domenica 22 aprile 2012

UNA POESIA DI ALFONSO GATTO

CRONACHE

Visti di scorcio nel passar del treno
fummo detti felici tutti un giorno.
Azzurro il cielo, azzurro il mare, intorno
il luccichìo di latta d'un baleno.

Solo un cavallo bianco in mezzo al prato,
ogni voce passava al suo passato.

Nessun commento: