giovedì 2 febbraio 2017

SULLE RECENTI E INUTILI POLEMICHE AGITATE DA FREDDY IL CAGNOLONE

Per chi non lo sapesse Freddy Fosca è un simpatico cagnolone romano
che mi segue ormai da molto tempo tra insulti e rari apprezzamenti.
Credo mi abbia scoperto attraverso l'amabile Valter Zanardi, un mio
caro amico che sento pochissimo ma che apprezzo moltissimo.
Con Valter penso di poter dire che ci sia una reciproca stima, non
molto tempo fa ho scoperto su internet una sua intervista dove mi
segnalava come uno dei suoi poeti e registi preferiti tra quelli non
conosciuti al grande pubblico, e di questo lo ringrazio. Il cagnolone
alcolico ( Freddy) mi ha segnalato un film di Valter sull'agonia
liquida di un gabbiano, ed è un film che ha suscitato un vespaio di
polemiche a carattere etico, e non formale. Dopo avere visto il film
ho fatto solo notare che per me il problema è estetico e non etico.
Sono d'accordo con Luttazzi: non esistono battute immorali, esistono
solo buone battute o battute cattive. Si può fare umorismo su tutto,
anche sullo stupro, l'importante è che la battuta sia ben riuscita
altrimenti è meglio il silenzio. Benigni ha girato "una favola" sui
campi di concentramento. Se fai una favola puoi fare anche un
film umoristico sui nazi, vedi Train de Vie. Quello che conta
è stare dalla parte giusta. Se fai una battuta sullo stupro, attraverso
la categoria dell'umorismo arrivi a comprendere ancora in modo
più totale e completo l'odiosità e atrocità di questo atto. L'arte non
deve avere limiti. Secondo me il film di Valter è pieno di buone
intenzioni, ma non è riuscito, prevale il contenuto sulla forma
improvvisata e amatoriale. Poi, per quanto riguarda inutili polemiche
sul mio lavoro di regista, non ho difficoltà ad ammettere di essere
anche io un regista amatoriale, qualsiasi ragazzotto di 15 anni
fa riprese tecnicamente migliori delle mie. Solo che io sono
Ricky Farina: un poeta. Valter nell'ordine è : un uomo meraviglioso,
un grande affabulatore, una persona squisita, un neurologo che
ha salvato tante vite con ostinazione e talento, uno youtuber
squisito, una persona di cultura, un lettore dalla voce umana,
un caro amico, un uomo bellissimo, un attento osservatore,
e tante altre cose meravigliose, ma non è un poeta( e non è una
offesa non essere poeti ) e non è un filmmaker. Tutto qui.
Freddy il cagnolone agita polemiche inutili, e scodinzola sul
precipizio. A lui piace così, e noi gli vogliamo bene lo stesso.
( Ovviamente Freddy dirà: ma chi cazzo sei? Tu? Un poeta?
Ma non farmi ridere, etc etc ...e io posso solo rispondere che
sono un poeta, sono un poeta, sono un poeta, sono un poeta ).
E quando si forma il "muro contro muro" meglio guardare
le stelle. Polemica chiusa. Per sempre. Un caro saluto.    

19 commenti:

altrimentipresente ha detto...

Ero d'accordo con Luttazzi
ancor prima che nascesse, in quanto
ho affermato che:

Non esistono libri morali o immorali. Ci sono solo libri scritti bene o libri scritti male. Questo è tutto.

(Oscar)

Anonimo ha detto...

Ricky Farina è anche Dott. in Filosofia.. mica cazzi!

Anonimo ha detto...

Per me freddy è un genio. anche se sgraziato.

silvia silviaa ha detto...

Ben detto Ricky.

Anonimo ha detto...

beh, quando dici che non è un filmmaker per quel video del gabbiamo, ti sbagli. Ti ripeto, sembra un video fatto da te...
Pomponazzolo (con l'ala ferita)

rickyfarina ha detto...


Non capisci nulla di film.

rickyfarina ha detto...


Potete riprendere tutti i gabbiani feriti che volete, anche le balene spiaggiate,
i moscerini schiacciati, potete andare all'obitorio, ma non sarete mai
Ricky Farina. Mi spiace.

rickyfarina ha detto...


Ho la stima di Silvano Agosti e Franco Piavoli, persone di cinema e poeti,
e delle vostre stupidaggini ne ho le palle piene.

rickyfarina ha detto...


Medea! Metti in riga sti caciottari che non colgono la differenza tra lo
sguardo di un poeta e quello di un neurologo!

Anonimo ha detto...

No Ricky io voglio andare nel mattatoio a riprendere gli occhi degli animali prima di essere ammazzati..poi metto una musica triste triste sotto..e il gioco è fatto..
Pomponazzolo del non amore

Medea ha detto...

Ricky Farina è Poeta che appartiene a quella semenza di Poesia che non cresce quasi più su questa terra: al giorno d'oggi esistono soltanto i poeti da "cit." sui socialnetwork, i poeti che si improvvisano tali o che scrivono per hobby: Dio santo, che orrore!
La Poesia, in molti converranno con me, è tutt'altro che passatempo di casalinghe frustrate o di volgarotti patentati.
La poesia si FA "coi ginocchi piagati e le menti aguzzate dal mistero", come diceva Alda Merini. Ecco, Farina ha la mente aguzzata dal mistero: ogni suo verso, anche quello che nasce apparentemente da una quotidianità annoiata o da un vizio anacronistico, coglie il mistero, per lasciarlo tale, senza deturparne la natura; lo indaga e non lo stupra, lo coglie e non lo dice; lo ama e non lo tradisce. Mai. Poichè Farina è disposto a tutto per esporre al sole più rovente il mistero e proteggerlo da occhi indiscreti.

Ho "ascoltato" Valter, l'amabile Valter, mediante Riccardo: in Valter ho colto la misura, la danza delle sue dita sul pianoforte, la bellezza così particolare del suo volto, segnato da una joie de vivre sulla quale i suoi occhi ti inducono a riflettere, ho colto la sua raffinatezza dei modi e dei gusti. C'è però differenza tra l'amabile Valter e l'incontenibile Riccardo. Valter è la misura delle note, Riccardo è la dismisura della musica. C'è, tra loro, una diversità meravigliosa che li rende essenziali entrambi a questa terra, ma Valter è pianista, Riccardo è compositore. Certo, le composizioni di Riccardo sono materia di pianisti come Valter. I pianisti dell'ultimo minuto non potrebbero mai esibirsi in una composizione fariniana: si finirebbe a vergognarsi come Aiace Telamonio, dopo la strage di greggi.
Ciò detto, io non sono brava come Riccardo nell'arte dell'accettazione: io sono per il rispetto che in primis dò, ma che pretendo mi venga usato.

Il motivo per il quale preferisco scriverti e commentarti su facebook, mio amato, è, oltre l'immediatezza, la mancanza di certo turpiloquio divenuto ormai stantìo: all'inizio ne coglievo l'ilarità, la leggerezza; poi si è trasformato in gratuità, a volte; altre volte, in offesa vera e propria. Chi usa certo linguaggio non attrae l'attenzione altrui che per sconcezze fuori luogo e, a lungo andare, viene meno la simpatia e resta un vago sentore di vomito, che nulla ha a che fare con la vita.
Ti amo.

Anonimo ha detto...

Medea, anche molti video di Ricky però, sono come musichette belline, ma senza una vera composizione..non hanno il senso logico della composizione..non c'è un filo conduttore..
Pomponazzolo Foscato


attimiespazi ha detto...

porca miseria Medea,
io non riesco ad avere le tue palle ma, ultimamente, mi stavano crescendo, e anche a dismisura. situazione sgradevole visto che ci tengo assai ma proprio assai alla mia femminilità, sia fisica che mentale.
non so se hai seguito gli sviluppi che, per quanto mi riguarda sono partiti dal post
La Lettera di Marco in poi.
quel video era di una grazia e di una delicatezza straordinari !!
da allora, devo confessarti che ho vissuto questo blog in pieno disagio
per una mia "piccola battaglia" che conduco da tempo e che forse è stata mal compresa oer mie difficoltà nell'esposizione scritta dei miei pensieri.
non so, sarò scema come dice qualcuno, ma io ci ascolto l'anima nei video di Ricky, e se anima voi volete chiamarla poesia poco importa. per me importa quello che mi trasmette il cuore scintillante di Ricky. è splendido come il sole e brilla di luce propria.
non so se quel sole è poesia, questa parola è talmente inflazionata che mi pare quasi riduttiva per Ricky.

Ricky Farina è Ricky Farina.

e io lo lovvo.
:-)

ciao Medea..

.attimi

attimiespazi ha detto...

per quanto riguarda i video del Zanardi, a me non pare proprio che voglia imitare Ricky. è proprio tutta un'altra storia, ma non perché è o non è un filmaker, ma perché mi pare che lui si diletti a filmare e a postare ciò che ha ripreso in tutta semplicità, per offrire video amatoriali. quindi, il confronto non può esserci. non a caso il suo canale è improntato su tutt'altre faccende.
è come dire che Ricky, dopo aver letto qualcosa per hobby o per personale passione, si cimentasse nel discorrere di neurologia e venisse confrontato con il prof Zanardi. che ci acchiappa?
quindi il raffronto è sbagliato in partenza.
però, si può benissimo discutere del video proposto da Freddy, confrontando il proprio sentire e i pareri, senza per questo sentirsi offesi e andare a spifferare con ciucciotto in bocca e pannolino cosa si è scritto su un video discutibilissimo come tanti altri, e insultando bellamente su un altro sito chi ha idee diverse dalle proprie.
ognuno ha i propri gusti e andrebbero raffrontati mettendo in tavola vere argomentazioni e non gli insulti alle persone.
se qualcuno ha gusti diversi dai miei non vuol dire che io venga rifiutata o che il mio interlocutore sia un idiota, no? l'incontro può avvenire in altro ambito se ci interessa davvero che avvenga con una persona che riteniamo interessante..


.attimi

attimiespazi ha detto...

perdonate le ripetizione e errori vari, ma sono fusissima..

bye

Medea ha detto...

Ciao, Attimi.

Anonimo ha detto...

Freddy scrivi qualcosa.. cicciolina !
Pomponio Pomponazzi

Anonimo ha detto...

ATTIMI !... Valter Zanardi ti ha risposto con un video.

https://www.youtube.com/watch?v=XgznVZEvvIw

attimiespazi ha detto...

grazie della segnalazione Anonimo.

molto carino da parte del Zanardi rispondermi in video. non mi ero sbagliata sul suo conto e la sua indole. lo ringrazierò appena mi sarà possibile. mo'c'ho troppo da fareeeeee (cose bellebellissime).

ciao a tutte le anime palpitanti che non hanno paura di esser vive anche senza un occhio, senza una gamba, senza un braccio o senza qualcos'altro, ma che ascoltano i loro cuori e lo regalano al mondo insegnandoci dove abita il vero Amore..

.attimiattimosa