lunedì 15 febbraio 2016

RIMEDI

Sulle ferite si mette il sale? L'aglio? Lo zucchero? Non sarebbe
meglio una lingua? Una lingua calda per cicatrizzare la solitudine.

11 commenti:

Freddy Fosca ha detto...

Basta il sangue, e il tempo. E non toccarle. Guariscono benissimo.

rickyfarina ha detto...


Freddy, sei diventato dolcissimo. Ho voglia di baciarti.

Anonimo ha detto...

Il miele è cicatrizzante sulle ferite. Ahoooooo......Cagnolone batuffoloso....con tutta la pubblicità che ho cercato di farti con le donzelle te ne esci che hai voglia di baciare il Ciliegione!!!!!!! IRRECUPERABILE!!!!!! Hehehehe adesso per recuperare devi fare un post od un video dove mostri il tuo desiderio verso di noi femminucce. E devi dare il meglio di te per essere convincente!!!!!! 100 ne pensi e 100 ne fai. Chicca

Freddy Fosca ha detto...

Cazzo devo gassare il bluebird...Parla troppo e a sproposito ultimamente. Prima o poi, qualcosa succederá. È finirà cadavere, al suo posto...nella pattumiera dell'umido. Sto stronzo! Un'altro po'!!!

Freddy Fosca ha detto...

Un'altro senza apostrofo... :-)

attimiespazi ha detto...

E' senza accento.
Sì, bisogna far così con il proprio bluebird.. così..
Ciao Foschino..

.attimi

Anonimo ha detto...



UN UCCELLO AZZURRO


nel mio cuore c’è un uccello azzurro che
vuole uscire
ma con lui sono inflessibile,
gli dico: rimani dentro, non voglio
che nessuno ti
veda.

nel mio cuore c’è un uccello azzurro che
vuole uscire
ma io gli verso addosso whisky e aspiro
il fumo delle sigarette
e le puttane e i baristi
e i commessi del droghiere
non sanno che
lì dentro
c’è lui

nel mio cuore c’è un uccello azzurro che
vuole uscire
ma io con lui sono inflessibile,
gli dico:
rimani giù, mi vuoi fare andar fuori
di testa?
vuoi mandare all’aria tutto il mio
lavoro?
vuoi far saltare le vendite dei miei libri in
Europa?

nel mio cuore c’è un uccello azzurro che
vuole uscire
ma io sono troppo furbo, lo lascio uscire
solo di notte qualche volta
quando dormono tutti.
gli dico: lo so che ci sei,
non essere
triste

poi lo rimetto a posto,
ma lui lì dentro un pochino
canta, mica l’ho fatto davvero
morire,
dormiamo insieme
così col nostro
patto segreto
ed è così grazioso da
far piangere
un uomo, ma io non
piango, e
voi?

Da
Charles Bukowski............dedicata al cucciolo nascosto dentro un rude uomo. Chicca

attimiespazi ha detto...

hey,
l'avevo già dedicata io a Foschino Cucciolino, a suo tempo..
copiona!!
Chicca, sei di origini cinesi?

:-))))))))))))

hai letto qualcosa di Bukowski?
se vuoi, ti passo un racconto breve che a me fa tremar le vene, per puro scambio.
forse lo si trova anche in internet.
ciao.



.attimi

attimiespazi ha detto...


Hei.. psss.. oh, Chicca,
speriamo che Ricky non sospetti che siamo qui
non per lui ma per Foschino..

.attimi che ha scritto sottovoce

Anonimo ha detto...

Ho cercato di capire cosa intendeva con quel titolo in inglese e facendo la ricerca mi è spuntata questa poesia....è un autore che ha citato spesso ed è stato facile fare il collegamento con cosa intendeva dire questo Ciliegione con nocciolo duro che ti spacca i denti, è un altro omaccione a cui bisogna tappare la bocca con un bacio per non fargli uscire fregnacce e sedarlo. In genere comunque non leggo poesie. Io sto aspettando ancora un nuovo video pudico seduttivo del bel Riccardo sotto la doccia......pazientemente attendo. Visto che piano piano si è tolto il cappello, mostrato gli occhioni (anche se tende a tenere lo sguardo deviato in laterale) e fatto vedere nel letto a torso nudo........ho speranza di un pixel prosequio sotto la doccia con sguardo diretto in videocamera. Il bel Riccardo è un piccolo coccolone vanitoso che va stuzzicato per svegliarlo e farlo muovere. hehehehe. Ora della fine lo sbraneranno di baci ....altro che Poeta folle semi scalzo....diventerà il Poeta agognato/denudato/amato. Chicca

attimiespazi ha detto...


XD
ahahahahahahahah..

.a