mercoledì 8 febbraio 2017

La carne è debole

44 commenti:

attimiespazi ha detto...

si avvicina la Pasqua.
non continuate con l'usanza barbara ed antichissima di mangiare "l'agnello di Dio che toglie i peccati del mondo", perché Dio è sicuramente vegetariano ed è anche lui peccatore.
non mangiate teneri coniglietti che possono essere impiegati per la pet-therapy e fare veri e propri miracoli.
se proprio volete festeggiare la resurrezione di un uomo che fa ancora parlare di sé,
rimpinzatevi di cioccolato fondente, extra noir, il più puro, e sentirete per contrasto quanto candore nasconde in esso.
i piccoli minuscoli gesti di ognuno possono contribuire a rallentare inutili mattanze. pensateci, per una scelta etica e consapevole.

grazie Ricky. sei un Grande!

.attimi

silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...

L'essere umano non è per natura vegetariano, perché ha bisogno di un importantissima vitamina, la B12, che si trova in forma attiva e assimilabile nelle carni, senza questa vitamina l'uomo non può produrre eritrociti ( globuli rossi), Dna, Rna, una carenza può portare a gravi danni irreversibili al sistema nervoso centrale. Rispetto moltissimo gli animali, ma sono creature di Dio che aiutano luomo a vivere, come le piante stesse, creature che in passato hanno aiutato la sopravvivenza da quando l'uomo primitivo cacciava fino ad oggi , e siamo responsabili di essi della loro salute, ma fanno parte di quella catena alimentare da cui non possiamo prescindere perché, per leghi naturali, una tigre non sarà mai vegetariana, e nemneno l'uomo per i suoi processi vitali biochimici. Un bambino al quale non viene data carne, nel giro di pochi mesi muore, ci sono casi documentati di ricoveri ospedalieri di bambini con gravissime carenze alimentari perché figli di vegetariani. È bene sapere che la dieta vegetariana è molto pericolosa per l'uomo.

Anonimo ha detto...

Questo mi è piaciuto Ricky..certo dire mi è piaciuto con certe immagini è un po' strano..la scena più orribile però è quella che inizia a 2:40..quella è peggio di qualsiasi ammazzamento animale.
Pietro il Pomponazzo da Velletri

attimiespazi ha detto...

Ciao silvia.
sì, certo, siamo onnivori, e abbiamo bisogno di tutti i nutrienti ma ritengo che il consumo eccessivo di carne da parte dell'uomo moderno sia, appunto, eccessivo ed inoltre dannoso per la sua salute. tutti questi MacDonalds, Burger King, Old Wild West che stanno spuntando come funghi aprono la via a malattie per i nostri ragazzi. quindi, una giusta cultura alimentare (senza incitare al vegetarismo che è una scelta personale rispettabile) è prima di tutto protettiva verso la nostra salute.
una volta l'uomo si cibava di carne andando a caccia e se ne nutriva solo per lo stretto necessario rispettando il circolo della vita. oggi, la ciccia è già pronta al supermercato e se ne promuove una vendita maggiore del fabbisogno necessario all'organismo di ognuno, dietro una domanda del consumatore inconsapevole che il mangiare è nutrire il proprio corpo per mantenerlo in forma.
poi, ci può essere anche una scelta etica nel limitare al massimo il consumo di carne.
a proposito della Pasqua, a me, sinceramente fa orrore questa usanza dell'agnello che, se non erro, risale all'antico testamento, usanza della religione ebraica (ma, non vorrei sbagliarmi, mipare però che sia così).
ho sempre pensato a Gesù e alla sua ultima cena: cosa avranno mangiato questi pescatori? pane azzimo, succo d'uva, olive, qualche piccolo pesce, qualche fico..


>> continua

Anonimo ha detto...

Decisamente io sono una vigliacca e mangio saltuariamente carne solo perché altri fanno il lavoro sporco. Periodicamente mi vengono dei sensi di colpa verso tutti gli animali ma poi.... il sentire certi profumi ed il desiderio fisico di certi sapori, fissati nella mia memoria cerebrale e cellulare, mi silenziano la coscienza e compro i pezzi di carne in modo che l'intero non mi ricordi l'animale. Penso che il paragone con un vampiro "attratto" inesorabilmente dal sangue ...in fondo calzi molto a noi animali umani. Guardando il contrasto delle immagini del filmato ...ci si rende conto di quanto un'immagine leggiadra di bellezza e grazia umana ...venga immediatamente offuscata dal pensiero che siamo "divoratori di carne morta ed in decomposizione " ...pardon frollata ...per gli stomaci sensibili. Rinunciare alla carne in età adulta si può, alcune popolazioni e confessioni lo fanno....ma bisogna conoscere bene gli alimenti e dosi necessarie a sopperire l'eliminazione di proteine animali alfine di non avere eccessive carenze. Mi è capitato di sentire alcuni affermare schifati di non mangiare pesce perché mangia e caca nello stesso elemento liquido, ma poi non avevano problemi a mangiare l'uovo che esce dal popoti della gallina, o di non rinunciare ai saporiti prosciutti o costine benché lo stesso maiale grufoli nel suo pantano "5 Stalle" e sia onnivoro...cioè mangi di tutto.....proprio come noi. Altri umani si cibano di sola carne e pure cruda. Alcuni restano disgustati dall'ingordigia dello squalo bianco ...."maledetto morde tutto per assaggiare" .....pure noi però non scherziamo e mannaggia siamo più di loro. Ed in quanto a Dio cosa potrebbe apprezzare? Se valutiamo la Bibbia ..il primo omicidio tra fratelli si verifica a causa della preferenza data da Dio alle offerte di carne di Abele mentre non mostra favore alle offerte del suolo di Caino. Per gelosia poi succede quello che viene narrato. Anche in seguito quando Dio accompagnò materialmente il popolo d'Israele, la casta sacerdotale offri sacrifici di carne ed altri alimenti a Dio ...puro rituale o si cibava? Quesito di non semplice risposta. Di sicuro ....io sono una vigliacca schiava del'imprinting ricevuto. Chicca

attimiespazi ha detto...

>>>> segue

per quanto riguarda l'alimentazione dei più piccoli ti rimando a questa intervista, dove c'è una piccola introduzione polemica (a mio parere) da tralasciare. concentrati sulle parole del compianto professor Veronesi

http://love-lacto-ovo-vegetarian.blogspot.it/2008/11/veronesi-perch-sono-vegetariano-ecco-i.html

.attimi

silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...

Ciao Attimi, il problema della dieta vegetariana è la vitam b12. Si può sostituire il ferro e proteine animali con il ferro e proteine contenute in vegetali, legumi, Veronesi si riferisce forse a questi elementi, ma non alla vitamina b12 visto che non si trova ne' in legumi e né in vegetali, si trova in piccole concentrazioni in latticini e uova ma non soddisfano la dose giornaliera in modo tale da sostituire completamente la carne. La carenza di vitamina b12, soprattutto nei bambini, causa conseguenze serie e irreversibili.ciao.

attimiespazi ha detto...

se la dieta vegetariana comprende le uova e il latte forse i bambini non corrono pericoli di ipovitaminosi da B12 e, comunque, è sempre saggio sentire il parere del pediatra.
sicuramente una dieta totalmente vegetariana o addirittura vegana è un estremismo che ai piccoli cuccioli d'uomo o donna che sia non giova, sono d'accordo..

.a

silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
attimiespazi ha detto...

forse il prof. Zanardi potrebbe fare un video con un suo parere. dopo lo contatto e gli chiedo se è disponibile a trattare l'argomento (se non lo ha già fatto). sperando che non sia troppo prolisso, sennò mi addormento..
X-DD

.attimi

silvia silviaa ha detto...

No, attimi, non è sufficiente, bisognerebbe aumentare la dose di uova ma sarebbe poco salubre per l'alto contenuto in colesterolo con rischio di ictus, infarti ecc, il latte ha poca b12. Un pediatra dubito escluda la carne dal piano alimentare del bambino, le uova sono consentite ma 1 ogni 7 giorni. Informati

silvia silviaa ha detto...

La scienza non è un parere.

Anonimo ha detto...


Basterebbe chiamare VENERDI' tutti i giorni della settimana, e conformarsi agli antichi precetti della chiesa cattolica, ed il gioco è fatto.
_____________

@ Pomponazzo: avendo definito orribile un atto meraviglioso, giusta la tua decisione di firmarti "da Velletri" in ossequio a quel tale frà..... dello stesso casato.

Giulio

Freddy Fosca ha detto...

Ma davvero è tuo questo Film?

Freddy Fosca ha detto...

Degno del (primo) e miglior Bunuel, se è così!

Freddy Fosca ha detto...

Le donnette del blog ci hanno tutte ricamato e fatto la maglia sopra. Aahahah! Che squallide.

Freddy Fosca ha detto...

É triste vedere le persone,(le sciaqquette in primis) che non capiscono un cazzo di arte, commentare qualcosa di riuscito.Tra agnelli di pasqua e vitamina B12....ahahaha! Ridicole.

Anonimo ha detto...

Giulio ma non lo vedi che veniamo letteralmente CACATI..come puoi definirlo meraviglioso ?
Pomponazzolo Cacato (dalla vagina)

attimiespazi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Freddy Fosca ha detto...

Ah Chicca ha scritto un pippone...sulle proteine animali. Le vuoi chicca senza uccidere? Ingoiame l'amore, che mi viene dal cazzo, vecchia troia!

Freddy Fosca ha detto...

Dai Chicchetta c'ho la sborra leggera. Nessuna si è mai lamentata. (Ci credo che è leggera...ogni max 48 ore la spurgo!

attimiespazi ha detto...

Silvia, guarda che i medici spesso hanno pareri discordi, del tipo:
"secondo me, va operato d'urgenza" - "non si preoccupi, con una dormita tutto si aggiusta" - "le consiglio un clistere" - "prima facciamo la prova delle intolleranze alimentari" - "la mando dal mio psichiatra" - "prenda queste gocce e vedrà tutto rosa"
ecc..
:-))

ciao Silvia, alla prossima.
grazie delle chiacchiere..

.attimi

silvia silviaa ha detto...

Attimi, va bene, ma si parlava di vitamina b12, non divagare. Ti chiedo: l'uccisione di un animale può essere considerato un omicidio?

attimiespazi ha detto...

omi-cidio?
semmai animali-cidio..

silvia silviaa ha detto...

Bene, quindi esiste una ifferenza sostanziale, strutturale tra uomo e animale, e forse anche nella petcezione e sensibilita del dolore?

attimiespazi ha detto...

eehh, purtroppo gli animali non possono parlare ma se assisti al macellamento di un maiale, per esempio, te ne rendi conto dalle sue grida che dolore percepisce.
non penso che siano risate di goduria.
comunque, se ti fai un annetto da Enpa, ti renderai conto della malvagità degli uomini. fidati..

.a

attimiespazi ha detto...

e il primo sentore di malvagità sta nel fatto che l'uomo pensi che un animale non possa provare sofferenza, solo perché solo noi umani possiamo piangere.
solo noi umani abbiamo il dono delle lacrime..

attimiespazi ha detto...

gli esseri più deboli di noi vanno protetti, e se si trovano in difficoltà vanno salvati nel limite delle possibilità.
questo è essere Uomo degno della Splendida Creazione che respira insieme a noi..

attimiespazi ha detto...

La Carne è Debole -
capisci ora quanti significati nel titolo di questo gioiello filmico?
ripeto:
grazie Ricky, sei un Grande!

.attimi

silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...

Soffre ma è forse una differenza diversa, visto che cmq c'è una differenza sostanziale strutturale, tutto qui, l'animale, avendo un encefalo poco sviluppato avra anche i centri del dolore altrettanto meno sviluppati cme conseguenza tutto qui, non è essere malvagi cercare di capire se gli animali soffrono tanto quanto gli uomini. Perché gli animali non parlano, perché non sorridono?soffrono come uomini? Sono domande che una persona può porsi o no?

attimiespazi ha detto...

io non ho scritto che farsi le domande che ti poni, giustamente, è essere malvagi.
ho scritto che il primo sentore di malvagità è in chi presume che gli animali non soffrano. proprio per le domande che ti fai il dubbio resta e se pensiamo che siano esseri viventi come descritto nella Bibbia, già quel "viventi" dice tutto.
buonanotte Silvia, devo staccare..

.attimi

attimiespazi ha detto...

*sono

attimiespazi ha detto...

lo sapevi che i cani parlano con la coda?
lo sapevi che gli uccelli hanno un loro codice per parlare fra di loro e che certi suoni non sono percepibili dall'orecchio umano?
lo sapevi che i delfini (anche questi ora vengono mangiati) comunicano tra di loro in un linguaggio articolato fatto di ultrasuoni?
ecc..ecc...ecc...

.attimisuperquark

:-)

Freddy Fosca ha detto...

Adoro il lato crudele di Silvietta. A volte sembra pura come una sventura!

attimiespazi ha detto...

Buongiorno Silvia.
se ti piace la poesia e sei legata alla tua religione, ti vorrei invitare a leggere
"Il Cantico Delle Creature" composta da S.Francesco.
naturalmente, se lo leggi in originale italiano volgare è splendida, mentre nell'italiano moderno l'ode perde di pathos.

.attimi

---------
tratto da http://www.bicudi.net/percorsi/cantico_creature/02_cantico_introduzione.htm

ti riporto solo questo trafiletto che segue

"Così nacque il Cantico: da un sogno, perché «c’è un Dio nei cieli che rivela i misteri» (Dn 2,28). Nacque un poema che porta in sé poesia, lode e santità, un testo ontologico e non romantico, capace di far suo un messaggio trascendente, cosmico e sacro. Una lode abbracciante la Creazione in quanto madre e sorella (volto femminile di Dio), dove il sole, la luna, l’acqua, non sono altro che simboli di un lungo itinerario interiore che Francesco ha scavato, contemplato, impastato di fango e terra, di povertà e silenzio, un cammino che l’ha portato a stare con le creature, non sopra di esse, affratellato, annaturato con loro, una creazione umanizzata, così che l’uomo non ne sia padrone, ma fratello; un’unica famiglia dove la legge primordiale è quella del rispetto e della non violazione: «Pose l’uomo nel giardino dell’Eden perché lo coltivasse e lo custodisse» (Gn 2, 15)."


silvia silviaa ha detto...

Crudele? Si cercava di capire, tutto qui. La crudeltà è in chi porta avanti la cultura dell' 'odio e della svalutazione della vita umana, chi è impermeabile alla ragione, alla scienza perche una dieta vegetariana non è sostenibile per valori nutrizionali, pericolossissima per bambini e donne in età fertile.

silvia silviaa ha detto...

Attimi, bisogna amare e rispettare gli animali, senza svalutare però la vita umana, tutto qui, ciao.

Anonimo ha detto...

https://www.youtube.com/watch?v=45A4X7f_FnA

attimiespazi ha detto...

alcuni passi di questa conferenza possono essere discutibili, come per esempio il fatto che i popoli africani non soffrono di osteoporosi. beh, mi pare che la vit.D, utile per la fissazione del calcio nelle ossa, venga sintetizzata dal sole e quindi noi europei siamo più esposti a questa carenza. il latte non c'entra.
ma, forse, Silvia può esporre più chiaramente questa informazione.
altri punti focali sulla consapevolezza di una spesa alimentare intelligente, e di evitare gli sprechi nel nostro piccolo, mi trovano d'accordo.
piccoli gesti per far pendere la bilancia verso un mondo un po' più eco solidale penso che non siano un grosso sacrificio, e che a lungo termine possono portare ad un graduale cambiamento tutt'altro che negativo.
per la cronaca: ritengo eccessiva la scelta vegana, forse il vero equilibrio sta nel mezzo..

.attimi

Anonimo ha detto...

Bravissima attimi <3

Anonimo ha detto...


Non posso conoscere le intenzioni dell'autore ma, secondo il mio personalissimo sentire, quel che succede all'inizio del minuto 2.40 indica che la vita di alcuni esseri viventi - nel caso l'uomo- nasce e scorre anche in seguito alla morte di altri esseri.
Certo, le immagini di ammazzamenti in quella forma, da catena di montaggio come fossero scatole di caramelle, bottiglie di gazzosa o biscotti, sono il segnale di una catena alimentare innaturale, forzata dalla necessità e dalla comodità di trovare il "prodotto finito" sugli scaffali del supermercato. Con buona pace della nostra ( della mia) coscienza.
Perché il vero problema non è se sia giusto o sbagliato mangiare carne (per me lo è), ma se sia giusto mangiarla "prodotta" nel modo che toglie alla gazzella la possibilità di correre più forte del leone. Far nascere gli animali e ammazzarli senza prima averli fatti vivere tenendoli, senza appello, nella sofferenza da produzione, da ingrasso, questa è la vera crudeltà.

Giulio