giovedì 11 agosto 2016

RICKY FARINA - IL FATTO QUOTIDIANO

http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/08/11/chi-e-ricky-farina/2970118/

13 commenti:

silvia silviaa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia silviaa ha detto...

L'idea che l'uomo è una creatura a due dimensioni appartiene a quel patrimonio di certezze che traggono forza data dall'esperienza comunue alle quale gli uomini sono giunti nel corso dei secoli, e questo articolo contribuisce a dare nuovo slancio a questa certezza alla quale Ricky Farina è anche giunto, dove la vita effimera e materialista fatta di aperitivi e piaceri, non è riuscita a fare nessun lavaggio del suo cervello sul concetto dell'anima, e proprio per ciò questa testimonianza contribuisce con maggior vigore nel confermare quel patrimonio intellettuale dell'uomo, quindi grazie molte. Oltretutto sei anche molto simpatico, ciao.

attimiespazi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
attimiespazi ha detto...

sì, ricordo questo video che Ricky, pazientemente, dedicò a Chicca e alle sue convinzioni.
chissà se è cambiato qualcosa da allora per Chicca?
ne seguì una discussione che, ora, rileggendola mi fa sorridere..
:-)

http://ricfarina.blogspot.it/2015/11/chi-e-ricky-farina.html

Ciao SILVIA!

.attimi

silvia silviaa ha detto...

Ciao Attimi, buon ferragosto.

Anonimo ha detto...

Su quella determinata situazione, che si verificò allora, sono ancora pienamente convinta. Ne sono convinta per il fatto che .....nonostante "pazientemente" lui avesse voluto convincere la mia mente "limitata" della sua arte nel raccontare la veridicità della sua vita, che non faceva nulla di male e che le persone che incontrava erano CONSAPEVOLI DI FINIRE NEL RACCONTO.......te e Silvietta non siete state esposte per vostro rifiuto (o guarda caso misterioso non utilizzo di videocamera o cellulare), mentre la ragazza in questione è stata esposta in più modi ....che conosciamo bene. Poi lui ha affermato che la ragazza in questione, se non gradiva la sua pubblicità, avrebbe potuto farglielo sapere e che lei se ne sbatteva dei commenti.......ma intanto la sua campana non si è sentita, guarda caso un racconto di un loro incontro è stato rimosso, lui aveva pubblicizzato che avrebbe fatto un video con lei "perché era una donna intelligente".....ma guarda caso non lo ha più fatto. Non c'è nulla a posteriori, pertanto, che abbia potuto farmi cambiare idea in merito a quella precisa questione. Rimango della stessa idea .......e se foste state voi due il soggetto del racconto, in quel determinato contesto, sareste state molto meno solidali con il vostro Vate. Infatti, nonostante il vostro incontro con lui sia ricaduto in un contesto di normale conoscenza, non avete autorizzato la ripresa o la pubblicazione della vostra persona fisica e tanto meno del vostro vero nome/cognome.......nonostante voi aveste più volte declamato "io ci metto la faccia e non mi nascondo dietro anonimato". Io guardo i dati di fatto. Chicca

Freddy Fosca ha detto...

EhhhhhheweeehhhEeeeeeEEEEHHHehhhhhhh...

attimiespazi ha detto...

Qualcosa è cambiato in te, Chicca. sei meno offensiva verso Ricky. gliene hai dette di tutti i colori, ogni occasione era buona per psicanalizzarlo con fare aggressivo. ora, mi pare che tu sia diventata piu accomodante e abbia accettato la natura di questo suo spazio che entra nel suo intimo con quell'ermetismo consapevole di sé.
piano, piano hai imparato a voler bene a RF, una GBP (Gran Bella Persona) d.o.c.
c'è a chi basta un attimo riconoscere le GBP e chi ci mette più tempo.
l'importante è il risultato ed io sono contenta di ciò, sono contenta che tu abbia imparato ad amare questo splendido essere umano, con tutte le sue tempeste, i suoi sorrisi e i doni che ci lascia..

.attimi
(non rileggo, sono con smartphone e scusa eventuali errori)

Anonimo ha detto...

Non sono cambiata. Se sono intervenuta a suo tempo dandogli il mio punto di vista e le interpretazioni che scaturivano dal suo modo di porsi ....è stato perché ho registrato dei segnali di disagio da parte sua e delle cose che ritenevo andassero contro di lui ed altre persone. Potevo restare indifferente e catalogarlo come un pazzo od un buffone o potevo dargli un input . Ho scelto di dargli un input.....poi era libero di continuare a fare quello che voleva. Quello che per te era offensivo ......per me era parlare chiaro in base al mio punto di vista. Se ora non lo commento più ....è semplicemente per non rifinire a dare spunto alle solite tiritere da competizione di Silvia. Ed inoltre .....ritengo sia giusto lasciare spazio a chi ha più affinità con lui ed a recensioni più idonee al suo gusto di artista. Chicca

attimiespazi ha detto...

tutti impariamo qualcosa da chi entra in contatto con noi. cambiare è non morire. La fissità è dei cadaveri ( e poi,inca tanto. anche loro si trasformano)
:-)
tutti cambiamo pur mantenendo i pilastri su cui poggia il nostro carattere..
Ciao Chicca.
(io sono qui perché voglio bene a Ricky e per imparare dalle persone che gli gravitano intorno,
and you?)

.attimicheiravaafarsiungiroinmoto..yupppiii!!!

attimiespazi ha detto...

E.c.
* e poi, mica tanto..*
* attimicheora...*

Anonimo ha detto...

Certo che tutti impariamo dagli altri, è una delle prime cose che ho detto sull'altro blog ed io in effetti imparo ascoltando e vedendo anche gli altri (Indipendentemente se la persona è un emerito sconosciuto o persona elevata su piedistallo da altri).....e sono stata ampiamente derisa hehehehe per questa mia impostazione mentale. Ma quando imparo dagli altri .......imparo sia il bene che il male, il positivo ed il negativo......poi però opto per una scelta perché ho comunque dei punti fermi, dei limiti, delle intolleranze a certi comportamenti discutibili od aggressivi. Non vi è buonismo od amore verso una data persona.....che mi possa far passare sopra a certi comportamenti che ritengo non corretti verso il prossimo o addirittura controproducenti verso la stessa persona soggetta della mia simpatia. Mi comporto come se la persona fosse un parente .....se ritengo che ha un comportamento discutibile....glielo dico. Se passassi sopra a certi comportamenti discutibili .....ne diventerei complice ed andrei contro me stessa. Io sono qui ed altrove, sui libri, nel quotidiano......a curiosare, ad imparare, a trarre le mie valutazioni e conclusioni......in due blog ho dato il mio punto di vista in base a situazioni ed a correnti di pensiero che ritengo controproducenti per i rapporti col prossimo. Ho esposto il modo di ragionare e valutare della mia mente su determinate meccaniche psicologiche piuttosto evidenti. Chi è scattato aggressivamente .....deve riuscire a capire che più che i ragionamenti personali di una sconosciuta .....è stata la sua coscienza, i suoi eventuali sensi di colpa, la sua frustrazione ....che l'ha ferito. Ed a questo punto ......dovrebbe chiedersi il perché di tale malessere e pensare al suo di cambiamento. Non vi sarà simpatia o buonismo verso nessuno che mi farà tollerare, accettare, giustificare comportamenti negativi verso di lei ed il prossimo.....posso arrivare a capire le meccaniche che hanno portato ad un comportamento negativo.....ma non intendo giustificare e scusare il reiterarsi di comportamenti negativi. Abbiamo libero arbitrio di scelta.....sappiamo ciò che è bene e ciò che è male .....ciò che è positivo e negativo sia per noi che per gli altri. Io ho scelto il positivo........il negativo, visto i risultati eclatanti, non fa per me ....sarebbe anche illogico verso il naturale istinto di sopravvivenza. Potrei avere un comportamento negativo solo in caso di alto rischio per la mia incolumità fisica. In tale caso prevarrebbe l'istinto di sopravvivenza. Chicca

attimiespazi ha detto...

Solitamente, con i miei parenti passo ore piacevoli a chiacchierare di tutto un po', per abbracciarli e chiedere come stanno, per scherzare, per prenderci bonariamente in giro, per ascoltarli,
e mai mi sono permessa di interferire nelle loro scelte di vita strettamente personali e intime perché le situazioni che riguardano i sentimenti e la coppia sono complicatissime ed ognuno deve sbrogliare le proprie matasse, anche sbagliando, con la persona coinvolta.
Si possono ascoltare o leggere le realtà sentimentali di chiunque ma, fino a quando non si vivono sulla propria pelle, non si capiranno veramente fino in fondo, anche perché (giustamente) ognuno reagisce seguendo le proprie esperienze sul campo e il proprio carattere.
Ricky, in quella occasione, ha mostrato al mondo il proprio cuore e la propria amarezza in compagnia di una solitudine che gli graffiava l'anima: questo io ho visto in quest'uomo di 47 anni che aveva bisogno di uno sfogo in quel preciso istante come accade a tutti gli esseri umani. Ricky è un essere umano che fa il suo percorso di vita e fa le sue scelte. Che siano giuste o sbagliate glielo dirà la sua esistenza che , come le esistenze di tutti, non è perfetta ma che, nella sua imperfezione gli darà modo di raffinarsi sempre più se ne avrà gli strumenti ( e lui li ha)..

.attimi