorso e, sì, quando essa ti investe prepotentememte, il dialogo con il proprio ego è ai massimi livelli..

vitanuova ha detto...

La Felicità arriva improvvisamente e da vari aspetti della vita! Bisogna essere capaci di riconoscerla e farla propria!

-farinomane- ha detto...

Freddy, tu sei felice?

vitanuova ha detto...

Domanda: Che cos'è la felicità per te? Mio figlio piccolo: "Quando abbraccio il mio cuscinetto e mia mamma e mi sento bene! " Mio figlio grande:" Quando riesco a raggiungere un obiettivo e mi sento premiato". Piccole cose, ma che li rendono felici!

attimiespazi ha detto...

Ebbene, i tuoi figli chiamano felicità un loro stato di benessere. Si sentono felici perché i il loro ego e i loro desideri vengono soddisfatti. Si parla proprio di questo riferendosi all'egoismo necessario per sentirsi in uno stato che viene chiamato Felicità..

Anonimo ha detto...

Anch'io propendo e preferisco la serenità .....in modo da supportare i momenti della vita altalenanti tra felicità/tristezze/paure//indifferenze. Con la serenità ..non ci si esalta esageratamente nei momenti "su" e non ci si dispera tragicamente nei momenti "no mantenendo un opportuno equilibrio. . Postilla per il Ciliegione....purtroppo la condizione di pezzi di "emme" accomuna tutti ....sia felici che infelici. Tenuto conto di quello che quotidianamente (salvo costipazione) ci fuoriesce dalle terga ...e di quello che spesso ci fuoriesce ahimè dalla bocca...direi che tutto il creato umano può essere catalogato, nonostante lo stato d'animo negativo o positivo, nella categoria pezzi di emme. Di una cosa sono sicura però ....visto il mio peso e la mia altezza.....non mi trovo ai primi posti per il titolo onorario di "Gran Pezz"....Chicca

-farinomane- ha detto...

da un'intervista di Oriana Fallaci ad Antonio De Curtis, in arte Totò:

"... Signorina mia, ciascuno ha da portare una croce e la felicità, creda a me, non esiste. L’ho scritto anche in una poesia: «Felicità: vurria sapé che d’è / chesta parola. Vurria sapé che vvo’ significà». Forse vi sono momentini minuscolini di felicità, e sono quelli durante i quali si dimenticano le cose brutte. La felicità, signorina mia, è fatta di attimi di dimenticanza.”

Freddy Fosca ha detto...

@Farinomane Lo sono stato un paio di volte. Giusto il tempo di accorgermene, ed era già sparita!... Mezz'oretta in tutto. :-|

-farinomane- ha detto...

Mi fai sentire fortunata. Io tre quarti d'ora.