sabato 17 dicembre 2016

QUEL GIORNO TUTTO ERA PERFETTO

Quel giorno tutto era perfetto.
Lei arrivò puntuale all'appuntamento.
Il clima era mite, la luce radiosa.
Le passanti erano più brutte di lei.
I passanti più brutti di lui.
Aveva appena terminato un puzzle
difficilissimo, lungo, e quindi era
contento e si stimava. Lei aveva
gli occhi umidi di pianto.
Era appena morta sua madre.
Quindi niente suocera.
Si sposarono pochi mesi dopo.
Furono felici per tre anni.
Al quarto anno accadde una cosa
strana. Lei diventò necrofila.
Non si sa come mai, non si sa.
E lui per farsi amare si uccise.
Così si amarono per l'ultima volta.
Poi il cadavere iniziò a puzzare.
A puzzare in modo orribile.
E lei lo tradì con un cadavere
fresco di giornata.

5 commenti:

Freddy Fosca ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...

Quanto romanticismo, due geni giocondi!

Anonimo ha detto...

io ho un'altra versione invece, lei lo ha tradito perchè si è accorta che stava con un morto vivente che puzzava,ma lo ha tradito con un altro morto vivente, ancora profumato..ma che puzzerà anche quello.. dopo 3 anni.. diamo tempo al tempo..
Anonimo mortovivente

Anonimo ha detto...


Tradimento per giusta causa: anche i giudici le avrebbero dato ragione!

http://www.magnaromagna.it/marito-puzza-moglie-ottiene-divorzio/

Giulio