mercoledì 21 ottobre 2015

IL PEPERONE

Mi accorgo del mio cuore, è un peperone questa notte, potrebbe
anche finire in un minestrone folle, un minestrone notturno fatto
di incontri, amicizie, sorrisi e lentissimi addii. Perché amare è
diventato così difficile? Il mio cuore questa notte è un ordigno,
una maledizione, una cocciuta risorsa, una testarda ambizione,
un pulcino contro la notte dell'universo, e anche un peperone.
C'è una segreta speranza di immortalità in ogni battito o è solo
stanchezza di tutto ciò che è mortale e ci tradisce? Un cuore, il
mio. E assomiglia al cuore immobile dei morti, anche se urla.

90 commenti:

attimiespazi ha detto...

Minestrone o caponata? Bollito o fritto?
Non disdegnerei la cottura a fiamma viva su graticola..

.attimi

-farinomane- ha detto...

Amare non è mai stato facile. Non è sufficiente un cuore che pulsa purtroppo.
Ma ogni battito ci ricorda che abbiamo ancora del tempo per riuscirci.

ps: ...ce ne fossero di peperoni come il tuo!

Mara Marangon ha detto...

Disgraziato tu che ancora credi alle favole, meglio credere nei minestroni fatti con le verdure che Zanin ti ha regalato che all'amore quando si è svalvolati e biologicamente imbalsamati da un benessere/ malessere ereditato come è accaduto a te, gentile Ricky nipote figlio, fratello di geni....:-)

silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...

Ciascuno ha il cuore, nel quale risiede la nostra sensibilità, che si è costruito attraverso le nostre scelte, perché esiste cmq una responsabilità anche nella formazione della nostra sensibilità e quindi capacità di amare o il nostro modo di amare, infatti siamo noi che decidiamo cosa vedere, ascoltare educando e formando cosi i nostri sensi e non possiamo lasciare che i nostri sensi percorrano una strada senza alcun tipo di attenzione e di vigilanza, perché i nostri sensi sono legati alla nostra sensibilità e quindi al nostro cuore. Ho sempre pensato che la capacità di amare del cuore è un lungo percorso che si acquisisce, e rivendiachiamola questa autonomia, da un punto di vista istologico il cuore è un muscolo involontario, ma siamo noi a indirizzare le scelte con il nostro volere. Basta amare chi non ci ama, non è sano e non è giusto perché serve solo a perdere il nostro cuore al quale fa perdere slancio, lo deprime soltanto.

attimiespazi ha detto...

penso sia nota a tutti la frase di Blaise Pascal:
"il cuore ha le sue ragioni, che la ragione non conosce"
ed è esattamente così !!!

.attimi

silvia silviaa ha detto...

Molti credono che la sensibilità non sia oggetto di formazione educativa, come dissePascal appunto, invece credo di no, credo che la sensibilità, il nostro cuore può, anzi, deve diventare oggetto di formazione perché credo che una sensibilità educata e formata possa aiutare in maniera enorme vivere la nostra vita sia a livello intellettuale, sia a vari altri livelli. Un teologo moralista belga LeClerc disse "credo che un giorno, il tuo giorno mio Dio, avanzero verso Te con passi titubanti, con tutte le mie lacrime sul palmo della mano, ma anche con questo cuore meraviglioso che tu ci hai donato, questo cuore troppo grande per noi perché è fatto per Te". Ecco, il cuore ha possibilità immense e l'inquietudine del cuore che molti hanno credo sia dato dal fatto che molti forzano il loro cuore ad accontentarsi di obiettivi e ideali che sono più bassi, più poveti e limitati di quel obbiettivo per il quali è stato fatto il cuore umano. "Ci hai fatto per te e il nostro cuore è inquieto finché non riposa in te" S.Agostino.

silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...

Ps.: la breve prosa di Farina a me trasmette uno stato d'animo che non riesce a trovar pace nella limitatezza umana e mondana, e tutto ciò conferma le parole di S.Agostino, perché se l'uomo è stato creato da Dio, allora ciò vuol dire che luomo, anche l'uomo più bello e intellifente, può trovare pace e appagamento e piena realizzazione di se solo in Dio, perché il cuore è una realtà umana ma che tende al divino.

attimiespazi ha detto...

Ciao Silvia. Ma, tu sei panteista?

Penso che ognuno sia alla ricerca di risposte a domande più grandi di se stesso.
Ora ti faccio un esempio di un'altra religione, molto e parecchio complessa che no si può spiegare qui, per ovvie ragioni..
L'Induismo, che si può riassumere a grandi linee così (riporto da internet):
----------
L’induismo considera il genere umano come divino. Poichè Brahma è tutto,.l’induismo afferma che tutti son divini. Atman è tutt’ uno con Brahman. Tutto ciò che non appartiene a lui è considerata un’illusione. Lo scopo di un induista è diventare tutt’uno con Brahman, cessando di esistere come individuo da lui distaccato. Questa libertà è chiamata “moksha”. Fino a che moksha è presente, l’induista crede che sarà reincarnato fino a che non arriverà alla consapevolezza della verità, cioè che solo Brahman e nient’altro esiste. La reincarnazione dipende dal karma, che ne governa l’equilibrio. Cosa si compie nel passato ha conseguenze nel futuro.
Nonostante spesso si consideri l’induismo come politeistica, poichè ha 330 divinità riconosciute, ha una divinità che considera suprema, Brahma. Brahma è un’entità che possiede ogni parte della realtà e dell’esistenza dell’universo. Brahma è impersonale, inconoscibile ed esiste in tre forme separate: Brahma, creatore; Vishnu, preservatore; e Shiva, distruttore. Queste tre facce di Brahma son visibili anche attraverso la reincarnazione di esse in altre divinità. E’ difficile sintetizzare la loro teologia poichè contiene vari aspetti di altri sistemi teologici. Difatti l’induismo può essere:

1) monoteista: solo una cosa esiste; scuola di Sankara
2) panteista: solo un’entità divina esiste che si identifica con Dio; Brahmanismo
3) panenteistica: il mondo fa parte di Dio; scuola di Ramanuja
4) teistica: solo un Dio, diverso dal creatore; induismo Bhakti

Osservando altre scuole, l’induismo può essere anche atea, deista e persino nichilista. Poichè vi sono così tante differenze, cos’è che invece hanno in comune e che li fa sentire induisti? L’unico elemento che li accomuna e che li rende tutti induisti è credere nella veridicità dei testi Veda.
-----------

RObySan ha detto...

Ciao.

silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...

Ciao Attimi, sono monoteista cristiana e credo cmq all'istituzione della Chiesa, alla sua misteriosa persistenza nel tempo perché tutti gli imperi, i troni, regimi non hanno resistito cosi a lungo, tutto è crollato dalle varie ideologia alle istituzioni, tranne la Chiesa di Cristo perché Gesù è vivo.

attimiespazi ha detto...

ok, ho capito. quindi, tu senti Gesù nel tuo cuore? è una cosa istintiva o deriva dalla ragione e dall'educazione?

spero di non disturbarti con queste mie domande..puoi anche non risposndere, se vuoi.

attimiespazi ha detto...

Ciao RObySan,
hai messo una maiuscola in più per vezzo o per errore?
interessante il pezzo di musica colta, un coro di tutto rispetto.

silvia silviaa ha detto...

Deriva dalla conoscenza ovviamente della figura di Cristo e anche dell'educazione, intesa come e dicevo formazione di una certa sensibilità che è orientamento energetico che attrae e Gesù non può non affascinare.Siamo circa 2 miliardi di persone che credono che Gesù è vivo e ti posso assicurare che non si tratta di allucinazione o malattia mentale, infatti non esiste in letteratura medica nessuna patologia mentale che colpisce un cosi elevato numero di individui :)

attimiespazi ha detto...

sì, la figura di Gesù affascina anche me sotto il profilo storico. Una figura forte per i suoi tempi: il primo individualista della storia.
ciao Silvia, grazie delle chiacchiere.

.attimi

silvia silviaa ha detto...

Individualista? Perché?

attimiespazi ha detto...

Da mia personale interpretazione, Cristo ai suoi tempi ha insegnato agli uomini ad essere singolo individuo per diventare storia del mondo, come ha fatto lui. Ha incitato i suoi discepoli a cercare la propria anima, prima di tutto. E penso che sapesse benissimo che l'altruismo era ed è una vocazione e non un "compito", sapeva che non poteva spremere sangue dalle rape. E' stato il primo figlio dei fiori che ha predicato l'amore e la leggerezza del vivere giorno per giorno concentrando l'attenzione non sui beni materiali ma sullo spirito, sull'individuo come essere in divenire.
Grande presenza umana nel mondo la sua e, considerati i tempi storici e l'ambiente in cui è vissuto è stato davvero un personaggio unico.

.attimi

silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...

Certo, Gesù ha predicato l'amore ed è un anticonformista per eccelenza perché è pieno di rispetto, ma non credo sia esatto paragonarlo ai figli dei fiori o che ha predicato leggerezza, Gesù è pieno anche di autorità ferma, decisa, di polso, infatti alla peccatrice dice appunto va e non peccare più, Gesù è compassionevole ma ti dice anche così non puoi andare avanti così, devi percorrere un'altra strada. Studi psicologici cmq hanno confermato la contemporanea presenza di tutti gli elementi maschili e femminili per un carattere perfetto, forte ma mite contemporaneamente, autorevole ma umile, riassumendo in se tutti glinp opposti femminile maschile. Ciao Attimi , grazie a te.buona notte

Freddy Fosca ha detto...

Ricky...amico mio. Parli troppo spesso di immortalità, per essere uno con una incipiente calvizie. Sei un po' stupido evidentemente. Ti manca il senso pratico. Stai a invecchia altro che immortalità idiota!

silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...

Fosca, non ha senso che chiami Ricky amico mio perché bisognerebbe prima imparare a rispettare l'espressione artistica di un autore e l'autore, anche se molte volte gli scritti di Farina sfiorano concetti teologici di difficile comprensione per l' italiota medio bisogna rispettare l espressione degli altri.

Freddy Fosca ha detto...

Poi mi dicono che offendo eh!!! Silvia...vai a fare i bocchini con l'ingoio ai cani randagi!

attimiespazi ha detto...


beh, Yeshùa era ebreo, osservante della legge di Mosè, amante del suo popolo e delle sue tradizioni e molto critico verso quegli aspetti che lui riteneva "superati", coerente fino alla morte ai suoi principi di rinnovamento e di riscatto del popolo a cui apparteneva, quello ebraico, e del riscatto degli emarginati. Un filosofo "rivoluzionario" per i suoi tempi, fondatore di un movimento, che ha dato molto fastidio e che ha suscitato attese politiche soprattutto fra i suoi seguaci (Giuda in primis che lo ha consegnato ai romani perchè ad un certo punto, forse , ha ritenuto Yeshùa un traditore perchè non ha saputo suscitare una rivolta antiromana come sperava). Israele, come nelle profezie della Bibbia Ebraica, aspettava il suo liberatore dalla sottomissione e in questo contesto storico nella regione politica e religione vanno inevitabilmente a braccetto. Forse il sogno di questo Grande Uomo era quello di cancellare tutte le ingiustizie, le immoralità dei singoli e della società che vedeva attorno a sé, e la politica non era certo il suo scopo, ma è stato strumentalizzato e ne ha pagato le conseguenza di pelle propria. Figura gigantesca quella di Yeshùa, da studiare sotto tutti gli aspetti, ed il principale che a me interessa oltremodo è quello di un uomo con ideali etici molto profondi legati senz'altro alla sua cultura ebraica e alla speranza di vedere Gerusalemme e il suo popolo finalmente liberi dagli oppressori, una Gerusalemme come centro di un mondo giusto.

.attimi

silvia silviaa ha detto...

Personalmente credo che nella figura di Cristo vi è tutta la verità, e perdona la presunzione, ma credo che nessun' altra religione può aggiungere qualcos'altro rispetto a quello che Gesù ha rivelato. Gesù ha dimostrato per la prima volta in assoluto nella storia della religione ebraica che Dio non era un Dio giustiziere, ma un Padre, che sa farsi figlio ubbidiente, fratello, infatti a Gesù non interessava vincere con il potere, come tutti si aspettavano, ma con l'amore perché Dio non è giustizia soltanto, ma prima di ogni cosa è Amore.E ancora oggi molti preferiscono non stare dalla parte di Gesù perché è considerato un perdente morendo in croce.Ciao.

silvia silviaa ha detto...

Fosca, lei non si smentisce mai in fatto di classe, direi classe di 1 elementare.

silvia silviaa ha detto...

...Cmq, Attimi dopo la morte di Cristo c'è stata un adesione di massa enorme al cristianesimo senza guerra e imposizione ma con la sola predicazione delle parole di Cristo che ad un certo punto persino gli imperatori di Roma hanno dovuto ufficializzare il cristianesimo come religione dell'impero Romano una religione estesa in tutto l'oriente e occidente, avviando una costruzione e sviluppo di una vera e propria civiltà basata sugli insegnamenti di Cristo: Dio visto come Padre, abolizione della schiavitù, soccorso agli orfani non venduti vome schiavi , nascita di fondi e primi orfanotrofi, matrimoni monogamici ristabilendo pari dignità dell'uomo con la donna, visto che prima l'uomo poteva ripudiare e la donna no ( infatti con le parole chi è senza peccato scagli la prima pietra Gesù intendeva anche questo), soccorso ai bisognosi fon formazioni dei primi ospedali, ecc... Noi Italiani ci siamo dimenticati che cosa ha fatto il cristianesimo in 2000, come Gesù ha costruito una civiltà.

attimiespazi ha detto...

Mah.. pari dignità tra uomo e donna mi sembra azzardato asserirlo. Ancora a tutt'oggi le donne non possono celebrare Messa. E la religione cristiana non ammette che Gesù si sposò e sembra che sia una leggenda la ius primae noctis di cui si avvalevano anche gli ecclesiastici possessori di immense proprietà terriere nel medioevo... ecc..ecc..
Insomma, l'insegnamento primo di umiltà e di pari diritti degli emarginati (la donna rientra in un certo qual modo in questa categoria) di Cristo è venuto meno nei secoli.
Quindi, confermo: chi è senza peccato scagli la prima pietra.. (dopo aver ben definito qual'è il Vero Peccato, oserei aggiungere).
Argomento ultra-spaziale che non possiamo sviscerare certamente qui, per i limiti che il mezzo di comunicazione comporta.
Ciao.

.attimi

attimiespazi ha detto...

.. e quanti testi sono stati nascosti, sono andati perduti o addirittura bruciati perché " scomode testimonianze" ... quel matto di un Savonarola ne sa qualcosa..
mah!

......

silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...

Sacerdozio cmq vuol dire servizio, e non credo che se la donna non celebra Messa ancora oggi ciò voglia dire che non abbia pari dignità, anche perché esistono le donne consacrate, volute proprio dalla Chiesa, a capi di istituti religiosi come orfanotrofi, ospedali centri fi accoglienza ecc.., direi quindi che la diversità di ruoli dati dal maschile e dal femminile da un punto di vista antropologico non voglia dire annullamento della pari dignità, ma diversa attitudine naturale in certi ambiti, dove di rende necessario e fondamentale che si manifesti il genio, il talento del femminile, e cmq la Chiesa è comunità e tutti i battezzati concorrono al sacerdozio comune. Poi Attimi parli di matrimonio di Gesù e non so a quale fonti ti riferisci, so che esistono testi demitizzanti la figura di Cristo, provenienti perlopiù da correnti sataniste e anticattoliche, tutte tesi smentite e confutate da archeologi e storeografici laici che hanno confermato senza remora la vericita' storica dei vangeli.

silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...

...e cmq Attimi devi considerare che ai tempi di Gesù non esisteva la stampa, la scrittura, il giornalismo ecc.., tutto veniva tramandato attraverso la parola, e Gesù fu talmente un figura importante che ogni sua parola rimase indelebile nella mente degli apostoli, l'unico evangelista che che scrisse di suo pugno fu solo Giovanni all'età di 80, gli altri evangelisti testimoniatro solo con la parola, e dopo venne l'esigenza ad altri di trascrivere la loro testimonianza.Tutti gli altri scritti invece che seguono i vangeli, da quelli apocrifi ecc..furo cmq scritti da comunità cristiane molto dopo il periodo dellapostolato e della predicazione, per questo dono condiderati di dubbia provenienza e perché cmq esistevano anche allora chi contestata e andava contro la figura di Cristo.

attimiespazi ha detto...

Questa mi giunge nuova. Ai tempi di Gesù non esisteva la scrittura??.. e i papiri, le pergamene o le tavolette di cera che si leggevano nelle sinagoghe?..
......

silvia silviaa ha detto...

Non esisteva il tipo di scrittura divulgativa come la intendiamo noi, ai tempi di Gesù contava più una testimonianza oculare e ascoltata che scritta, anche nei processi contava ciò che di udiva, non si usava scrivere per diffondere informazioni.Cmq, a testimonianza della veticita dei vangeli ricordo che c'è stata la testimonianza concreta di 12 uomini molto concreti che hanno visto, toccato e ascoltato Gesù e che non andavano dietro a pettegolezzo artificioso o fantasie inventate visto che per testimoniare ciò che hanno visto e udito han dato la vita per lui, loro e molti altri fino al martirio, e non credere a fatti storici come questo significa avere un grave pregiudizio ideologico verso i vangeli, perché i vangeli dimostrano solo testimonianze oculari, e i vari testi di origine illuminista ricordo che han srmpre cercato fi strappare di dosso a Gesù la sua luce soprannaturale.Ebbene, il soprannaturale può irrompere nel mondo ed è accaduto 2000 anni fa.

attimiespazi ha detto...

Silvia,
la scrittura a quei tempi era riservata solo a pochissimi eletti, i più dotti. Il resto del popolo era ignorante.
Comunque, vorrei contribuire a questa discussione riportandoti una notizia che forse ti sorprenderà. Notizia divulgata dal Professor Mauro Pesce, uno dei massimi studiosi storici della Bibbia e del Cristianesimo. Ha fondato e diretto il dottorato in "Studi religiosi: Scienze sociali e studi storici delle religioni" dell'Università di Bologna dal 2000 al 2011, che ha conferito, unico fra le università statali italiane, il titolo di dottore di ricerca in campo biblico a una serie di giovani biblisti. Quindi, non un Pinco Pallino qualunque, è una vera eminenza.
Ebbene, il Prof. Pesce ha divulgato la notizia secondo cui
Marco, Matteo, Luca e Giovanni, i nomi con i quali vengono identificati i vangeli canonici, non appartengono a coloro che effettivamente li scrissero. Vengono da una tradizione posteriore di secoli alla morte di Gesù; il Prof ha detto che in realtà "nessuno dei quattro vangeli dice il nome del suo autore". la ragione per cui vennero scelti quei testi, condannando all'oblio tutti gli altri, sono complesse, incerte nelle motivazioni, hanno a che fare con il tumulto pratico e dottrinale che sempre accompagna la nascita e l'ascesa di un movimento religioso.
All'inizio del primo Cristianesimo, i cosiddetti "vangeli" erano molto numerosi. ad un certo punto si decise di sceglierne alcuni proclamandoli i soli "autentici" ed escludendo gli altri.

Insomma, in definitiva, non esistono verità assolute e gli storici indagano come pure fanno i teologi per dare risposte. In definitiva possiamo dire che esistono solo prospettive di storici e teologi fondate su dati incerti, fonti scarse, manipolate.
Vorrei concludere specificando che la ricerca storica su Gesù come personaggio si distanzia dalla certezza del credente sul suo essere divino, certezza che viene eretta a dogma e quindi sottratta alla razionalità. Sono due visioni diverse. In una c'è il desiderio di scoprire la storia come si svolse realmente, nell'altra c'è la visione del credente che si basa sulla fede che di certo io mi guardo bene dal giudicare. Non sia mai.

.attimi

silvia silviaa ha detto...

http://www.uccronline.it/2012/01/20/ecco-perche-i-vangeli-sono-unopera-di-grande-attendibilita-storica/

silvia silviaa ha detto...

Attimi, cmq ogni conoscenza sarà sempre parziale e mai completa ed esatta al 100, nessun camice bianco sara ingrado forse di aprire i cuori che non voglio aprirsi e vedere se quello che conta infondo è che la Verità su Gesù non mente, perché in Gesù c'è già tutto quello che ogni uomo sta domandando e cercando.

silvia silviaa ha detto...

Cmq attimi metti la fonte della tua informazione, il mio link ha come fonte l'uccr molto attendibile visto che è un associazione d'informazione nazionale.


Anonimo ha detto...

L'assurdità dell'essere umano, non è disposto a credere e non accetta ciò che visibilmente gli sta di fronte, palesato sia visivamente che per iscritto nel presente, ma è disposto come un decerebrato a credere ciecamente in un qualcosa che non ha mai visto né sentito risalente a millenni or sono. E tutto questo solo perché tramandato come uso e consuetudine per millenni. Qua sta la grande stupidità dell'essere umano, nell'accettare come un lobotomizzato dogmi costruiti da altri esseri umani e senza porsi un benché minimo perché.

Anonimo ha detto...

Ed aggiungo, le religioni i più grandi bluff della storia a cui gli esseri umani si sono attaccati per non impazzire e dare delle risposte alla loro esistenza ed alla loro morte, ma soprattutto per avere una motivazione per sottomettere il prossimo per interessi che non hanno alcun collegamento con la fede in un creatore. Il Creatore prima creò tutto il resto poi, ormai stanco, creò il genere umano ....e qui fallì perché lo fece a sua immagine e somiglianza.

silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...

@Anonimo oltre alle indagini archeologiche, papirologiche, linguistiche esegetiche del greco antico, storiche, ripeto e già ripeterlo mi sembra un' assurdità, esiste la testimonianza di 12 uomini che hanno vissuto con Lui e che dopo morto in croce lo hanno visto vivo, risorto e pur di testimoniare questo hanno accettato il martirio, e non solo loro hanno accettato il martirio e testimoniato di averlo visto risorto, anche S.Paolo lo ha visto risorto, tantissimi lo hanno visto risorto altrimenti non ci sarebbe stata la conversione di massa al cristisnesimo senza inpugnare spada. La crocifissione di S.Pietro è Storia,e ripeto una concezione troppo razionalista che non accetta e non di sa spiegare gli eventi soprannaturali, i miracoli ecc.. tende solo ad eliminare, mai approfondire, riflettere, arrivando al punto di negare fatti stotici oggettivi.

attimiespazi ha detto...

@Silvia
La fonte è una conferenza di diversi e diversi anni fa del Professore a cui ho partecipato su invito di amici.
@anonimo
Chissà dove sta la vera verità? Tutto si ridurrà nel Nulla Cosmico oppure in una Rivelazione Assoluta?
Mi metto sempre dei dubbi.
Perché devo credere solo in ciò che vedo mentre ciò che non vedo può comunque esistere al di là dei miei limiti terreni?
E qui entriamo nel Caos Galattico.
Vado a farmi una bella pizza.. Almeno di lei c'è certezza!!
:-)

.attimi

RobySan ha detto...

Ariciao!

Anonimo ha detto...

Tracce storiche ci potranno pure essere ma da qui a prendere come oro colato ce ne corre. Se io adesso dichiarassi di essere Cristo ritornato per gli Ultimi giorni sarei preso per pazzo ma in molti sono pronti a giurare come verità certa ciò che raccontato e rimaneggiato più volte da circa 2000 anni fa. Uomini hanno scritto, uomini hanno opportunamente censito ciò che era più comodo dichiarare sacro, uomini hanno di volta in volta modificato per sbaglio o volutamente manipolato per proprio interesse. Questo è il punto, uomini! Non il creatore. Il cristianesimo è una religione giovane confrontata con altri culti ed il suo messaggio è stato strumentalizzato in tutti i modi ed i suoi stessi seguaci si sono macchiati di tutti i crimini possibili. Attualmente moltitudini di persone dichiarano di avere delle visioni, sentire parole ed essere testimoni di fatti inspiegabili ma puntualmente vengono presi per pazzi visionari. A questo punto perché si dovrebbe credere ciecamente a delle cose raccontate ormai millenni fa e considerare pazzi coloro che dichiarano di assistere ora al miracolo? La spiegazione è che l'indottrinamento fin dalla più tenera infanzia ti rende cieco e sordo alla ricerca della verità vista con occhio moderno e più consapevole. La scienza avanza e molti dogmi scientifici obsoleti ed errati sono stati accantonati, ma la religione ha la presunzione di voler lasciare tutto inalterato e questo solo per mantenere il potere sulle nazioni. Se Costantino non avesse imposto la religione a quest'ora la bibbia sarebbe considerata alla stessa stregua di un qualsiasi libro mitologico e storico ebraico. Poi ognuno creda in quello che vuole, molti hanno la necessità di farsi illusioni per poter sopravvivere ma la realtà è che il genere umano non sa da dove viene e non sa dove sta andando, di sicuro rimane un fallimento del creatore anche se qualcuno lo considera misericordioso. Misericordioso di cosa? Di aver permesso tutto quello che vediamo? Fosse stato misericordioso sarebbe intervenuto ed apportato correzioni. Di sicuro non è per nulla misericordioso e coloro che tronfiamente sono convinti di vivere nella sua verità non lo sono altrettanto, proprio perché sono a sua immagine e somiglianza. Quindi 2000 anni di chiacchiere per un nulla di sicuro, e prima del cristianesimo altrettante chiacchiere sui culti precedenti. Bla bla bla Probabilmente qualcuno ha creato tutto questo ma noi restiamo nell'ignoranza più assoluta. Le religioni? Favole per chi rischia di impazzire nel non avere punti fermi e risposte certe tangibili.

silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...

Anonimo, prima che gli uomini scrivevano di Lui, Cristo ha agito, lo hanno ascoltato, fare miracoli, lei può affermare di fare altrettanto? Non credo. E cmq anche lo stesso storiografo laico citato da Attimi non smentisce assolutamente la potenza dei miracoli di Gesù, documentati, testimoniati e la sua resurrezione.Quindi non si tratta di allucinazioni ma testimonianze vere e proprie e Costantino ufficializzo il cristianesimo proprio perché si diffuse enormemente attraverso la sola predicazione degli apostoli, le testimonianze ecc..Perché credere alla manipolazione dei testi sacri e non invece che Dio possa ispirare gli uomini, parla al loro cuore e renderli corresponsabili del bene e del male secondo una libera adesione e scelta delluomo? Quindi il suo discorso mi sembra solo privo di opportuni approfondimenti storici necessari, ma anche privo di argomentazioni filosofici, teologici , un discorso il suo che scade in una apologia un po misantropa, demoralizzante che ricorda molto certi sermoni pessimisti e troppo generalizzati dell anonima Chicca. E aproposito di scienza e cristianesimo un grande scenziato vivente che quindi ha risposto puo ri spondere, come tanti altri, con argomrntazioni valide ha detto " nel seno della Chiesa di Cristo ha avuto origine la scienza", Zichichi.

silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...

.....Ho fatto una ricerca sullo storiografo laico citato da Attimi ed ho trovato queste sue parole in un'intervista credo, che appunto conferma la veridicità cmq dei miracoli e della resurrezione, anche se viene un po accusato di aver amputato la dimensione religiosa teologica di Cristo. Ecco il documento http://www.stpauls.it/fc07/0705fc/0705fc88.htm

attimiespazi ha detto...

@RobiSan

ri.ari.ciao!!
per te. buon ascolto (in tutti i sensi)
https://www.youtube.com/watch?v=cNTZPboyWNM

.attimi

Anonimo ha detto...

A volte chi non smentisce la potenza dei miracoli di Gesù, più che per vera fede, lo fa unicamente per salvaguardarsi la vita e la sua accettazione da parte della Società religiosa indottrinata ed intollerante. Molti di noi sono maldisposti attualmente ad accettare miracoli di qualsiasi genere, ma gli indottrinati sono disposti ad accettare come assoluta verità dei miracoli narrati in testi antichi scritti da altri uomini (ripeto scritti da altri uomini non dal Creatore) e senza poter avere la possibilità di verificare con mano. Non potendo verificare personalmente e tastare con mano il credente fa un puro atto di fede e credulità su quanto scritto da altri uomini. Le uniche poche verità sono i fatti storici cronologici e dei nomi di regnanti a cui si è potuto in qualche modo risalire con i ritrovamenti archeologici. Per quanto concerne le manipolazioni, solo un ottuso od ignorante può affermare che non si siano verificate, infatti le campane vanno ascoltate tutte e quelle comprovanti la manipolazione non vanno scartate opportunamente solo perché vanno ad inficiare il dogma originario in cui si crede. Per quanto concerne la sua convinzione che Dio attualmente stia ispirando il cuore degli uomini, posso solo dire che lo sta ispirando da parecchio tempo molto ma molto male. Una cosa comunque mi trova concorde con Lei, la religione, in quanto istituzione burocratica e politica, è composta da tanta filosofia, tanta teologia, tanta demagogia, tanta esaltazione immotivata dell'uomo (visto il suo pessimo operato sia spirituale che materiale a livello umano) e da molta molta fantasia illusoria. E tutto questo a dispetto del vero messaggio cristiano di amore e tolleranza, messaggio che tutte le religioni in modo più o meno grave non seguono e non ottemperano. L'operato visibile del Creatore è la creazione di tutto ciò che ci circonda, tutto il resto sono solo ciance di noi umani che per sentirci meno soli ed abbandonati abbiamo nei millenni creato fantasie, scritto e fatto gran filosofia. Se i miracoli o le stranezze che si verificano a tutt'oggi devono essere considerate alla stregua di paranoie visionarie legate alla pazzia o ad allucinazioni, non vedo perché dovrei ritenere attendibili come pura verità racconti di millenni fa. Dovrei farlo solo perché degli esseri umani, che sono stati elevati sul piedistallo da altri esseri umani ed a cui viene data eccessiva credibilità, hanno espresso la loro convinzione? Queste non sono prove inconfutabili e solo presuntuosa saggistica! Ognuno di noi ha un cervello per ragionare e ritengo che sia proprio il religioso dogmatico a mostrare sia gran poca accettazione del sopranaturale che eccessiva razionalità basata unicamente su usi e consuetudini della tradizione, infatti difficilmente accetta l'evento miracoloso senza che vi sia prima il pass della Chiesa. Il dogmatico è presuntuoso e la sua superbia è basata unicamente su degli scritti filosofici umani, non su prove tangibili, oltre che sul fatto di sentirsi superiore agli altri.L'uomo tende ad accettare come assoluta verità anche una sciocchezza non comprovabile quando un consistente gruppo, per spinta emotiva o con l'uso della forza, eleva un credo o filosofia a dogma assoluto. Chi si pone domande valuta la cosa, chi è facilmente manipolabile ed indottrinabile segue come una pecora arrivando anche ad abbassarsi a comportamenti che vanno contro il messaggio cristiano.

silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...

Anonimo, evidentemente lei non è sufficientemente informata, perche non si possono oscurare certe verita alla portata di chiunque, poiché è proprio grazie al propresso scientifico con le moderne metodologie storiche, archeologiche, scientifiche da parte del lungo lavoro di agnostici appunto,che confermano la veridicità dei vangeli, e non informarsi ma demolendo il lavoro di archeologi e storici che hanno dedicato una vita intera per giungere a delle importanti verità, dimostra non solo una grave ignoranza, ma un accanimento contro 2000 anni di storia che si vuole cancellare, 2000 anni di storia del cristianesimo fatta di grandi uomini e donne in ogni campo che ha aderito al messaggio d'amore di Cristo in piena libertà e voscienza, potatondo ad un progresso civile enorme, dallArte alla scienza alla filosofia, alla nascita dei primi ospedali e università, orfanotrofi, nati tutti grazie alla Chiesa di Cristo e ai suoi uomini, ai suoi santi .Troppo triste e misero il suo discorso, Anonima, oltre ad essere imperdonabile per l'ignoranza che dimostra, visto che è un italiana dimostrando di non conoscere le innumereboli figure umane fiorenti di santi in Italia, segno delle più grande carità cristiana che stanno alla basa del moderno stato sociale. Ps.: L'atto di fede, lei ce l'ha ogni giorno col suo medico, il suo avvocato, il suo commercialista, i suoi collaborator ecc.., quindi non capisco perché non debba avere un atto di fede verso la storiografia laica agnostica, forse il suo prurito agli orecchi verso il cristianesimo è consapevolmente voluto, perché è inaccettabile certa ignoranza.


Anonimo ha detto...

Signora lei come vede si commenta da sola ed è un ottimo esempio di quello che ho descritto sopra, una religiosa dogmatica indottrinata che non è disposta ad accettare scritti di altri scienziati e archeologi che gettano ulteriori verità su quanto da 2000 anni insegnato dalla Chiesa. Ma qui non siamo a fare una gara su chi conosce il più eminente teologo o filosofo o scienziato. Qui stiamo semplicemente domandandoci su chi o cosa dobbiamo credere. Attualmente il mondo dei credenti appoggia su tante ciance scritte da uomini come me e lei. E' fuori questione che persone apprezzabili hanno fatto molto per il prossimo e lo fanno in tutte le confessioni esistenti, l'unico problema è che lei è disposta ad accettare solo quelle inerenti alla Chiesa Cattolica che ha tra l'altro sulle spalle secoli di prevaricazione. Ultimamente Don Mazzi ha esortato la chiesa a mettere a disposizione conventi e monasteri a fronte dei profughi, ma ciò sarebbe già dovuto essere attivato anche per i nostri innumerevoli poveri. La chiesa cattolica come istituzione è un puro partito burocratico e teocratico. Il vero cristianesimo lo fanno i singoli. Un consiglio, sia più clemente verso l'ignoranza altrui visto che ha molta clemenza versa la sua di ignoranza e non intende aiutarla. Inoltre sia più clemente anche verso "l'immoralità" delle altre donne visto che giustifica la sua dubbia "moralità" per fatto di stare sul blog e giustificare il modo di agire del Signor Farina. Lei sa bene che il comportamento promiscuo, tra l'altro con prostitute, del Signor Farina non sarebbe assolutamente tollerato dalla Chiesa. Saluti.

Anonimo ha detto...

Scusi il rientro Signora dimenticavo di farle notare la sua caduta di stile, quasi da eretica blasfema, nel parificare la normale fiducia che si dà alle figure professionali per dei servizi umani, alla fiducia e atto di fede che si dovrebbe dare solo al Creatore e assolutamente da non dare ai nostri simili che sono peccatori quanto noi. Perché se dovessi valutare la mia fede sull'operato di esseri umani che si declamano cristiani la mia fede in un Creatore sarebbe già andata alle ortiche. Lei, se fosse nata in altra confessione, sarebbe stato il perfetto kamikaze ubbidiente al volere di altri uomini e tutto ciò senza porsi grandi domande e questo solo per un atto di fiducia verso i suoi consimili. Lei crede più negli uomini che nel Creatore, quindi rasenta il paganesimo. Saluti.

silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

https://m.youtube.com/watch?v=IvujKn6K-e4

silvia silviaa ha detto...

Anonimo, ho il sospetto che lei sia l'anonima Chicca, perché stravolge troppo ciò che dicono gli altri,in quanto lei ha un modo di interagire che apparentenente puo sembrare solo pettegolezzo, ma visto le assurde conclusioni alle quali lei giunge, trattasi purtroppo di psicosi latente, in quanto stravolgere troppo la realtà oggettiva o ogni parola detta da altri per supportarere i suoi discorsi irragionevoli, in forme di apologesi deliranti con l'unico misero scopo di supportare idee personali, è tipico di personalità nevrotiche molto disturbate e, a proposito di carità e compassione cristiana, non mi stancherò mai di dirle che lei necessità un serio accompagnamento psicologico.

attimiespazi ha detto...

Da "Il Peperone" di Ricky Farina a Gesù il passo è breve !
Mio adorato Ricky, un buon esorcista può fare miracoli !
ahahahahahahah...
(questo blog è uno spettacolo)

.attimi

Anonimo ha detto...

Mah... io sono ormai rapito dall'Eterno ritorno dell'Uguale... ooho...

Link: https://www.youtube.com/watch?v=sCCuGztL-Uc

(se ascoltate la stessa canzone su due pagine aperte (e con sfasamento di 15 secondi tra l'una e l'altra... diventa ancora più animal-ipnotica))

Luca

Anonimo ha detto...

Mia bella Signora, mi dia pure il nome che preferisce, lei è uno spasso, passa dall'esaltazione religiosa ad accusare sempre gli altri di pazzia. Non si offenda poi se vengono i dubbi sulla sua moralità, moralità a cui tiene molto. Se vogliamo guardare la morale la sua presenza qui e la strenua difesa del Signor Farina, dichiarato favoreggiatore ed utilizzatore della prostituzione, la mette allo stesso livello delle Signore che fanno le gatte morte. Lei è complice quanto tutte le altre Signore e Signori, me compreso, di questo comportamento. Anzi in quanto donna e religiosa, qual lei si dichiara, lei è doppiamente complice ed immorale, infatti una donna veramente pia dopo i primi tentativi inutili di redimere l'uomo si sarebbe allontanata da questo blog. L'ho seguita nel tempo e l'ho spesso letta nei suoi commenti esaltanti il genere umano e glorificanti la magnificenza di Dio, del Cristo e del messaggio cristiano. Purtroppo Signora lei è la classica che predica bene e razzola male. Si ricordi che, chiaro messaggio della chiesa e di tutte le confessioni cristiane, l'uomo è prima di tutto un peccatore e la vera fede va riposta in Dio. Il suo citare la figura di S.Agostino, figura fortemente discutibile e di pessimo esempio, mette in evidenza tutto il suo indottrinamento rivolto ad elogiare solo un lato di quell'uomo tralasciando il resto che fa di lui tutto (eretico, fornicatore, ambizioso, narcisista, misogino, tormentato dalla morte e dalla domanda sul perché dell'esistenza del male nonché dal mancato intervento di Dio per porvi rimedio), fuorché un santo da elogiare. Lei non ripone fede in Dio ma negli uomini del passato e del presente, solo perché elevati a simbolo di credibilità da altri uomini o da se stessa. Mi dica in verità, quali prove ha della presenza di Dio e del suo volere? Ha un cervello per ragionarci ma lei ripete come una obbediente studente l'insegnamento di altri uomini, non si pone domande ed accetta in piena cecità sia visiva che mentale. Faccia un gesto di umiltà, raccomandato molto dalla Chiesa, e studi anche le altre confessioni. Studi specialmente anche i credi antichi precedenti al Cristianesimo (Credi tutt'ora in vigore) e si accorgerà di molteplici similitudini. Perché è vero che attualmente la nostra Società cristiana (composta dall'irrisorio numero da lei decantato e di cui fanno parte anche i credenti solo in chiacchiere) si appoggia su dei comandamenti e su usi e consuetudini bibliche ma è anche vero che i restanti miliardi di esseri umani di fedi differenti, del passato e del presente, appoggiano la loro civiltà più o meno sui medesimi indirizzi. Alla luce di quanto detto da eminenti studiosi pertanto il cristianesimo risulta essere unicamente l'ultimo arrivato o l'ennesimo rimaneggiamento umano per darsi un indirizzo più o meno pacifico per la civile convivenza. Le rinnovo la domanda, la sua fede è riposta in Dio o nelle ciance degli uomini? Di sicuro il Suo S'Agostino lo ha trovato nella figura del Signor Farina che curiosamente ricalca nelle parole e nei video i tormenti raccontati dall'uomo del passato. Può comunque felicitarsi con se stessa Signora, credo di leggere nel post ultimo del cane del Signor Farina un elogio a lei ed alla sua fedeltà. La sua fedeltà di cane ubbidiente che, nonostante tutto, segue e difende e giustifica dei comportamenti che vanno fortemente in contrasto con l'insegnamento cristiano, della chiesa, ed in minima parte anche della legge e della morale. Senza offesa per il Signor Farina che può comportarsi come meglio crede, tanto è vero che la seguo senza pregiudizio alcuno ma bisogna dare a Cesare ciò che è di Cesare. Signora bella si congratuli con se stessa, la sua fedeltà canina ha gratificato il narcisismo ambizioso del Signor Farina. Saluti :-)))))

attimiespazi ha detto...


"stiamo tutti dietro vetro e metallo. Il contatto ci manca talmente che ci schiantiamo contro gli altri solo per sentirne la presenza."
frase dal film -Crash. Contatto Fisico- 2004 di Paul Haggis, lo stesso che ha curato la sceneggiatura dello splendido Million Dollar Baby.
Un film da vedere dove viene mostrato come l'intolleranza e la discriminazione in base all'appartenenza ad un gruppo allontani le persone fra loro.
In realtà ciò che viene discriminato è il valore della vita singola come avviene, purtroppo , in molte realtà, anche la più piccola.
E la solitudine scava.

ciao.

.attimi

silvia silviaa ha detto...

Anonimo, per me è un onore essere paragonata ad un cane grazie, perché, come disse Robinson, un cane non ubbidira' mai né a padroni mediocri, ne ad alcun ordine che non si può far valere. Buona Domenica.

rickyfarina ha detto...

Come puttaniere sono in buona compagnia: Simenon, per esempio.
E molti altri. Silvia non ha il collare, non ha il guinzaglio e
non scodinzola. Silvia crede, ed è assurdo "paroleggiare" sulla sua
fede con accattonaggi pseudofilosofici, alla base della sua fede c'è
l'amore e a me non verrebbe mai in mente di dirle che non ci sono
prove sull'esistenza dell'amore, dove vive l'amore? di che cosa si nutre?
dove passeggia e con chi? quando è nato? quanto durerà? Chi ha mai
visto l'amore? Silvia il suo amore lo vede benissimo, lo sente, lo
tocca con mano, Dio può essere anche il volto di un bambino al quale
dona una carezza...non mi fido più dei razionalisti scassapalle,
non mi fido più degli scettici, sono stitici in fondo. W l'amore, w Dio,
W Silvia! Bau bau.

silvia silviaa ha detto...

Ps.: non aggiungo altro perché non amo ripetermi e non discuto di solito con persone maleducate e provocanti che calunniano dietro lo squallido anonimato, ho già risposto in passato ad una certa anonima Chicca, che ripeteva come un mantra le stesse cosa identiche da lei scritte, quindi ho già dato troppa importanza e gente del genere pettegola e decadente visto le ostili e assurde illazioni in discorsi irragionevoli senza ne capo ne coda.

silvia silviaa ha detto...

Grazie, Riccardo, sei molto caro.

attimiespazi ha detto...

Ho sempre percepito una strisciante paura a mostrare le proprie idee in questo piccolo, piccolissimo spazio fatto di esseri umani che vogliono incontrarsi perché si sentono ben accolti da Ricky Farina. Le discussioni intelligenti e costruttive atte ad un sano scambio di idee sono sempre state difficoltose quando queste si sono presentate. La tolleranza ed il rispetto verso l'altro spesso sono venuti meno.
E, confesso, a volte non sapevo se ridere o piangere, se prendere certi episodi con leggerezza o prendermela a cuore per comportamenti aridi ed immaturi.
Ho sempre espresso i miei pensieri quando mi sentivo di comunicarli e voglio farlo anche ora:
mi piace quando un uomo prende posizioni nette senza paura : finalmente!!

.attimi

Anonimo ha detto...

Concordo Signora Attimi, la tolleranza non fa parte di questo blog. Il narcisismo e la superbia la fa da padrone. La Signora Silvia gratifica ampiamente il Signor Farina che non tollera di essere in qualche modo criticato, infatti lui la supporta in tutto e per tutto come fa lei con lui. Anche nei commenti altamente antisociali di entrambi. Ripeto il Signor Farina può continuare a fare quello che meglio crede ed anche la Signora Silvia, in fondo sono due anime gemelle che si sono incontrate e bisogna essere felici di questo. Si chiede se ridere o piangere di tutto ciò, meglio ridere anche se risulta un poco desolante la situazione di intolleranza. Se le persone non sono disposte ad accettare che gli altri la possano pensare diversamente, purtroppo non c'è possibilità né di dialogo né di incontro. E' impossibile instaurare un dialogo con persone che non sono disposte ad ascoltare e sono subito pronte a tacciare di pazzia o di immoralità il prossimo. Signor Farina trovo sciocco che lei avanzi come giustificazione dell'utilizzo di prostituzione il fatto che altri lo abbiano fatto e sia uso e consuetudine da millenni, il fatto che altri ne abbiano fatto uso risolve e scusa forse la questione di aperta fornicazione e di favoreggiamento? Non sia puerile suvvia! Sicuramente lei non è veramente religioso, in caso contrario si sarebbe trattenuto dall'usufruirne. E' il suo abnorme egoismo e la sua forte libido, che non controlla, che la porte ad essere un favoreggiatore e fruitore del sesso e di immoralità che la Signora Silvia poi fortemente contesta alle altre signore. Certo la Signora crederà pure in Dio ma non dimostra di mettere in pratica sul blog il messaggio cristiano (specialmente con il suo stesso sesso), è fortemente intollerante e giudicante e mortificante. Comunque l'importante è che vi siate incontrati e ci sia affinità fra di voi, anche se dal mio punto di vista con certe contraddizioni e le molte falsità risultate una coppia da barzelletta, ma l'amore è cieco si sa e quindi evviva l'amore con tutte le sue imperfezioni ed illogicità. Perdonate se non svelo il mio nome ma capirete che il rischio di persecuzione non mi aggrada per nulla (danneggerebbe la mia professione) ed in fondo anche gli altri, come la stessa Signora Silvia, risultano anonimi. E' fin troppo chiaro perché il forum è piuttosto desolato e desolante, con questa chiusura ad oltranza alla libertà di pensiero praticamente è inutile proferire verbo senza rischiare di essere tacciati di ogni colpa terrena e celestiale. Scusate se mi sono permesso di esprimere la mia opinione!!!! Saluti :-)))

Anonimo ha detto...

Preciso una cosa Signora Silvia, non le ho dato del cane ma della donna fedele, fedele nonostante il Signor Farina sia in aperto contrasto con la moralità religiosa che lei con fervore difende e promulga. Ho interpretato il post del cane del Signor Farina come un redarguire coloro, paragonandoli a gatti randagi, che si allontanano dal blog e che vanno altrove. Quasi un tradimento non accettato da lui medesimo. Mentre enfatizza la fedeltà, di un cane appunto, come simbolo di vero amore incondizionato a lui, come farebbe anche un cane nonostante il pericolo o le bastonate o lo scarso cibo. Ma le persone non sono cani ubbidienti al padrone, ma esseri pensanti con una loro sensibilità e libertà di scelta. Il Signor Farina pretende molto e per avere deve trovare chi è disposto solo a dare e dare solo a lui. Come lei bella Signora fedele ad oltranza disponibile ad andare, per lui e sua difesa, anche contro le regole della religione e di Dio. Più fedele di così si muore, non si offenda ma spiritualmente, senza impudicizia sessuale, può essere paragonata alla concubina di S.Agostino. Saluti :-))))

attimiespazi ha detto...

Sig. anonimo,
il mio plauso ed il mio compiacimento era rivolto alla squisitissma persona qual'è il sig. Farina.
Non so chi lei sia. Per me lei è un perfetto sconosciuto senza personalità o forse con troppe personalità e i motivi della sua presenza in questo spazio appartenente ad un regista indipendente sono suoi personali.
Lei dovrebbe fare una serena autocritica per rendersi conto che pecca in primis di quella intolleranza di cui accusa gli altri.
Guardi se stesso come spettatore di se stesso, è un esercizio molto utile per avere coscienza del sé e apportare quelle modifiche necessarie ad una visione del mondo circostante più sereno e consapevole.
L' amicizia è un sentimento bellissimo, non ne sia geloso solo perché non lo comprende appieno.

.attimi

Anonimo ha detto...

Non ne dubitavo Signora Attimi ma comunque ero d'accordo sull'intolleranza di questo blog. Ma giustamente lei, quale amica di entrambi, ritiene intollerante solo il pensiero degli altri sconosciuti, ma non vede né il loro né il suo infatti mi taccia di non avere personalità. Lei è chiaramente di parte in quanto accecata dall'amicizia e sembra temere chissà quale attacco al Signor Farina od alla Signora Silvia. E' solo una delle opinioni diverse che le persone che giungono sul blog possono esporre in base a quanto vedono e leggono. Questo forum purtroppo è un forum blindato ad una esigua cerchia di persone. La vera amicizia dal mio punto di vista non dovrebbe chiudere gli occhi e negare cose evidenti. La tolleranza prima dell'amicizia è un sentimento bellissimo, provi a considerarla e vedrà che poi le gelosie inutili, da parte degli amici del Signor Farina, si eviteranno permettendo l'accoglimento anche degli altri. Poi il Signor Farina prenderà sempre posizioni nette a difendere chi non lo contesta in nessun modo. Un uomo che non accetta critiche ma solo gratificazioni, a causa della sua fragilità, sarà sempre pronto a difendere i suoi sostenitori. Un po' come un Re con il suo esercito protettore. Saluti :-)))

Anonimo ha detto...

Comunque voglio tranquillizzare tutti gli amici preoccupati, dovete proprio ritenere il Signor Farina un povero inerme sprovveduto per difenderlo così accanitamente tanto da non accettare su blog neanche un pensiero diverso sulla religione, che mi ritiro subito dal forum anche perché il lavoro domani riprende e comunque sono abbastanza adulto per capire quando non si è ben accetti. Complimenti per l'accoglienza e l'apertura mentale. Saluti. :-))))

Anonimo ha detto...

O chicca e piantala !!

Anonimo ha detto...

che donne stupide vedono la chicca dovunque. sono tutti la chicca aper loro. manco fosse solo lei capace di scrivere o di pensarla diversamente. rassegnatevi non tutti siamo uguali.

Anonimo ha detto...

La penso uguale:maa cosa vuoi farci queste sono leccaculo:e pensano di sapere e di essere brave solo loro:non si accorgono che a forza di leccate a Ricky e pugnalate agli altri scassano solo le balle:o la pensi e lecchi come loro o sei out qui:tanto a Ricky va bene così: chi se ne frega se il il blog è pieno di leccate noiose delle loro due testoline

attimiespazi ha detto...

La capacità di manipolare le cose scritte da altri omettendo la frase completa (che nel mio caso recitava esattamente "Non so chi lei sia. Per me lei è un perfetto sconosciuto senza personalità o forse con troppe personalità") - omissioni a vantaggio di una non ben specificata motivazione -
porta a dedurre una tendenza alquanto marcata alla Chiccologia Applicata di cui si è avvalsa una persona che (ripeto)
"non so chi sia e pertanto, per me, è una perfetta sconosciuta senza personalità o forse con troppe personalità."
Questa persona non ha ancora deciso chi vuole essere.
Ha cambiato nome diverse volte per scopi non ben chiari o forse per il raggiungimento inconscio di un obiettivo: essere semplicemente se stessa.
Chiedo perdono ma, scaturisce in me un pressante pensiero che vuol essere prettamente ironico e che mi prendo libertà di esprimere:

all'Esorcista da me proposto precedentemente
abbinerei
anche uno Sciamano.
hai visto mai che funzioni..

:-)

.attimi

Anonimo ha detto...

e mentre un tipo diceva la sua sul credo il Farina con le sue fan si leccavano il culo a vicenda per consolarsi l'un co l'altro. con tutto quello che ha scritto quella donna qualsiasi pirla la puo' imitare e la lingua italiana è una. Ma non cè solo una persona che pensa quello che ha detto il tipo sopra che mi ricorda un mio professore all'università parecchio liberale e schietto, ce ne sono parecchi. il Farina se n'è sbattuto le palle alla grossa quando il Fosca diceva di tutto alle sue fan pure scusato ma poi basta che qualcuno dica che i conti non tornano su parole e fatti della religione o di lui che parte il linciaggio del trio. bel trio di paraculi e mentre davate come al solito del pazzo qualcuno ha alle 6,07 ha postato il link di un filmato. avvertimento per lo schietto o minaccia di stare zitto pena la morte?? che oscurantismo da schifo sul blog di un puttaniere difeso da donne che criticano la morale tra le cosce delle altre. ma fate pace con i l cervello studiose di cacchiologia applicata del Farina il quale fa anche video proprio di cacchiologia perché sa che così pesca più visualizzazioni. e voi 2 siete qua da parecchio a studiare la sua cacchiologia paracule viziose

silvia silviaa ha detto...

Anonimo, menare il can per l'aia non funziona con me. Mi dica quindi le fonti storiografiche da lei consultate visto che ha avuto la pretesa di smentire la storiografia ufficiale, laica, agnostica che ad oggi ha confermato l'attendibilità storica dei vangeli. Pretendo ciò che le ho chiesto perché, anche se lei scrive dietro anonimo senza assumersi responsabilita di cio che scrive, almeno cerchi dimostrare le sue affermazioni, perché grazie ad internet oggi possiamo quanto meno risalire alle fonti e vedere se uno storiografico è credibile e non un anonimo, perché non puo pretende che io faccia un atto di fede al nulla delle sue parole, o no?

attimiespazi ha detto...

Il suo discorso nelle prime tre righe è parecchio sconnesso, sig. anonimo, io non ciho capito niente.. bhò..
la mania di persecuzione non dovrebbe toccarla, stia più sereno.
mannaggia, se la fa star male leggere gli altrui commenti prenda provvedimenti.
Le faccio presente che se Lei vede merda negli altri forse sente puzza nelle sue mutande quindi, le consiglio di controllarle.
Provi a guardare il mondo e gli altri con più benevolenza, ne guadagnerà in serenità.
La leggo e l'ascolto, ascolto quella sua rabbia per qualcosa che non ha raggiunto. Non ottiene nulla con la rabbia. Lei non si vuole bene. Non se ne rende conto ma, Lei non si vuole bene.

Comunque, bando alle tristezze..
dunque, mi sembra che la formula giusta reciti così:
"esci da questo corpo, essere immondo"
ahahahahahahahahah

https://www.youtube.com/watch?v=U7kGLqcPdsc

.attimi

Anonimo ha detto...

A fessa il tipo se ne è andato se è chi penso io non torna indietro è u ntitolare di cattedra. è un tipo schietto detta la sua non perde tempo a dar retta. va a studiare che nessuno ti deve dimostrare nulla a te. se sei credente non c'hai bisogno che nessun storiografo ti dimostri nulla ti deve bastare la fede in Dio a meno che non ti fidi perché Dio non è laureato. e qui che dimostri la tua ignoranza, non ci sta parola o scritto di uomo che possa farti fare atto di fede. altre religioni hanno storiografi che hanno confermato l'attendibilità storica a loro favore. l'unica attendibilità dei vangeli è che esistono e che sono stati scritti. o ce l'hai o non ce l'hai la fede indipendentemente da ciò che viene scitto. oscurantista retrograda.

Anonimo ha detto...

E non mi stupisco che non ci capisci niente, a parte il Farina per te cè il nulla. e mica a me è stata fatta persecuzione ma a chi espone idee diverse sulla religione e sul suo amico. non si preoccupi che se è il prof. che conosco io non ha nessuna rabbia, per lui è cosa ordinaria scontrarsi con il comportamento religioso oscurantista. Pace e bene sorella ed anche al Farina che con le sue lezioni di cacchiologia ci solleva il morale con 4 risate. poi se fa il puttaniere sono cacchi suoi ma dare praticamente delle puttane immorali alle altre è una vigliaccata bella e buona da parte sua e da parte vostra. siete proprio 3 paraculi poi gli scemi sono sempre gli altri, l'esorcista serve a voi.

attimiespazi ha detto...

Amen e così sia.
Sia fatta la tua volontà AnimaAnonima..

.attimi

silvia silviaa ha detto...

Come volevasi dimostrane le parole di Anonimo sono solo fuffa, fumo negli occhi, sopratutto i suoi vista l'ignoranza, infondo, Anonimo o Chicca, lei mi fa molta tenerezza. Buona giornata.

altrimenti presente ha detto...


Amo molto parlare di niente.
É l'unico argomento di cui so tutto.

(Oscar)