martedì 14 giugno 2016

ASPETTANDO IL TEMPORALE

3 commenti:

Freddy Fosca ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

L'essere umano come un piccolo riccio mostra la sua anima più recondita attraverso spiragli fra gli aculei, per poi vergognarsi di essersi un poco palesato e timoroso si richiude, sparendo alla vista. Ma chi lo ha intravisto, ormai sa chi si cela tra aghi dolorosi.

Anonimo ha detto...

Concordo con te anonimo 04:57

Per me è stato un lampo di luce fugace ma indimenticabile!
Sto imparando l'arte di cogliere le rarità nascoste tra "I fiori del male"
Laura D.E.