domenica 22 novembre 2015

IL FIGLIO ADORABILE

Da domenica scorsa mamma mi sta nutrendo con cibi gustosi,
oggi polenta bianca con porri e un bel sughetto, poi lava i piatti e
mi fa il caffè, e ogni notte mi rimbocca le coperte con bacio
della buonanotte, e quindi le ho appena detto questa frase:
"Ok mammuccia, ti perdono di avermi messo al mondo".
Non sono un figlio adorabile?

6 commenti:

Gaetano Gigliotti ha detto...

In effetti sei un figlio... tuo, e mio malgrado, quando scopriremo la verità sulla procreazione forse ci faremo un'idea sull'essere. P.S.: la mamma ci nutre di cibo che è Amore.

Gaetano Gigliotti ha detto...

P.P.S.: Il cibo è Amore, per me, adesso...che sono anziano.

Gaetano Gigliotti ha detto...

P.P.P.S: oltre che figlio sono papà, che confusione...mah, un figlio rimane figlio per tutta la vita, anche se diventa papà, o mamma. Tutti noi siamo una famiglia.

attimiespazi ha detto...

Caro Mister G, potrei aggiungere che arriva anche il tempo in cui si diventa genitori del proprio genitore e la tenerezza che ne consegue fa riflettere su quello che diventeremo anche noi nei confronti dei nostri figli..

.attimi

Gaetano Gigliotti ha detto...

Ottima aggiunta, grazie Att.

Gaetano Gigliotti ha detto...

...e figli dei nostri figli. Ciao Att.