giovedì 25 giugno 2015

LE PIAZZE DI MILANO - PIAZZA PO

38 commenti:

Anonimo ha detto...

...si, che meraviglia...e quanto dolore!
Kat

silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...

Non per fare polemica ed essere indelucata, ma per rispetto di questa persona, che ha palesemente confidato le sue fragilità e ferite, la quale davvero semvea in uno stato di non piena llucidità, e sopratutto per rispetto di chi guardera questo video, tra i quali anche probabili minori, creando disagio, imbarazzo, turbamento, non si dovevano mostrare certe immagini, perché è sempre spiacevole passare dall arte al basso artigianato, non è neanche nello stile di Farina forse.

attimiespazi ha detto...

di forte impatto .. la chiusa con la frase "mi hanno fatto soffrire, ed io sono felice" riassume un'universo umano tutto da immaginare .. la verità non dovrebbe creare turbamento ma, se ritieni opportuno farlo, Ricky, apponi il limite d'età a questo bel video come hai fatto in passato per un altro tuo filmato.

.attimi

Anonimo ha detto...

...eppure guardando queste immagini ciò che mi emoziona di più non è tanto il fotogramma di questa esibita, grottesca epifania, quanto una serie di dolorosi dettagli, di stimmate, che deturpano questa figura: i piccoli occhi da pipistrello senza ciglia, la bocca sbafata di rosso, la maschera del suo volto mostruosamente tumefatto, il ventre gonfio di un uomo sul corpo esile, lento e flessuoso di una donna...ma ciò che veramente mi commuove sono le immagini del vestitino bianco che strizza quel corpo sfregiato, il suo orlo candido che ondeggia al vento e il rumore delle ultime parole pronunciate da questa persona: " ...mi hanno fatto soffrire e io sono felice...!"Che terribile e meraviglioso ossimoro!!!!
Kat

Anonimo ha detto...

... le immagini sono attraversate da una incredibile armonia - disperata, innocente e filamentosa - e proprio in questa armonia tutto ciò che si mostra appare comunque giustificato e, allo stesso tempo, al di là del bene e del male... in altre parole: si è di fronte ad uno specchio della vita... del suo dolore e della sua sola possibile "resurrezione" - detta in poche parole: "io sono felice".

Luca

riccardofarina69 ha detto...

Ho posto sin da subito il limite di età...vorrei farvi notare che abbiamo una new entry molto in gamba : Kat.
Benvenuta.

riccardofarina69 ha detto...

Grazie Luca, bel commento, grazie Attimi, grazie anche a Silvia che con la sua personale sensibilità espone le sue perplessità...

Freddy Fosca ha detto...

Bravo! Che roba!...Neanche tanto il personaggio ma la presentazione. Qualsiasi cosa immonda e disperata tutto continua a scorrere. Il mondo se ne fotte alla grandissima di qualsiasi cosa. Ma ci sono delle moraliste che commentano...che non va bene. Che cervellini! Ma se ne fottono anche loro e anche di più di tutti!

attimiespazi ha detto...

Ciao Fosca, volevo precisarti che, se per caso hai fatto riferimento al mio commento, con "la verità non dovrebbe creare turbamento" andavo proprio a sottolineare la mia diversità di veduta con quella di Silvia che rispetto ma che non condivido. Il mio invito a schermare il video con il limite di età è nel rispetto delle diversità di pensiero altrui e non è assolutamente un giudizio in odor di morale.
Mi procura una certa amarezza non essere compresa nelle mie intenzioni ma, come ti ho già detto in passato, io non so scrivere e mi risulta sempre difficile far intendere i miei pensieri. Ma, nonostante ciò, mi piace chiarire, nel mio possibile ..

.attimi

silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...

Le persone come Marcella, dal cuore spezzato dal dolore delle vicende umane potrebbero essere oggetto di scherno da parte di insensibili bulli, troll ecc... e penso che andrebbero solo protette e difese perché sono persone troppo fragili e potrebbeto essere ferite ulteriormente, magari esser oggetto di maniaci, anche per questo quell immagine andava tagliata. tutto qui. Fosca, dove sarebbe il moralismo, sviluppi gli argomenti, usi il cervello invece dei pugni.

silvia silviaa ha detto...

Caspita Attimi, ma cosa dici, se tu non sai scrivere io sono una analfabeta.

Freddy Fosca ha detto...

Silvia e Attimi io vi darei uno spintone nella stanza della "Zona" solo per vedere poi rivelarsi quale è la vostra vera natura. (Era una citazione da un film...) La avete riconosciuta o seguite il blog di un filmaker senza saperne un beato cazzo di cinema?

attimiespazi ha detto...

FF, non voglio destabilizzarti quindi mi avvalgo della facoltà di non rispondere ..
Silvia, quando non riesco a farmi capire forse significa che non mi sono espressa bene e mi metto in discussione ..

.attimi

rickyfarina ha detto...

Marcella è sensibile, fragile come intende Silvia non direi proprio, dopo tutto quello che le è successo cammina a testa alta, e ha ancora " le sue avventure " come mi ha detto ( scena tagliata ). Nella sua ormai lunga vita ne avrà sentite di tutti i colori, i commenti volgari di un eventuale cretino non le faranno nè caldo nè freddo, di certo. Le ho chiesto il permesso di riprenderla e lei ne era felice. Mi ha detto : sì. Non teme e non ha paura di nulla. Questo deve essere chiaro. Le persone inconsapevoli delle mie riprese sono quelle che io spio, ma non hanno nome nè cognome, sono solo figure in un paesaggio.

Anonimo ha detto...

L'ho trovata disincantata e sincera. Mi ha fatto una tenerezza infinita quando ha detto che non ha avuto amore dalla famiglia se non per l'eccezione di una sorella. Mi sembra di aver capito, unico maschio in una famiglia di sole femmine abbandonate dal marito/padre. Avranno riversato in qualche modo su di lui, in quanto maschio, il rancore causato dall'abbandono da parte della figura che nello stereotipo della famiglia classica dovrebbe essere la colonna di granito portante? Questo avrà influito sulla sua scelta di rappresentare fisicamente entrambi i sessi? Chissà. E' passata attraverso abbandoni, indifferenza familiare, amori e morti tragiche e nonostante tutto.... mantiene ancora quella civetteria tutta femminile, tanto da vestirsi ed incedere come una primavera sfiorita ...ma pur sempre una primavera. Mi sarebbe piaciuto sapere da lei il senso pieno dell'ultima frase .....posso solo presupporre "felice" perché forse non si è negata nulla ed ha vissuto appieno i suoi anni, nel bene e nel male, senza rimpianti o rimorsi. Insomma un'esperienza di vita goduta fino in fondo. Chicca

silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...

Infondonnon conosciamo Marella e forse ciascuno ha un modo diverso di interpretare le cose e quel gesto forte fatto per me è indice di mancaza di consapevolezza di che cosa stava facendo. Per questo dicevo di proteggerla e proteggere anche quel comune senso del pudore in chi guarda. Purtroppo è risaputo, attraverso studi di sessuologia, che la sessualità non disciplinata, anche con gesti,con decisione inflessibile, diventa mezzo, strumento di alienazione mdntale, psicologico, strumento dove canalizzare tutte le frusrazioni, infatti ce una stretta correlaziona tra leccesivo uso, fuori cotrollo, della sessualità , con materalia pornografico ecc..., e la violenza. C'è anche una legge penale che fa rispettare un comportamento da tenere in pubblico, nel rispetto di se stessi e degli altri.

riccardofarina69 ha detto...

Non è stato un gesto esibizionistico ma di verità, almeno così è stato interpretato da me, si è presentata per la seconda volta dopo avermi stretto la mano, il dettaglio è forte ma non osceno, e lo ha mostrato solo a me, con " discrezione ", e io non ho nemmeno pensato di denunciarla, ma solo di capirla e filmarla, sono fatto così.

attimiespazi ha detto...

"La verità non è mai uno sbaglio"
(cit: Mike Shiner - interpretato da Edward Norton- dal film BIRDMAN)

......

silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Gaetano Gigliotti ha detto...

Sarò noioso: un'altro bel film... Per Silvia: perché fai così fatica ad accettare le altre persone?

Gaetano Gigliotti ha detto...

P.S.: "accettare" non con l'accetta. :-)

Anonimo ha detto...

Marcella e' felice ...e questo basta!
C.

Freddy Fosca ha detto...

Silvietta c'ha tanta paura del CAZZO!!! Che è pari solo alla voglia che ce ne ha! Che personaggio!....

Gaetano Gigliotti ha detto...

Rileggendo... ciao Kat, e buon divertimento!

Gaetano Gigliotti ha detto...

Freddy: mi auguro che Silvia(non offenderti), un giorno scoprirà il segreto della vita: procreare e godere, tanto moriremo tutti, sani o malati.

silvia silviaa ha detto...

S. Gigliotti, anche lei affetto da Chicchite e Foschite quindi. Sono stufa di controbattere a qualcuno che sottopone me stessa a superficiali valutazioni di giudizio senza avere la minima conoscenza della mia persona, usando solo frasi tanto lapidarie quanto fuorvianti e senza senso.

Gaetano Gigliotti ha detto...

"perché fai così fatica ad accettare le altre persone?" Se è senza senso questa, sei tu che"per me è indice di mancaza di consapevolezza di che cosa stava" scrivendo, il mondo non gira intorno alle tue supposte verità assolute, che sarebbero motivo di approfondimento, e di studio come hai detto di altri personaggi. e ti prego di non associarmi a questo o quell'altro, sono orgogliosamente originale e unico.

silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...

Lei dice che faccio fatica ad accettare le altre persone, a cosa e a chi si riferisce? Ripeto che mostrare parti intime a sconosciuti non rientra nella normale condizione di condotta nell approccio comunicativo di presentazione della propria persona nel rispetto dell'altro, per ovvi motivi che ciò puo comportare. Per questo ho scritto che Marcella mancava di consapevolezza del proprio modo di rapprocciarsi all'altro e che andava oscurato quel gesto, perché ad ogni azione segue sempre una reazione, ed essendo un video pubblico le reazioni che potrebbe scatenare a danno di Marcella, o altro, esistono, e la responsabilità rimarra sempre di chi ha deciso, anche ingenuamente, di pubblicare il video. Mi sembra assurdo e , ripeto, sono stufa, di stare a spiegare sempre l'ovvio, non certo assolute verità, come lei, S. Gigliotti, assurdamente ha avuto il coraggio di pensare.

Gaetano Gigliotti ha detto...

Scusa Silvia, Marcella mi sembra un'adulto/a consapevole come Fary, ora come dice Fary la"mossa"si è consumata tra due persone con l'attenzione del caso, tu hai detto che il soggetto"Le persone come Marcella, dal cuore spezzato dal dolore delle vicende umane potrebbero essere oggetto di scherno da parte di insensibili bulli, troll ecc... e penso che andrebbero solo protette e difese perché sono persone troppo fragili e potrebbeto essere ferite ulteriormente, magari esser oggetto di maniaci, anche per questo quell immagine andava tagliata. tutto qui." e"Marella e forse ciascuno ha un modo diverso di interpretare le cose e quel gesto forte fatto per me è indice di mancaza di consapevolezza di che cosa stava facendo" senza parlare del riferimento ad una procedura penale. Ora, questi tuoi pensieri prevaricano le personalità, penso che Marcella sia adulta e consapevole dei rischi che corre e che ha corso nella sua vita. La tua interpretazione, secondo me, non tiene conto che siamo tutti diversi, per questo belli e anche liberi di esserlo...senza penali. P.S.: La mia parte intima è la faccia. :)

Gaetano Gigliotti ha detto...

Le donne possiedono un istinto meraviglioso: hanno la capacità di scoprire tutto tranne l'ovvio. (Oscar Wilde)
Nulla è più innaturale dell'ovvio. (Arthur Conan Doyle).Chi pensa davvero deve imparare ad andare oltre l'apparenza dell'ovvio e a immergersi nelle profondità abissali. (Romano Guardini)