domenica 30 aprile 2017

CUL-DE-SAC

243 commenti:

1 – 200 di 243   Nuovi›   Più recenti»
Freddy Fosca ha detto...

Sempre meglio di un CAZ-IN-GUL! Mbeh, non me lo ricordo manco più il film di Polanski. Che li ho visti a fare i capolavori del cinema?
Ps: Sarebbe un bel titolo peró: "Vecchi, Stronzi e Falliti".

attimiespazi ha detto...

anche un'ottima [o una ottima, come scriverebbe RF] marca di spaghetti, olio extra vergine d'oliva doc e parmigiano reggiano sono da leccarsi i baffi, e forse più gustosi delle penne trattate con lo stesso condimento; per non parlare del risotto alla parmigiana, cotto in brodo matto e dove il condimento dell'olio va sostituito con il burro, mantenendo l'abbondante [o la abbondante, come scriverebbe RF] nevicata di parmigiano. magnifico!
slurpp.. mangerei il riso tutti i giorni e in tutte le salse.
beh, ora vado a stendere l'impasto per la pizza di stasera..

.attimipetitchef

Anonimo ha detto...


Cul de sac. In questo caso basta avere la volontà di voltarci, di guardare indietro, e forse troveremo l'uscita.
Prova a sostituire il parmigiano reggiano con un buon pecorino ( ma anche un fifty fifty va bene) e aggiungici anche del pepe (come da suggerimento - che hai snobbato- del tuo amico).
Il sale va messo appena l'acqua bolle e mai dopo avere "buttato" la pasta; metterlo quanda l'acqua è fredda allunghiamo il tempo di bollitura però, oltre a sollevarci da possibili dimenticanze, secondo alcuni migliora la cottura della pasta.
Un tutorial serio avrebbe dovuto prevedere la visione dei diversi passaggi, impiattamento compreso. Ho l'impressione che, nonostante una certa nonchalant, tu abbia poca fiducia nelle tue qualità culinarie. E se un giorno deciderai di lavorare, evita di fare il cuoco.

Giulio

rickyfarina ha detto...


Già, ricorda Brutti, sporchi e cattivi. Che è un grande film con un grandissimo Manfredi.
Io, ricordo ad Attimi, che metto gli apostrofi.
Per Giulio: non ti preoccupare, non farò mai il cuoco. E accetto ogni tuo suggerimento
culinario! Che cosa ci avresti bevuto sopra?

attimiespazi ha detto...

ma anche no:
"una idea di Ricky Farina"
"una avventura di Ricky Farina"
docet.

.at'timi

rickyfarina ha detto...


Capita ogni tanto quando mi sento esteso.

attimiespazi ha detto...

uno abbraccio a te..
:-)

.attimosa

Anonimo ha detto...


Senz'altro non la birra! Ed esclusi anche latte, cioccolata e cocacola, propendo per il vino anche se non sono un intenditore ma un semplice consumatore (ammetto che a volte, dopo l'assaggio, mi capita di dover far contento chi me lo offre con un sonoro "buono", scioniramento di nozioni fondamentali mai capite e faccia di circostanza. Ma è commedia.)
In ogni caso, vivendo nella patria del prosecco ho imparato ad amarlo ed a berlo a tutto pasto e con qualsiasi pietanza. Prosecco for ever, alla faccia di chi ci vuole male.

Giulio

Freddy Fosca ha detto...

Giulio ma il prosecco deve essere frizzante?

Anonimo ha detto...


Freddy,
secondo i miei gusti frizzante. Naturalmente esiste anche quello fermo, ma con questo mi devo fermare presto, mentre il frizzante va giù che è una meraviglia.
Frizzante ma con moderazione, metodo Charmat/Martinotti (semplice nozione la mia, anche se un amico, direttore di cantina, una volta mi fece una testa tanto senza che riuscissi a capirci nulla. In compenso lo abbiamo bevuto).
Poi esiste quello dei "contandini", delle cantine casalinghe, molti dei quali amano farlo "rifermentare" in bottiglia. Quale sia la differenza sostanziale non lo so, so solo che è buono e deposita fermenti sul fondo alla bottiglia, anche quelli da ingollare, se si vuole, per la funzionalità dello stomaco.

Giulio

attimiespazi ha detto...

Per me, un Trebbiano di Romagna, fermo.
please..

hic!

Freddy Fosca ha detto...

Da Romano io (su sta specie di "cacio e pepe") ci metterei un Frascati.
Ps: Comunque ricky mi pareva in giornata da olio e parmiggiano; che è quando non ti va di fare un cazzo di niente. Che nella versione più scoglionata ancora è solo olio.

-farinomane- ha detto...

Era da tempo che non ridevo con i tuoi video tutorial.

Io preferisco il rosso quasi sempre.

Paoly ha detto...

Ahhh... che buona la pasta in bianco, caspiterinaaa!!!
Da me si chiama così. Solo io aggiungo un pezzetto di burro e poi la copro di parmigiano e olio, tanto per stare leggeri... oh, da noi si magna pesantino... e si beve pesantino pure. Sssi. Io ci berrei franciacorta (oh, casa dolce casa mia) fermo, assolutamente fermo. Oppure un nebbiolo, fantastico rouge. Provate comunque il tocchetto di burro! Che bbbuono!
@Freddy
Bello il Roman Polan, anche se preferisco quasi Rosemary baby... che poi c'è la storia della vita del Roman, dell'omicidio che pare il destino... bhe, mah... e comunque è un uomo cattivo, oh, anche se grande artista. Oh.

Anonimo ha detto...


Il vino ci ha infilati in un Cul de sac, in piacevole e più o meno tannica disarmonia.
Prosit!

Giulio

attimiespazi ha detto...

da "ex-addetta ai lavori", promossa Paoly che ha dimostrato un'ottima capacità di abbinare i sapori e di essere una buongustaia. anche Freddy ha ben abbinato il suo vino.
i pochi film del Polansky che ho visto mi sono piaciuti moltissimo.
un ricordo personale: 2009, ero a Parigi che facevo una magnifica promenade da Place de la Concorde in Avenue des Champs-Élysées diretta all'Arc de Trionphe,
quando quasi mi scontro con il Roman uscito da un hotel. è accaduto tutto in un attimo e solo dopo l'ho riconosciuto. aveva una fretta del..diavolo..

.a

Paoly ha detto...

@Attimi
Ho il vantaggio di avere un padre che ama il buon vino e un cugino che è divenuto sommelier. Perciò quando ci ritroviamo tra cugini ci prendiamo a volte qualche... raffinata piomba (sbronza). Capita... d'altronde con una nonna veneta... è nel DNA, cosa ci si può fare?
:-)

rickyfarina ha detto...


Polanski un uomo cattivo????
Proprio, proprio no.
Un uomo, con le sue nefandezze e le sue maraviglie.
Come tutti.
Poi lui ha fatto certi film da accapponare la pelle
per la meraviglia.
Vedo che sul vino siamo tutti in armonia, anche se
con gusti diversi.
Grazie Farinomane, mi piace farti ridere.
Oh, ma non è adorabile Freddy quando è "normale"?
A me piace un casino.


Freddy Fosca ha detto...

Ho visto le foto della 13enne fatte da Polanski il giorno del misfatto... Complice lo champagne deve aver perso la testa. Poi pare che la ragazzina, un po' impaurita un po' bevuta, dopo una prima resistenza, lo abbia lasciato fare.... E visto che lolita era la tipetta, lo posso anche capire, anche se non lo giustifico. (Per la cronaca era il 1977 anno dopo l'uscita di Taxi Driver, dove Jodie Forster 13 enne faceva la parte della prostituta bambina...)
Ps: Grazie Ricky anche tu sei un amore quando non "fai" il grande artista! ♡♥♡♥

attimiespazi ha detto...

Freddy ha del fascino perché non è normale ma è particolare, ha personalità. va capito, non amato. Ricky,invece, al contrario, non va capito ma amato.
due percorsi di approccio apparentemente diversi verso questi due esemplari di scapoloni, ma che portano ad un identico risultato che spero sia chiaro in chi riesce a cogliere la sfumatura del mio personale ragionamento.

.attiminsky

Paoly ha detto...

Eh no Sig. Ricky,
il Polan è cattivo cattivo cattivo. Oh!!!
Perché? Perché ho deciso così. Niente scusanti.
Anch'io lo adoro... ma anche lo detesto.
Amore e odio... mi fa questo effetto... delle nefandezze poco importa... così, a pelo, mi conturba e quindi è cattivo.
Sa in Siciliano cosa significa "cattiva"? E' davvero strana la cosa... "vedova".
Perché poi? Prigioniera? B boh! Qualcuno qui me lo saprebbe spiegare?
Comunque è l'ora quasi dell'aperitivo, e me lo fo io così so che viene ben carico. Prosit!

Il Sig.Freddy normale è una perla pure lui.

Buon primo maggio!!!

attimiespazi ha detto...

mah, chissà se capitasse una cosa così (lo stupro) a una nostra ipotetica figlia? come considereremmo il regista? solo nefando? e se capitasse a te di esser stuprato? stiamo parlando della violenza più schifosa che si può fare su una bambina che sta sbocciando.
sì, niente giustificazioni per i vermi..

.attimi

rickyfarina ha detto...

Nessuno qui vuole giustificare lo stupro, per chi ci hai preso Attimi?
Solo che un uomo è tante cose, belle e brutte. Io non ero a quella festa,
non so come si è svolto il fattaccio, non sono informato.
Diciamo che non stimo Polanski per quel fatto, ma per i suoi film.
E anche per la sua storia personale legata alla violenza del nazismo
su di lui e la sua famiglia. Quindi, Polanski è un grande cineasta,
un uomo di cultura, e in un frangente della sua vita anche un verme.
Così mi suona meglio.

Paoly ha detto...

Si Ricky, la sua storia di bambino e la tragedia della sua famiglia è... straziante. Straziante.
Ho amato "Il pianista", così pulsante di dolore ma così delicato... come le dita di un pianista sulla tastiera. Ma l'ho rivisto raramente... stritola il cuoricino, almeno a me. Adrien è stato splendido in quel film, cosi giovane poi... del resto credo toccasse moltissimo pure lui, date le origini dei genitori. Già.
Oggi è il primo Maggio... ricordo la poesia del bellissimo Vlad Majakovskij, quanto l'ho adorato... davvero smisuratamente... "il primo Maggio è mio!", era così? Quest'anno ce l'ho in testa sta poesia, ora la rileggo... sempre che trovi il libro nel puro caos della libreria. Ma perché si nasce caostici a volte?!
:-)

attimiespazi ha detto...

non ho preso nessuno per nessuno. sei su una strada sbagliata se pensi questo, e mi amareggia il fatto che non si capisca che la mia pungente osservazione voleva attirare l'attenzione sulla vittima, una bambina di 13 anni che aveva a che fare con un grande regista e, a tuo dire, di grande cultura. la grande cultura non vige negli studi ma nei sani comportamenti, a casa mia. la violenza non la tollero, e sui bambini mi fa incazzare a bestia..

.attimi

rickyfarina ha detto...


Sì, certo, fa incazzare solo te!
A noi invece...

Anonimo ha detto...

..ci diverte

rickyfarina ha detto...


Argomento delicatissimo. Un mio caro amico ha avuto problemi con la legge perché ha fatto sesso con una ragazza di 14 consenziente (ragazza, non bimba, come dice Aldo Busi - tutti i bambini sono minori, ma non tutti i minori sono bambini).
I problemi ci sono stati perché la ragazza prendeva ripetizioni dal mio amico professore, quindi è scattato "l'ombrello tutoriale",
se non le avesse dato ripetizioni sarebbe stato "legale", non tutti sanno che l'età del consenso in Italia scatta a 14 anni, e passa a 16 se appunto hai funzioni tutoriali, di custodia. Per capirci se Ricky Farina conosce una di 14 anni in discoteca e la ragazza ci sta (espressione atroce) non ci sono problemi per la legge, se la mamma della ragazza mi chiede di accompagnare a casa sua figlia e la ragazza "ci sta" ci sono problemi con la legge. Il mio amico è stato fatto passare per un pedofilo dalla stampa.
Ma non era una bimba! Era "l'inizio" di una donna. Per fortuna la ragazza durante l'interrogatorio ha detto: "Il professore non mi ha fatto nessuna violenza, a me piaceva". Questo per dire cosa? Che se la ragazza in questione avesse avuto solo un anno in più probabilmente non sarebbe stato reato, almeno qui in Italia. 14 anni vi sembrano pochi? Cambiate la legge!

rickyfarina ha detto...


La ragazza polanskiana intendo.

attimiespazi ha detto...

Ricky, scusa se ti ho arrecato disturbo. il tuo appunto a 5:53 nei miei confronti rivela un approccio totalmente fuori onda che esula da una discussione che non vuole assolutamente vertire sul personale. mi spiace ma me ne distacco perché non siamo sintonizzati sulla stessa lunghezza.
capisco che sia un argomento delicato e non voglio infastidire nessuno con una mia libera opinione ed interpretazione di fatti che reputo gravissimi. io parlo per me e se altri sono d'accordo con me possono esprimerlo senza canzonature che mi pare di aver percepito nei miei confronti.
se non c'è dialogo su un argomento spinoso come quello sullo stupro nulla di male. stop.
sono una rompipalle e forse scrivo davvero a ca**o.
boh..

.

rickyfarina ha detto...


Scusa. Ho esagerato, forse perché è un argomento che mi tocca da vicino proprio per quello che è capitato al mio amico che è diventato un mostro pedofilo per la stampa.

Anonimo ha detto...

beh, ai ragazzi di 13-14 anni piace anche fumare, bere alcol, drogarsi..allora cosa gli diresti? se vi piace e lo volete fare potete farlo?

Gran segaiolo

rickyfarina ha detto...


Forse non sono stato chiaro. Se non sono il tutore di una ragazza di 14 anni posso farci L'AMORE!
Ed è legale. Non è fantastico? Qui in Italia funziona così. Il sesso è come una droga.
In linea teorica più proibisci una cosa e più la rendi attraente.

Anonimo ha detto...

Puoi farci sesso si, ma non l'amore.. puoi provare piacere anche senza amarla..(teoricamente)

Cazzaro del primo di maggio

rickyfarina ha detto...


Dipende. Potremmo innamorarci. Lei di un bimbo di 48 anni. E io di una donna di 14. Comunque per ora non si pone il problema. Sono innamorato di una donna di 39 anni.

attimiespazi ha detto...

- lo stupro -
è un argomento che tocca da vicino le donne che, almeno una volta nella loro vita, sicuramente, hanno subito molestie dall'uomo, soprattutto in età puberale. da quell'uomo che dovrebbe provvedere a proteggerla la bambina, la quasidonna, la donna, e non violentarla per un suo desiderio o infatuazione o dio sa che altro.
l'argomento da me introdotto era questo, non altri, per promuovere una cultura di coscienza collettiva e anche di vicinanza verso le tante, troppe vittime silenziose e non degli abusi sessuali. e gli abusi a sfondo sessuale ai danni di minori sono una vera e propria aberrazione umana!!!!! vogliamo scriverlo?
questo volevo dire ma, forse, non è lo spazio o il momento giusto.

comunque, la vittima di Polansky ha un nome, si chiama Samantha Geimer.
.
.

Eh.. Jodie Foster, sì, Taxi Driver, poi, più in là ha interpretato un disagevole ruolo in Sotto Accusa..

.

Anonimo ha detto...

Comunque questo tuo amico non ha fatto niente di male, son d'accordo, ma Polanski si, ha fatto come quello dei Robinson, le stordiva con le droghe per usarle sessualmente..

Pisellino

Anonimo ha detto...

Senza offesa Riccardo .....ma per pura valutazione logica ....il tuo amico professore è un pochettino rimbambito. Avendo un'istruzione, conoscendo la regola deontologica, conoscendo comunque la legge e quanto sia delicato il discorso sessuale su un minore.....ha dimostrato di ragionare con il pisello (non parlate di amore per cortesia) e non con la testa. Cotanta stupidità è normale che finisca sui giornali. Si fa presto a fare i bohémien quando non si ha figli .....ma vai a cercare di convincere un giudice e soprattutto un genitore che non vi è stata circuizione. Un minore ...specialmente adolescente con esplosione ormonale in corso ....magari anche con carenze affettive familiari .....è facile intortarlo ed anche minacciarlo in caso di scoperta della tresca. Comunque se volete .....voi uomini amanti di primizie sempre più fresche ....potete portare al governo la proposta di legge di equipararci agli usi/consuetudini di una razza di scimpanzé ...e cioè approcci sessuali a mo' di saluto, indifferentemente con tutti e due i sessi, indipendentemente dall'età ....magari anche un neonato funge allo scopo. Che dici? Sai io e le mie amichette a 14 anni cosa pensavamo degli uomini adulti che ammiccavano e facevano battutine per circuirci? Che erano dei poveri vecchi bavosi. Il passato, e pure il presente, è pieno di ragazzini/ragazzine violentate o circuite (la violenza più subdola) da gente stagionata con una sessualità infantile e con impotenze non in grado di reggere un rapporto con una persona paritaria....che a posteriori in età adulta sviluppano blocchi nella sessualità . L'asilo Mariuccia ha ospitato centinaia forse migliaia di "primizie con i frutti della circuizione". La scusante tipica del pedofilo è ......"ma io ho dato amore perché lei/lui ne aveva bisogno e me lo ha chiesto...gli/le piaceva). Si ..come no.....l'amore di STA CIPPA! Chicca

rickyfarina ha detto...


Chicca, ti ripeto la frase di Aldo Busi: tutti i bambini sono minori, ma non tutti i minori sono bambini.
Se tu non sai distinguere tra una bambina e una "lolita" non è colpa mia. Il mio amico professore,
per inciso, è bello ed atletico, non appartenente alla categoria dei vecchi bavosi. La ragazza in questione
diceva di odiare i suoi brufolosi coetanei e al professore urlava " Mi fai venire come la fontana di Trevi".
Quindi? Che dici ora?

Anonimo ha detto...

Ascolta ragazzo ....un'altra scusante del pedofilo è buttare la colpa sul minore. Sta di fatto comunque che è l'adulto ....che ha il pieno discernimento di capire quando un determinato comportamento è rischioso .....soprattutto per se stesso. Un professore che si presume acculturato/con buona intelligenza/conoscenza della legge, è in grado di capire che se una minorenne nell'età della stupidera fa la provocatrice ...ci sono sotto meccaniche psicologiche particolari. Se nonostante questo ...."poverino" così bello ed atletico ed intelligente....è caduto "vittima" di una "lolita pervertita e sporcacciona" ..(il tutto detto con molto sarcasmo da parte mia) .......scusa tanto ma il tuo amico è un emerito babbacchione che ha ragionato col cazzo senza calcolare il rischio di essere scoperto (tutto questo detto papale papale). Crea un movimento "UOMINI PRO PRIMIZIE".... cambia la legge ....e così tutti i "Poverini" circuiti da "bambini sporcaccioni" .....non rischieranno più di finire in prima pagina e nelle grinfie di genitori incazzati. Ma secondo te ...ha più esperienza/conoscenza intellettiva e discernimento per le scelte un professore adulto od un bimbo/ragazzino??? Nella logica da chi ti aspetti venga usata meglio la testa ....un pistolone adulto od un minore? La stupidità paga ....ed il tuo amico ha pagato per la sua stupidità. Ha goduto del "proibito" ......e l'ha pagata! Le "primizie" sono costose in tutti i campi ......e nel sesso sono per legge rischiose. Chi è causa del suo mal ...pianga se stesso (e si schiaffeggi il cazzo che prende il sopravvendo sul cervello). Una delle peculiarità di un adulto è di sapersi controllare, di saper rispettare la fragilità/ingenuità di persone molto giovani ed eventualmente di saper aspettare, di saper non abusare della propria figura professionale. Tutto questo detto molto cordialmente. Chicca

rickyfarina ha detto...


Il mio amico ha pagato per il suo comportamento non deontologico, e lo riconosce di avere sbagliato. Ma essere equiparato a un pedofilo dalla stampa ed essere trattato alla stregua di un pedofilo è un altro discorso. Tu continui a parlare impropriamente di pedofilia. Si vede che sei una testa dura o non conosci l'italiano. Alimenti solo confusione e sono le persone come te che creano mostri.

Paoly ha detto...

E' un argomento molto difficile da affrontare... credo che a 13/14 anni si sia ancora talmente giovani che comprendere la reale portata di emozioni, sentimenti, azioni sia quasi impossibile. La cognizione e il comportamento subiscono influenze di moltissimi tipi, e passano da uno stato all'altro con impulsività, irrazionalità, passione, capriccio, fascinazione, ribellione, disgusto... è un'età così complessa, fondamentale, fragile... le ragazzine spesso sono affascinate da uomini adulti, hanno un'attrattiva diversa da quella dei coetanei, e come dice Chicca a volte purtroppo subiscono il vissuto infantile, le carenze affettive, e assumono comportamenti ambigui e distorti... Non so... credo che se fossi una mamma farei davvero fatica a pensare a mia figlia ragazzina, anche se consenziente ovviamente, con un uomo adulto. Non sono ancora madre, non so se lo sarò... ma cerco di pensare con lo sguardo di una madre e... mi riesce difficile, non mi riesce.
Difficile dare un'opinione sull'uomo adulto... penso solo che, anche se l'amore non ha età, se ci fosse davvero amore per entrambi allora si dovrebbe pensare al bene dell'altro, al suo bene... e a quella età è arduo. Aspetterei che crescesse qualche anno, che fosse sicura che è ciò che realmente desidera. Dall'età adolescenziale a quella adulta è un soffio, ma è un soffio che cambia totalmente le cose. E un adulto spesso dimentica lo straniamento di quegli anni, non lo ricorda pienamente... o è travolto dalle proprie emozioni... ma è lui adulto. Lei è una bimba infondo, per quanto disinibita... è sempre una bimba in un corpo più adulto.
Questa è solo la mia personale idea... non ho in mano la verità è mai l'avrò.

attimiespazi ha detto...

se ne parla poco, anche perché sono in nunero minore,ma esistono anche casi contrari: professoresse che si infatuano di allievi maschi. in questo caso come viene considerata la donna adulta e il ragazzino?
curiosità, la mia, eh?

.a

rickyfarina ha detto...


Parlare di pedofilia è un orrore e un errore, sia dal punto di vista semantico che psicologico.
Ci sono ragazze di 14 anni che hanno una maturità già configurata, e una consapevolezza
che nemmeno vi sognate, infatti in questa storia la ragazza è stata la più matura, rilasciando
le dichiarazioni che già ho riportato: "Il prof. mi piaceva, non ho subito nessuna violenza".
Il mio amico invece è stato beccato perché è un chiacchierone! E parlava delle sue conquiste
al telefono, e un giorno ha parlato con un tizio che era sotto intercettazioni per altri motivi.
La più matura di tutti è stata lei, conservando il suo segreto anche con le sue amiche più strette.

rickyfarina ha detto...


Ricky a 14 anni era già un esperto manovratore del proprio cazzo e nei suoi sogni c'era la prof di matematica.
Sarebbe stato un sogno!

rickyfarina ha detto...


Una bimba non è una raggazza. Una ragazza non è una bimba. Chiedetevi come mai
fate tanta difficoltà a capirlo. Forse vi hanno tappezzato il cervello con certi programmi
televisivi e subite un'ondata mentale neoconservatrice, e siete digiune di tante letture
filosofiche di alto profilo.

attimiespazi ha detto...

sai, Ricky, io ho avuto esperienze sul campo e tu non sai quel che dici..

rickyfarina ha detto...


Se vado con una vecchia di 90 anni sono gerontofilo e non ancora necrofilo!
Voi confondete i termini, per voi c'è un magma terminologico indifferenziato.
L'imprecisione crea mostri.

rickyfarina ha detto...


Tu non sai. E crei confusione.

rickyfarina ha detto...


La tua limitata esperienza non è il Verbo.

rickyfarina ha detto...


Imparate a usare la lingua italiana. E andate a cercare il significato di pedofilo!

attimiespazi ha detto...

tu cosa ne sai della mia esperienza?

rickyfarina ha detto...

In ambito psichiatrico la pedofilia è catalogata nel gruppo delle parafilie, ovvero tra i disturbi del desiderio sessuale, e consiste nella preferenza erotica[1] da parte di un soggetto giunto alla maturità genitale per soggetti che invece non lo sono ancora, cioè in età pre-puberale. Il limite di riferimento di età varia da persona a persona (poiché ogni individuo raggiunge la maturità sessuale in tempi diversi), ma oscilla generalmente tra gli 11 e 13 anni.

rickyfarina ha detto...


Nulla. Ma so che appunta è TUA, quindi relativa e non universale.

rickyfarina ha detto...

La parola pedofilia, termine derivante dal tema greco παῖς (bambino) e φιλία (amicizia, affetto), indica la passione erotica nei confronti di bambini e neonati. Per individui adolescenti si parla invece di pederastia.

rickyfarina ha detto...


Con la vostra ignoranza create mostri. E nemmeno ve ne rendete conto.

rickyfarina ha detto...


Per voi anche Socrate è un mostro!

attimiespazi ha detto...

E tu, invece sei in possesso della Verità, vero? perché hai letto i filosofi? la vita si impara sul campo non sui libri. però, almeno ora abbiamo capito che se non si hanno studi altisonanti si ha scarsa considerazione per affrontare ragionamenti in questo blog. dio, che puzza sotto il naso che dimostri! comunue, buono a sapersi. per quanto mi riguarda è l'ultimo dei miei pensieri esser sgradita a causa delle mie letture. e tu saresti quello che ama le persone? tu non sai assolutamente dove sta di casa l'amore verso gli altri. quando diventerai grande lo capirai, non preocvuparti a ribattere..

.a

rickyfarina ha detto...


Non la verità. La razionalità. Se tu accusi una persona di pedoflia quando questa persona non lo è, crei solo mostri e possibili linciaggi. Sei tu a non amare le persone perché non ami la Ragione.

attimiespazi ha detto...

e grazie per essere stato finalmente sincero. le prese per il culo targate "accolgo tutti, questo è un blog libero, pucci, pucci, grazie del commento" risparmiatele.

rickyfarina ha detto...


Quindi o ragionate e riconoscete che il reato di andare con una minorenne di 14 consenziente ma sotto tutela da parte dell'adulto non è pedofilia o non c'è possibilità di portare avanti un discorso con persone che non ragionano.

rickyfarina ha detto...


Ti ho forse cancellato?
Evita di dire castronerie come Chicca
e possiamo parlare.

attimiespazi ha detto...

IN QUALE COMMENTO HO SCRITTO LA PAROLA PEDOFILIA?????????????????????
TU TI CANTI TU TI SUONI!!

rickyfarina ha detto...


Mi hai scritto che non so quello che dico.

rickyfarina ha detto...


Riconosci che a 14 non si è "bimba" e si può ragionare.

Paoly ha detto...

Sono d'accordo, non si tratta di pedofilia. Lei era consenziente, e l'ha chiarito. Ma pienamente consapevole? ...che fosse consenziente o meno... sarebbe credo stato meglio evitare, per il bene di entrambi! E teoricamente adulto avrebbe dovuto essere lui.
Immagino certo la maturità di una quattordicenne più matura, ci sono passata come tutte in quanto donna, e purtroppo sono cresciuta molto in fretta... per quanto matura sei ancora ragazzina in fase di sviluppo, sia fisiologicamente che mentalmente. A quell'eta credi di capire, vuoi desideri e vuoi l'amore, l'amore proibito, assoluto... e certo le tue emozioni sono vere, reali... ma non la consapevolezza, la consapevolezza di essere una donna e di cosa significhi essere donna. Puoi essere più matura della tua età ma non ne hai piena coscienza, credimi. So che è difficile, impossibile forse da capire per un uomo, lo stesso è certo anche per noi la comprensione piena del corpo e istinto maschile, ma la coscienza del nostro corpo di quasi donne e poi di donne e di ciò che avere questo corpo implica non è un processo breve e indolore, è... complicato, molto complicato. A quella età hai da poco il ciclo mestruale... molto molto difficile essere sessualmente mature, credimi. Una ragazzina crede di essere grande ma non lo è. Il punto è che l'uomo non può capirlo in effetti ma deve saperlo... anche se all'apparenza può sembrare diversamente...
@Attimi
Non ne ho idea... un amico e un cugino l'hanno vissuto ma non si è mai saputo. Il mio amico era minorenne, mio cugino appena maggiorenne. La maggiore età e il ruolo di insegnante credo abbiano comunque risvolti.
:)

rickyfarina ha detto...


Per me è essenziale che sia chiaro che non si tratta di pedofilia, perché non siamo più in età prepuberale.
Chiarito il punto si può parlare liberamente e valutare caso per caso. Le parole sono pietre, se sbagli il
senso di una parola puoi creare situazioni di linciaggio. Finire in carcere accusato di pedofilia quando
non lo sei? Ti sgozzano! Chi sbaglia le parole condanna a morte! Quindi, attenzione.

attimiespazi ha detto...

Paoly, l'ipersessualizzazione di bambini e adolescenti ruba loro l'infanzia e quel difficilissimo passaggio chiamato adolescenza. questo sta facendo la società odierna, causando squilibri sempre più evidenti nei giovani. e i responsabili di ciò siamo noi adulti che dovremmo guidarli ad un giusto sviluppo psico fisico e sessuale adatto alla loro età.
e basta, non ho più voglia di scrivere, lo trovo difficoltoso e frustrante, per miei limiti.
un abbraccio da donna a donna e a quella tua anima che percepisco delicata e sempre in tempesta (le anime più belle)..

.attimi

attimiespazi ha detto...

dio, quanto sono fragili certi uomini!

Freddy Fosca ha detto...

dio, quanto sono frigide certe donne!

attimiespazi ha detto...

Ricky,non sai quello che dici perché non sei genitore e tutto ciò che ne consegue. certe cose non si possono insegnare o imparare sui libri.
vi auguro di essere adulti responsabili..

.attimi

Anonimo ha detto...


Riccardo, attimi non me la devi maltrattare, e non solo perchè le voglio bene , ma perchè ha ragione, così come condivido Chicca e Paoly (domani mi metto la gonna).
Penso che il tuo giudizio sia fortemente condizionato dalla vicenda del tuo amico, perchè la pedofilia in questo discorso ci entra solamente per una questione sensazionalistica voluta dai giornali. E qui il discorso potrebbe ampliarsi all'infinito, ma fermiamoci.
Una quattordicenne è una ragazzina e spero che questa definizione accontenti tutti. Ma una ragazzina è in età evolutiva e la sua volontà è "viziata" dalla ricerca di mille conferme, quindi non è completa. E questo dovrebbe averlo sempre ben presente qualsiasi adulto quando interagisce con lei.
Molte a 14 anni sono, dal punto di vista esteriore, sessualmente provocanti per un uomo che non sia eunuco. Alcune provocano volutamente (per comodità definiamole Lolite), altre inconsapevolmente e solo perchè esistono.
Ma un adulto, che l'età evolutiva l'ha superata da tempo, deve avere presente che non tutto ciò che è disponibile è lecito, e non solo dal punto di vista penale;
quindi, anche davanti alla ragazzina che gliela sbatte in faccia deve fermarsi (Se rubo una mela perchè è a portata di mano su di una cassetta incustodita al bordo della strada, significa che avendo l'occasione potrei rubare anche quella protetta da una vetrina). Ed è irrilevante che poi a questa ragazzina sia "piaciuto", perchè domani il piacere di oggi potrebbe- e dico potrebbe- rivelarsi deleterio per lo sviluppo della sua personalità.
E ancora, una ragazzina di 14 anni non è matura, anche se può dimostrare una maturità superiore a quella di altre di pari età. E secondo me sbagli quando definisci quella ragazzina "la più matura" solo perchè ha ammesso di essere stata consenziente e che "il prof. mi piaceva, non ho subito alcuna violenza". E' stata sincera, non matura, che è altra cosa.
Personalissima considerazione: Busi è senza dubbio un eccellente scrittore, ma non mi sentirei di additarlo come maestro di pensiero.


Giulio



attimiespazi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

Bravissimo Giulio !
Anonimo dalla platea

Anonimo ha detto...

E inutile che perdi tempo sulla parola pedofilo e che il tuo amico non può essere considerato un pedofilo. Ma secondo te i media che vengono a conoscenza della solita storiella boccaccesca sul professore e la studentessa di 14 anni...stanno lì a fare sta filosofia del menga sui termini?!?! E dici che è stato pure il professorone a fregarsi telefonicamente da solo? Ma che genio della lampada!!! Ma questo è da compatire.....pure così fesso da andare a vantarsi al telefono come un coglioncello di 15 anni. Chissà se la ragazzina lo ha saputo ...che "l'uomo maturo" con cui scopava ....si è comportato peggio dei suoi coetanei brufolosi. Sarà felice di essere stata raccontata, magari minuziosamente , ad un bel gruppo di vecchiotti in salivazione? Speriamo che non lo venga a sapere. Ascolta un po' ...non è che tra poco ...magari...ci sveli anche che il "povero professorone atletico circuito dalla perversa lolita" ( sono sempre più sarcastica) ha girato anche di nascosto video dei suoi amplessi ....da mostrare ai suoi amici bavosi che non credevano ai suoi racconti????? A 14 anni si è ragazzini .....e non si ha il discernimento di un adulto. Vai a tirare in ballo i filosofi ....ma sti filosofi vivevano in un'epoca che il sesso con il minore era uso e consuetudine. Ma attualmente non è più così .....la legge ha regolamentato e se si va contro la legge ....inutile poi piagnere di essere accusati di pedofilia dalla stampa e bisogna proprio essere rimbambiti, oltre che infantili all'ennesima potenza, per andare a vantarsi con gli amici. Ti invito sentitamente a salire sul pulpito per difendere vere vittime .....non vittime del proprio cazzo e della propria stupidità. Sti adulti, maschi e femmine (anche se la percentuale pende più verso il maschio), è ora che si prendono la responsabilità delle azioni stupide che fanno ....non che poi puntano il dito "ma è lei /lui che mi ha provocato!" . Prima hanno il coraggio di parlare di amore ..poi dicono che sono caduti vittime di provocazione (però prima hanno fatto ben bene pubblicità alle performance). Ma che la smettano di dire fregnacce ....di trovare giustificazioni assurde per non voler accettare che non riescono a controllare le loro pulsioni sessuali verso bambini/ragazzini. Cristo Santo ma un briciolo di onestà ..anche verso se stessi!!! Altro che diventare frigida una donna .....se si incrocia uomini buffoni di tale sorta ...è meglio mummificarsi. Ma lo sai che tra le clienti di Roy ..per cercare di superare il blocco....vi sono diverse donne che hanno subito abusi o sono state circuite (anche senza violenza fisica) da uomini più grandi? Poi vi lamentate quando vi si accusa di ragionare col cazzo e non vi si caga .....ma purtroppo sono proprio queste storielle pecorecce che ne danno puntualmente conferma. Stendiamo un velo pietoso ......ed in quanto ad ignoranza ...vedi di toglierti la tua sulle conseguenze psicologiche che si possono verificare in questi casi specifici. E per quanto riguarda l'intelligentone del tuo amico .....complimenti per l'autopropaganda .....da vero BIPPPPPPPPPPPP. Chicca

Freddy Fosca ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Freddy Fosca ha detto...

In questo inutile "scambio" di vedute... e fanfaluche; quella dello "sborrare come Fontana di Trevi", mi è rimasta. Avrei avuto piacere di conoscere l'autrice. [E magari, l' ONORE di buttarglielo al culo.]

Anonimo ha detto...

Bravissima Chicca !

Sempre dalla platea

attimiespazi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
attimiespazi ha detto...

Giulio, tieni i pantaloni
che ti stanno divinamente!!!!

eh, Chicca non la manda a dire e ha capito che in certi frangenti bisogna rompere le palle per oliare gli ingranaggi arrugginiti di certi ragionamenti desueti e jurassici.

Anonimo della platea, sei frocinfrocetto?

-farinomane- ha detto...

Ho letto solo ora la deriva che hanno preso i commenti ... originati dal titolo più che dal tema del monologo. Beh...tema davvero delicatissimo. Ci ho riflettuto un po'...e mi è tornato in mente un bellissimo DIALOGO di Ricky e Silvano Agosti. Credo che Silvano abbia saputo spiegare molto bene perché tra un/a adolescente ed un adulto/a è bene non si vada oltre...questione di "proporzioni" e consapevolezza. Mi trovo d'accordo con Agosti...e ovviamente con tutti colori che hanno espresso la stessa opinione in questa area commenti.

Per chi volesse...buona visione

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/03/07/poesia-divertimento-dialogo-silvano-agosti/1482246/

Freddy Fosca ha detto...

Giulio ma tu hai figlie femmine? Se si... Quanti anni hanno?

Anonimo ha detto...


Freddy, ti è adata buca: 3 maschi con cotanto banano; hanno superato l'età evolutiva ( 30, 26, 24 anni) ed hanno tendenze, diciamo così, tradizionali.

Giulio

Freddy Fosca ha detto...

Ahhhh....ecco perché sei così tranquillo sulla questione. Mi parevi di vedute troppo aperte. Certo che se fossi stato il padre, di qualche troietta, con il gusto del coito....sarebbe stato ben diverso. No?

Freddy Fosca ha detto...

Comunque per le donnine del blog...mi avete fatto incazzare Ricky, senza la scusa (visto che non lo frequentate) di fargli tirare di più il cazzo per farvi scopare meglio. Siete delle stupide e inutili fighe in disarmo! Ciao

attimiespazi ha detto...

grazie frnmn per aver riproposto un uomo che conosce l'Amore.

"E' inesatto dire che un elefante è la vittima di un pulcino; per ragioni tecniche. Lei non è ancora formata..
perchè il percorso della natura è un percorso stupendo, proprio perchè è armonico; non c'è armonia fra un 44enne e una 20enne. c'è un evidente dislivello che, magari, produce un'immensa felicità nella 20enne, esattamente come lo può produrre l'eroina a uno che non si è mai drogato, no? ma, dopo questa presunta felicità (che poi si tratterebbe comunque di euforia più che di felicità) c'è la dipendenza, ed è la dipendenza che è tossica. cioè, lei deve sbagliare con i ragazzi della sua età. quando ha sbagliato due trecento volte con i ragazzi della sua età, allora può anche sbagliare con te, ma adesso è troppo presto. è un errore, è un errore, tu devi credermi. tu puoi dirle - noi possiamo vivere il sentimento che sembra legarci fuori dalla fisicità, provando proprio un godimento incommensurabile a stare insieme, a parlare"
"devi nutrire i cinque sensi con una grande grazia"

(Silvano Agosti)

Anonimo ha detto...


Freddy,
Mah!

Giulio

attimiespazi ha detto...

Freddy, Ricky si è incazzato da per sé, visto che il Sommo non ha centrato la discussione proposta ed ha cominciato a tuonare e mandare fulmini promuovendo un'altra argomentazione che nulla aveva a che vedere con il caso di stupro citato originariamente.
ha fatto tutto da sé e ha fatto incazzare Attimi.
bene, ora che siamo tutti incazzati, possiamo tornarcene a casa nostra..

a.

attimiespazi ha detto...

naturalmente, io parlo per me. ed è chiaro che è stata una discussione chiarificatrice delle posizioni di ognuno. anche se mi sono incazzata (e di solito mi scazzo subito)
cercherò di non propormi più con le mie testimonianze di vita, cone le mie "limitate esperienze" come le ha apostrofate RF, pur non conoscendo un bel nulla di me.
sì, Ricky, le parole sono pietre. vai a raccogliere prima le tue e poi fai la morale agli altri, ok?

.attimi

Anonimo ha detto...

Fosca che per caso sei stato inforcato da piccolo alla grande da un uomo che c'hai sta smania del culo. Viene qui che ci penso io a soddisfarti.CONTE UGOLINO AFFAMATO

Freddy Fosca ha detto...

Attimi.... te pochi post fa hai parlato di MOLESTIE per uomini che hanno cercato di BACIARTI! Senti datti una regolata tu e quell'altra frigida repressa di Chicca.

Freddy Fosca ha detto...

Conte...entra nei particolari. Magari mi ecciti e ci faccio un pensierino. ;-)

attimiespazi ha detto...

Freddy, sarai anche un gran lettore ma non so come leggi quello che scrivo.
oh, già, scrivo di cacca e non si è capito che per me erano ricordi piacevoli quelli accaduti con i miei coetanei ma che ho ritenuto molestie le avances di uomini sposati e più grandi di me che mi hanno fatto anche rischiare la vita per sfuggire loro. perdona se non sono un Dostoevskij nel condividere nello scritto pezzetti della mia vita in un luogo in cui mi sentivo compresa..

ciao Freddy

.a

Paoly ha detto...

Ehhh! Ma come... due citazioni due bresciani?
Ma siete tutte/i matti?! Ma noo!!! A Brescia non sono a posto col cervello, bevono tanti pirli e grappini e si sfondano la panza con spiedo, osei e polenta taragna! E' gente pericolosa! Succhiano il sangue alle zanzare! Non fatevi ingannare dalle apparenze! Quei due poi, sono molto contagiosi... manca solo il Ken Dami e "siamo rimasti in tre, tre briganti e tre somari" (che trio però...!)

Non arrabbiatevi più... su... dai !!! Siete troppo intelligenti per stare arrabbiati, fatevi un pirlo che passa subito, lo assicuro.
(il pirlo è un aperitivo pacifista!) :)

@Attimi, un abbraccio a te!:-*)

Freddy Fosca ha detto...

Attimi se tu hai rischiato la vita perché ti inseguiva il Colombre lo capisco. Comunque Ricky ha tirato fuori le sue piccole noccioline (cosa rara) e qualche cosina ve l'ha detta. Siete uno zoo di stupide bestie ignoranti. Eh si....Si!

Anonimo ha detto...

Quando si fanno filosofie più simili a fregnacce e si viene contestati per la poca logica ....inutile incazzarsi. E meno male che Riccardo non è l'avvocato del suo amico ....perché se come arringa finale in difesa avesse tuonato "Signor Giudice e Signori Giurati....chiedo assoluzione perché il fatto non sussiste in quanto....la 14 enne Lolita ha una consapevolezza ed una maturità che manco vi sognate voi povere tardone frigide dalla mentalità obsoleta e non filosofica, leggete prima di giudicare Socrate ed affini ....sappiate che lei urlava di zampillare come la fontana di Trevi. Chiedo assolutamente di ignorare il marginale particolare che la Piccola provocatrice si recava agli appuntamenti per studiare altra materia, che i genitori magari pagassero per le ripetizioni (e non per l'extra non previsto e non richiesto) e soprattutto non badate alla quisquilia che il fregnone si vantasse telefonicamente con gli amici degli amplessi con la minorenne....non di 17, neanche di 16, neppure di 15 ...qualcuno ha detto 14?!?!? Insomma chiedo una filosofica assoluzione e nessuna accusa di pedofilia". Grottesco vero? Ma è quello che capita quando si vuol difendere l'indifendibile ....davanti ad un dato di fatto per la Legge ....lei ha 14 anni e l'altro è un adulto (che di comporta come un adolescente chiacchierone) rivestito di autorità professionale. Amare la giovinezza vuol dire rispettarla ...anche per lei ..per la sua ingenuità ....vuol dire attendere e soprattutto farsi da parte. Ma io parlo di amore ......e non ha niente a che fare con un cazzo voglioso e tronfio di chiacchierona boria....oltre che di ansia di vecchiaia che galoppa e che cerca di esorcizzare con sbocconate di proibita carne fresca trafugata. Non c'è niente di peggio per la libido di una donna del sentore che l'uomo ha già una mente da vecchio che si affanna per dei pulcini con l'illusione di essere più giovane e vantarsi. Sa già di vecchio, di stantio ...perché ha bisogno di flebo di sangue più fresco per sentirsi vivo....mentre è già spento. Per fortuna che non soffro di vecchiaia mentale .....se no X avere un surrogato di ritorno alla giovinezza .....hai voglia le occasioni che ti si offrono!! le proposte che arrivano con il candore/ingenuità/fermento ormonale di una giovinezza incosciente e gran poco consapevole. 14 anni sono veramente pochi per avere vera consapevolezza. Chicca

Paoly ha detto...

@Freddy
Eh???!!! In disarmo?! Naaa, para nada, caro sottomarino rosa!!! (spiaggiato)
A cuccia, good boy.

Freddy Fosca ha detto...

Chicca...nemmeno lo ho letto tutto il tuo sproloquio. Io non difendo affatto il coglione chiacchierone professore! Io difendo la piccola zoccoletta in calore, che dalla storia ne esce davvero bene. Si è presa il cazzo del professore come e più ne voleva. Sul Humbert-Humbert di turno mbeh era un poco idiota. La lingua probabilmente non era giá più, occupata sulla fichetta, non gli restava di vantarsi. Se invece si è bruciato in cottura...beh peggio!

attimiespazi ha detto...

sir, Freddyno, Ricky mi ha detto più di qualcosina, tranquillo, fin lì ci arrivo..

ari-ciao da
.attimi ignorante per scelta

attimiespazi ha detto...

*sì

Freddy Fosca ha detto...

Giulio è un peccato che di 3 maschi non ne sia uscito manco uno frocio! Sei sicuro? Ahahaha

Anonimo ha detto...

E chi se ne frega se non leggi tutto.....hehehe per me tu sei uno degli stagionatelli già spenti e che sanno di stantio ..anche spiritato nel tuo specifico caso. Adesso prosegui pure ad "incendiare il blog" come ti ha invitato il tuo Riccardo .....ma per Dio ....varia un poco la minestra. Riccardo ti ha battuto ....come si è infilato lui nel cul de sac (e specialmente il suo amico) ...penso tu non possa far di meglio per oggi. Chicca

attimiespazi ha detto...

"come si è infilato lui nel cul de sac (e specialmente il suo amico) ...penso tu non possa far di meglio per oggi. Chicca"
ahahahahah
questa donna è un genio incompreso!

Anonimo ha detto...

A proposito di ignoranza:

rickyfarina ha detto..."non tutti sanno che l'età del consenso in Italia scatta a 14 anni, e passa a 16 se appunto hai funzioni tutoriali, di custodia."

SBAGLIATO! 18 anni non 16:

"se l'adulto ha cioè un qualche potere sopra il ragazzo (con "abuso di potere relativo alla propria posizione"), ad esempio sia un insegnante o un parente, nel qual caso l'asticella dell'autonomo e libero consenso viene innalzata fino alla maggiore età, 18 anni: il consenso del minore non si considera nel tal caso ancora validamente prestato.

https://it.wikipedia.org/wiki/Pederastia#Aspetti_normativi

Freddy Fosca ha detto...

Fantastico vedere le nemiche in pollaio fare luogo comune per difesa.

Anonimo ha detto...


Freddy,
è un peccato? Se lo è mi devo accontentare, non si può avere tutto dalla vita.
Sono sicuro? Si, e con grande margine di sicurezza; in caso contrario dovrei pensare che sono degli ottimi commedianti, ma non mi risulta.
Va beh, lo chiederò alle loro donne.

Giulio

Anonimo ha detto...


Comunque quella religiosa trans si chiama S(u)or Presa.
Stemperiamo.

Giulio

Freddy Fosca ha detto...

Wow Giulio! I tuoi coiti sono andati tutti a buon fine! Il Genio della specie si può ritenere soddisfatto. Non avevo dubbi. Sei proprio uno stronzo!

attimiespazi ha detto...

Chicca ed io non siamo mai state nemiche. ci siamo scontrate in alcuni punti di vista, abbiamo discusso civilmente fra di noi, ci siamo conosciute e ci siamo accettate anche nelle nostre diversità. siamo molto liberal-democratiche-progressiste.
certo che te ne fai di idee strambe, eh FF. vabbè che ti piace crear caciara e ci sguazzi.
che tipo!

.a

Anonimo ha detto...


Freddy,
non avertene a male, ma condivido TUTTO quello che hai scritto nel tuo ultimo commento.

Giulio

Freddy Fosca ha detto...

Che bravo che sei. https://youtu.be/CRlclj1Re_g
Robba da paura!

Anonimo ha detto...

caso analogo: http://gazzettadimantova.gelocal.it/mantova/cronaca/2016/02/04/news/mantova-sesso-con-le-allieve-quattro-anni-al-prof-1.12897427

chi giustifica/difende gente del genere appartiene alla stessa categoria

Anonimo ha detto...

Qui Freddy non è discorso di amiche o nemiche ....qui si tratta di avere buon senso su un argomento serio e di mostrare una presa di posizione. Inoltre io sono andata giù bella dura per un semplice motivo....Riccardo ha altre volte ventilato di questa sua ...diciamo "apertura" verso rapporti con gente giovane giovane e non vorrei che trascinato da letture filosofiche e racconti entusiasti boccacceschi di professori bimbiminkia ....faccia un passo falso trasportato dai suoi sogni pindarici di giovinezza. Certi "generi di sogni" trasportati nella realtà portano a condanne che non hanno nulla di filosofico .....oltre a dover pagare con soldini sonanti. Quindi questa "apertura mentale e sicurezza di maturità/consapevolezza di una minorenne di 14 anni ....seppur provocatrice e consenziente" ....è meglio che se la tolga dalla testa. Quindi ho parlato per frenare un'interpretazione con rischio di probabilità di scelta futura .....di Riccardo. Chicca

Anonimo ha detto...

Allora Chicca bella, senti questa, io ti farei parlare con questa ragazzina che ha strombazzato con il prof amico di Ricky, dopo che lei avrà compiuto 18 anni..e se tu la convincerai di essere stata plagiata e usata, allora avrai ragione tu..ma se lei continuerà a sostenere che quello fu un atto assolutamente voluto, e che le lascia anche un piacevole ricordo, allora dovrai rivedere il tuo pensiero.
Sua eccellenza Cardinal Pedofiloni

rickyfarina ha detto...


Nel caso del mio amico professore se la ragazza avesse avuto 16 non ci sarebbero stati problemi, non si configura l'abuso di potere nel suo caso, era solo il professore. Per quanto riguarda i vaneggiamenti di Chicca o le riflessioni di Giulio vi domando: allora perché non fate una petizione per condannare come pedofilo il codice penale secondo il quale una ragazzina di 14 può farmi un pompino?

rickyfarina ha detto...


Un professore che non ha estorto proprio nulla alla ragazzina, l'aveva conosciuta prima di darle ripetizioni. E'sbocciata una simpatia, e usavano le ore di ripetizioni per trastullarsi allegramente assieme. Con pieno godimento di entrambi.

rickyfarina ha detto...


Leggete Foucault. Meglio.

rickyfarina ha detto...


Non sono genitore, è vero. So che Gide diceva: "Famiglie, vi odio!".
Non vorrei mai essere figlio di una madre iperprotettiva e isterica.
Insegnate ai vostri figli ad essere liberi. Questo conta. E consapevoli.
Non inculcate loro paure e divieti.

attimiespazi ha detto...

fai un figlio oggi stesso e poi ne riparliamo ai suoi 20 anni.
mi racconterai cosa vuol dire esser genitori e se avrai tirato su un individuo come te lo figuri.
mamma mia quanto retorica, Ricky!!!

Freddy Fosca ha detto...

Poveri stronzi...ma si capisce pure dai comportamenti chi si è scopato chi!

Freddy Fosca ha detto...

Se qualcuno ci sarebbe da incriminare è la ragazzina

Freddy Fosca ha detto...

Istigazione allo scopaggio

attimiespazi ha detto...

il tuo ragionamento Freddy, va in controtendenza a quello di Ricky.
se la ragazzina è stata allevata libera e consapevole
perché la vorresti incriminare?

Anonimo ha detto...

Basta con la disinformazione.
L'età del consenso in caso di "persona cui, per ragioni di cura, di educazione, di istruzione, di vigilanza o di custodia, il minore è affidato" è 18 anni non 16.

Art. 609 quater del codice penale:

http://www.brocardi.it/codice-penale/libro-secondo/titolo-xii/capo-iii/sezione-ii/art609quater.html

Studiare prego.
Altrimenti stare muti.

Anonimo ha detto...

"Ci fosse" non "ci sarebbe", capra di un Fosca.
E si permette pure di dare degli ignoranti agli altri.
Capra capra capra capra!

Paoly ha detto...

Riccardo... hai citato intelllettuali maschi, soltanto maschi
e sei stato figlio maschio.
Hai anche una sorella? Non so ma se l'avessi avresti credo un'idea della diversità che intercorre tra crescere un figlio maschio e una figlia femmina. Tutto cambia, ed è difficile... non immagino nemmeno quanto... ma ora lo capisco. Ho avuto il mio primo grande amore a 14 anni, Ricky, un ragazzo di qualche anno più grande, un amore bellissimo davvero per entrambi ma... sarei bugiarda se dicessi che rifarei la stessa scelta. Perché per una ragazzina femmina tutto cambia, tutto... felice e innamorata?Si. Ma anche con una coscienza diversa del proprio corpo, con la necessità di pensare come uun'adulta, col terrore nel cuore a volte, il terrore di diventare una madre a 15 anni... la spensieratezza di prima non torna più... Ne vale la pena?Allora credevo di sì, amavo! Ma con una maturità di ragazzina! Non era un amore adulto, non so come spiegare ma... vorrei aver vissuto quegli anni spensierata e cretina.
Ti ho offerto il mio ricordo per dirti che tutti i pensieri, le opinioni di intellettuali e non... mai potranno davvero giungere a una verità, e che la realtà è molto molto più complessa, e cambia da persona a persona. Tutti prima o poi odiamo la famiglia... ma alla famiglia infine torniamo, per quanto la si abbia odiata. E' l'unico legame che non si può spezzare, anche se si è convinti di averlo fatto. E il genitore che ci appare incapace di capire... ci è già passato! Ma questo a 14 anni non si può capire.
Buona serata a tutti :)

Freddy Fosca ha detto...

Fico che a violentare la grammatica ti ecciti...Frocio

Freddy Fosca ha detto...

Dai RICKY non è colpa tua. Però magari..... hai lasciato troppo fare.

Anonimo ha detto...

Scambia una citazione per eccitazione.
Povero fesso illetterato.

riccardofarina69 ha detto...

Se avesse avuto 16 anni non ci sarebbero stati problemi. Ribadisco.Ma non è questo il punto. Il punto è che mu sono rotto.

riccardofarina69 ha detto...

Se avesse avuto 16 anni non ci sarebbero stati problemi. Ribadisco.Ma non è questo il punto. Il punto è che mu sono rotto.

riccardofarina69 ha detto...

Attimi. Esperienze limitate non significa che sei limitata!

riccardofarina69 ha detto...

Attimi. Esperienze limitate non significa che sei limitata!

Anonimo ha detto...

Ribadisci falsità.
La legge è chiara e non ammette ignoranza.

attimiespazi ha detto...

no, leggete quel capolavoro che è Lolita di Nabokov.
per chi ama svisceratamente la lettura.

vi lascio qui la postfazione dell'autore,
dal volume in mio possesso 1^ edizione del 1959 -
*
"Mi occorreva un certo ambiente comico. Nulla è più comico della volgarità presuntuosa.Ma per quanto concerne la presunzione della volgarità, non esiste alcuna intrinseca differenza tra i costumi paleoartici e quelli neoartici. Ogni proletario di Chicago può essere borghese (nel senso flaubertiano) quanto un duca. Ho scelto gli alberghi per automobilisti americani invece degli hotel svizzeri o delle locande inglesi perché mi sforzo di essere uno scrittore americano e rivendico solo gli stessi diritti di cui godono gli altri scrittori americani. D'altro canto la mia creatura Humbert è uno straniero e un anarchico e, oltre alle ninfette, io non sono d'accordo con lui in molte altre cose."
*

e riporto anche questa che amo sommamente, perché riflette perfettamente la mia idea di letteratura:

*
"Per me, un'opera letteraria esiste solo in quanto mi offre quella che io oso definire beatitudine estetica, vale a dire la sensazione di essere in qualche modo in rapporti con altri livelli di percezione in cui l'arte (cioè la curiosità, la tenerezza, la bontà, l'estasi) costituisce la norma. Non esistono molti libri del genere. Tutto il resto non sono che una sequela di scioccaggini di attualità, o ciò che alcuni definiscono Letteratura delle Idee, vale a dire, il più delle volte, scioccaggini di attualità tagliate in enormi blocchi di gesso che vengono tramandati con zelo di epoca in epoca finché qualcuno non si fa avanti con un martello a frantumare Balzac, Gorky, Mann."



.

Anonimo ha detto...

"Chi da bambino non ha preso un cazzo in bocca? tutti lo abbiamo preso!".. cit. Aldo Busi.
Cardinal Pedofiloni

Anonimo ha detto...


Ricky, tu ti sei rotto e va bene. La faccio breve. Forse non mi sono spiegato correttamente, o forse noi hai inteso bene quello che volevo dire. A me non importa niente del codice penale, cazzi di chi lo viola (infatti nel mio commento ho detto "codice penale a parte"). Se ragioniamo sui codici il limite dell'età del consenso per i rapporti sessuali con minori è fissato in termini diversi nei diversi Stati (14 anni in Italia, 15 anni in Francia e 16 in Inghilterra, ad esempio, e addirittura alla maggioe età in altri). E allora che facciamo? La questione, come l'ho posta, è di educazione, o di morale se preferisci. Perchè io non posso modificare il mio modo di sentire e conformarlo o riferirlo ai codici del luogo in cui si compie il fatto (qui è bene, là no).Sarebbe un comportamento insulso, sei d'accordo? E comunque rimango della mia opinione: un adulto non lo deve fare con una quattordicenne, e i motivi non li ripeto.
Va bene non inculcare paure nei figli. Le paure devono arrivare da sole dopo che noi gli abbiamo dato una educazione. E molto spesso, credimi, è bene che arrivino: aumentano l'attenzione ed evitano molti errori.
Per quanto riguarda i divieti è giusto che alcuni ci siano, ovviamente in base all'età e spiegandone i motivi. Quando i miei figli non comprendevano, non capivano o fingevano di non capire mi imponevo. E che cazzo!
Full stop.

Giulio



riccardofarina69 ha detto...

16

riccardofarina69 ha detto...

16

rickyfarina ha detto...

In Italia (sebbene a causa di errate informazioni circolanti tra i media sia diffusa la convinzione che esista un reato di pedofilia che commetterebbe un maggiorenne di qualsiasi età che avesse rapporti sessuali con un minorenne di qualsiasi età), l'età del consenso è fissata a 14 anni, ma può salire o scendere a seconda dei casi. Infatti sale a 16 anni se uno dei due partner ha qualche forma di autorità o convivenza sul/la partner più giovane, ad esempio nel caso di insegnanti, catechisti, educatori, fratelli e/o sorelle maggiori, assistenti sociali, medici curanti, e pubblici ufficiali nell'esercizio delle loro funzioni;

questo è il caso del mio amico

rickyfarina ha detto...


Il mio amico è persona altamente morale e di gusto. E anche la 14 lo era.
Si sono divertiti e per fortuna non avevano la vostra morale tra le mutande.
A castrarli.

attimiespazi ha detto...

cosa significa per te essere una "persona altamente morale e di gusto", Ricky?

Anonimo ha detto...

No ricky, la morale sta nel cervello.. la coscienza sta nelle mutande.. informati meglio..

Pipino il breve

Freddy Fosca ha detto...

Tanto siete solo invidiose. Uno che rischia la galera per scoparvi non ve lo siete manco mai sognato! Poracce!

Anonimo ha detto...

Intanto Riccardo hai dimostrato un'altra volta la tua considerazione verso il pensiero maschile a discapito di quello femminile. Io e Giulio bene o male abbiamo detto la stessa cosa...lui più gentilmente io più duramente ....solo che tu vuoi far passare i miei come vaneggiamenti ed i suoi per ragionamenti. È questo sai perché? Perché io sono andata più a fondo sulle motivazioni psicologiche che danno così tanto fastidio agli "uccelli vogliosi di carne sempre più fresca" a cui la legge ha posto dei limiti di libero arbitrio per tutelare la crescita psicologica e sessuale dei minori. Chi ha voglia di carne fresca ....per suo egoismo cazzico o di fregna....si attacca ai filosofi millenari, a romanzi dove vengono esaltati questi "amori" che in verità si traducono come per il tuo professore chiacchierone in scopate da vantare e pubblicizzare con amici sgocciolanti di desiderio di medesima esperienza. Tornando alla storia in questione ...la ragazza è stata consenziente e lo ha confermato (un domani la ragazza potrà ricordare l'esperienza con gioia o con schifo ...non si sa a priori...più che altro a 18 le chiederei se è venuta poi a conoscenza che lo scopatore era un pappagallo parlante). Sta di fatto però che LUI è incorso in un reato perché la legge attualmente è questa ed è inutile stare a sindacare su eventuali "ingiustizie sul povero professore circuito dalla Lolita" perché la legge da i numeri del lotto sull'età e sulla libertà di utilizzo dei poteri dati da ruoli che si ricoprono. Qui a sollevare contestazioni non è il fatto che i due sono stati consenzienti (e si fa molto presto a rendere consenzienti una ragazzina/ragazzino quando si sa fare e si ha un'autorita') e che se la sono goduta ...ma bensì la voluta violazione di legge da parte di persona adulta acculturata (ma con cazzo molto primordiale), con un potere dato dal ruolo, a conoscenza penso di un minimo della debolezza della mente adolescente, con affido di una minore di 14 anni per fornirle ripetizioni (ma non di sesso) e che ha chiacchierato gran tanto delle sue scopate con gli amici tanto da essere stato beccato (mentre lei aveva tenuto la bocca chiusa come senz'altro le aveva ordinato lui). Il tuo amico è indifendibile a livello comportamentale..,,ha violato apertamente la legge ed è lui l'adulto perseguibile per legge. Poi se volete filosofare sui numeri dell'età più idonei per poter "permettere ad un adulto" di svezzare sessualmente un altro essere umano .....fate pure parlare il vostro personale egoismo posto nelle mutande....già che ci siete togliete ogni limite di età e fate i vostri comodi su corpi e menti non ancora veramente consapevoli (buffoni!! che vi arrampicate sui vetri con l'inguine). Queste leggi sui minori sono sorte proprio per tutelare l'essere umano, non ancora formato sia fisicamente che psicologicamente, dagli egoismi degli adulti. Ed agli adulti che non sanno controllare i propri impulsi sessuali verso le primizie o che hanno delle problematiche a gestire la sessualità con persone paritarie .....stanno gran tanto sulle palle queste castrazioni e divieti della lussuria della loro mutanda. E poi per cortesia quando si tratta di scopate strombazzate.....non tiriamo in ballo la morale ed il gran gusto .....alfine di non cadere nel ridicolo e patetico. E se quanto è successo a quel fesso del tuo amico ti brucia ...perché pensavi di fare a tua volta l'esperienza e ti senti ingiustamente castrato dalla legge nelle mutande ....scusa tanto ....ma so' cazzi tua. Io per mia fortuna ...preferisco la frutta di stagione....nonostante le primizie disponibili. Chicca

Anonimo ha detto...

Scusa tanto Freddy ....ma chi ha voglia di sognarsi un fesso che non ha avuto manco l'intelligenza di tenere la bocca chiusa ed e stato condannato? Se ero la ragazzina e mi ritrovavo a causa sua .....senza più il nuovo giocattolo, a dover passare sotto psicologo, a subire gli sguardi addolorati/arrabbiati dei genitori e le risatine dei coglionazzi pari tuo ......ma io gli avrei sputato in faccia per l'alta idiozia. Scrivigli va ....al povero galeotto ......e digli che te lo sogni tutto tu e che lo difenderai dalle ragazzine cattivone (ridicoli!!!!! Del cazzo!!!!! Hehehe). Chicca

attimiespazi ha detto...

Eh! sapessi un uomo di 12 anni più grande di me cosa non ha fatto per avermi! ahahahahah. mi fai ridere Freddy. anche io avevo perso la testa (gli uomini più maturi, specialmente di testa, mi hanno sempre affascinata) ma, io mi sono fermata prima. lui, uomo molto colto (ah, mi raccontava meraviglie del suo sapere) ha rispettato il mio volere e quando ci siamo lasciati abbiamo sofferto moltissimo ma, sapevamo che non era giusta la nostra storia anche se il nostro amore era giusto per noi. devo precisare che all'epoca non ero minorenne, ma mai avrei pensato potesse accadermi quello che mi è accaduto. da allora, il mio motto è diventato "mai dire mai" perché è proprio vero che "le ragioni del cuore non ascoltano ragioni". se ritornassi indietro vorrei riviverlo esattamente come l'ho vissuto. è un ricordo molto molto bello, che mi ha fatto conoscere un uomo che ha rivelato a me stessa un'altra me stessa, anche se è anche stata una sofferenza a causa della sua gelosia totalmente immotivata. si inventava rivali inesistenti e a volte mi chiedevo dove sbagliavo per non riuscire ad infondergli sicurezza ma, a lungo andare capii che era un grosso problema suo, di come era fatto e che più di tanto non avrei potuto aiutarlo e aiutarci. io non la capisco molto la gelosia, la ritengo assurda e, purtroppo, può guastare una bella storia d'amore.
ahahahah, chissà che starà facendo? un amore oltre i confini dell'immaginabile, anche perché siamo stati insieme due anni appassionatamente senza consumare. si può amare anche così, se si ama davvero. credetemi.

per cui, un po' ci sono dentro con la storia delle differenze di età e quel bisogno della donna di ricercare la figura paterna che gli dia protezione e sicurezza. questa attrazione verso l'uomo maturo in alcune ragazze c'è e ci sarà sempre, solo che oggi le ragazze sono più sveglie e smaliziate, addirittura anche più degli stessi uomini, ma ciò non vuol dire che si rendano conto del loro effettivo grado di maturità. seguono le loro emozioni nel turbinio della loro gioventù e contagiano il partner.
insomma, concludendo, dove c'è amore non ci peccato, secondo me, e occorrerebbe valutare caso per caso.
se avessi una figlia 14 enne che si infatua (perché di infatuazione si tratta) di un uomo più grande me ne accorgerei, perché sono una donna molto attenta verso chi amo profondamente, e appurato che è un sentimento serio vorrei conoscere l'uomo, perché mia figlia fino a 18 anni i sotto mia tutela.

ecco cosa penso io di una situazione così delicata.
spero di non aver annoiato e grazie per avermi fatto venire in mente ricordi piacevoli e incancellabili..

ciao gente, siete belli!

.attimi

riccardofarina69 ha detto...

Quindi. Ha ragione il tipo anonimo. Mi sono informato. Solo recentemente il limite è passato a 18. Non essendo avvocato non sto a monitorare tutti i cambiamenti.andava detto per precisione. Anche se il centro della discussione era altro. A me premeva far capire che non si trattava di pedofilia. E questo va però ridetto. L'età del consenso è 14, da pico tempi sale a 18 se sei tutore, prima era 16.

riccardofarina69 ha detto...

Quindi. Ha ragione il tipo anonimo. Mi sono informato. Solo recentemente il limite è passato a 18. Non essendo avvocato non sto a monitorare tutti i cambiamenti.andava detto per precisione. Anche se il centro della discussione era altro. A me premeva far capire che non si trattava di pedofilia. E questo va però ridetto. L'età del consenso è 14, da pico tempi sale a 18 se sei tutore, prima era 16.

Freddy Fosca ha detto...

Avete scritto due pipponi. Le donne serie non li scrivono. Sanno dove tenere le manine. Sul cazzo e pure sotto i coglioni....Ahahaha. Ma vaffanculo!

Freddy Fosca ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
attimiespazi ha detto...

sì. Freddy, dopo cancello, non ti preoccupare..

Anonimo ha detto...

Sapete quando quasi quasi rischio il pensiero di superba superiorità? Quando mi rendo conto che il contenuto di alcune mutande .....è superiore al contenuto dei loro cervelli. Gli schiavizzati del loro inguine e della loro futile boria ......zampillano il loro inutile cervello carico di nozioni che non gli servono ad un emerito .....azz! Neanche a pararsi il culo .....da condanne ovvie. Più ci penso ....più mi viene ...."ma che genio della lampada sto professore in ...minkiologia!?!?!?!? Chicca

Anonimo ha detto...

Ah...dimenticavo di dirti Riccardo......con le sparate che hai fatto mi hai stimolato .....a pensare di prenderti il panama ed a incalcartelo con forza su quella zuccona stordita ...ma così forte che la tesa ti finisce a mo' di collare ....a cui attaccare il guinzaglio ....per poi metterti in castigo. Così impari a dire fregnacce. Cordialmente Chicca

Freddy Fosca ha detto...

Chicca c'ha la laurea in deficenza. Mo è ufficiale.

Anonimo ha detto...

Prrrrrrrrrrrrr.....utt !!!! Chiedo venia Prof. Freddy ....lei mi hai stimolato solo questo. Ma da un Professore detentore di "cattedra di caccate major" è normale che gli studenti fuoriescano con certe lauree.....scusi ancora per lo stimolo, ma non si preoccupi questa è stata solo la "tesina" mi sto preparando la "tesona" per l'esame finale. Ammazza che broccoli vecchi (chi si è incaponito per difendere il reato) ...tutti lì a salivare per gli infanti ed a piagnere perché la legge non gli fa mettere la dentiera sulla carne tenera....l'unica che sono ancora in grado di mordere. Oddio......mi esce un'altra "tesina" ....prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr...ott! Scusssssate tanto ...ma non riesco a fare a meno di mostrare quanto ho appreso dal corso di "caccate major" dell'esimio Prof. Fosca. Mo' le lascio prosegui' la lezione Prof. .....meno male che sul web ....non se sente a puzza che fa!! Chicca

attimiespazi ha detto...

Precisazione.
oh, Chicca, Lolita il romanzo di Nabokov non esalta l'amore tra il professor Humbert e la sua lolita, tutt'altro. un attento lettore lo capisce ed è lampante nell'amara e logica conclusione. insomma, essere dei buoni lettori non significa leggere tanti libri ma interpretarli bene, e questo in relazione alla propria intelligenza che si misura non con i piani alti delle scuole frequentate ma con la capacità di comprensione dei testi e dei discorsi altrui.
mi sembra che abbiano fatto anche un film e non so se il film è stato fedele al romanzo. solitamente le trasposizioni cinematografiche non sono fedeli ai romanzi, un po' per i tempi ridotti di una pellicola che deve condensare in due ore un romanzo e le sue atmosfere, e un po' perché ogni regista mostra la sua personale interpretazione a sua libera scelta da offrire a un pubblico pagante, deturpandone spesso il nucleo narrativo. generalmente, dopo aver letto un romanzo, la trasposizione cinematografica è abbastanza deludente.
quindi, il film omonimo non l'ho visto anche per non rovinarmi l'immaginario personale di questo splendido capolavoro letterario.

.

DIEGO TRIGILI ha detto...

Ma senti senti come “Anonimo” moraleggia e sproloquia, senza sapere un cazzo di niente né della vicenda né delle persone coinvolte, né della materia in questione né dell’animo umano. Ecco i begli esempi d'Italia, quelli che sputano sentenze a destra e manca perché leggono i giornali, perché si informano. Loro, “gli uomini e le donne morali” del bel Paese. Che dio ce ne scampi. “Anonimo” (e il solo fatto che non dichiari la tua identità già ti identifica per il vigliacco che sei, ma so chi sei) se avessi un minimo di cultura e non ce l’hai, e visto che parli di leggi, sapresti che le cose non stanno esattamente come dici tu. Ora, dall’alto della tua “autoritas” psicanalitica e “morale” saprai che ci sono fior fior di criminologi e psicologi che non la pensano così. Anzi, costoro e per fortuna, la pensano in modo esattamente diverso dalle banalità che hai scritto.

DIEGO TRIGILI ha detto...

Una delle più famose psicanaliste del secondo novecento e paladina della lotta contro la pedofilia (quella vera) – Françoise Dolto - affermava all’inizio dei non sospetti anni ottanta: “Il 96% dei giovani presi in esame aveva avuto rapporti sessuali tra i 13 e i 15 anni” e “Cosa ancor più sbalorditiva, per certe gente la vita sessuale delle ragazze non esiste prima dei quindici anni…” e “La maggiore età legale dovrebbe essere a quindici anni, semplicemente. E l’emancipazione possibile a partire dai tredici anni, un’emancipazione totale” e “Strano paradosso di una società maschilista che genera un corpo insegnante a stragrande maggioranza femminile: mai un ragazzo denuncerà la sua maestra per avergli fatto delle avances, per averlo voluto sedurre” e “Non c’era niente di incestuoso, perché allora quella proibizione? Perché era un insegnante?” e “La parola “minore” è spregiativa. Si dovrebbe, tanto per cominciare, toglierla dal vocabolario. Perché il termine “minore” evoca sempre: il tribunale dei minori, abusi sessuali, molestie eccetera” e “Tutto ciò è associato a una mentalità retrograda, che non dà fiducia all’essere umano, una mentalità permeata di paure, pregiudizi, intolleranza e diffidenza. Che ci si occupasse soltanto dell’incesto, ma che non ci fosse assolutamente nulla di proibito tra adulti e ragazzi” e “La giustizia vede il sesso come terribile pericolo in ogni gesto intimo tra adulti e minorenni” e “I rapporti tra adolescenti e adulti non dovrebbero essere proibiti, ad eccezione dell’incesto. Il resto non dovrebbe essere penalizzato”?

DIEGO TRIGILI ha detto...

Invece, un criminologo italiano di fama, nel 2009, nel pieno della caccia alle streghe che imperversa in Italia, aveva scritto un libro il cui titolo La fobia del sesso in Italia e i tanti casi di malagiustizia sintetizza in dodici parole quello che io racconto in più di cinquecento pagine? Questo criminologo nel suo saggio sostiene che: “Sulla legge 609 quater i dubbi, già in sede d'approvazione, si erano concentrati sull’età della vittima, con critiche delle quali ancora si ode l’eco. Del resto, sostenere che ragazzi e ragazze di quindici anni compiuti possano essere equiparati, sia dal punto di vista procedurale sia sostanziale, a un bambino di quattro suona anacronistico. Pensare oggi che adolescenti dai pantaloni a vita bassa siano del tutto inconsapevoli della propria vita sessuale comporta conseguenze che lasciano un po’ perplessi” e che “In qualche modo, dunque, quello tra imputato e Collegio Giudicante è anche e soprattutto un confronto sessista, con tutte le complicazioni del caso” e che “Allo stato attuale, il processo per abusi ai minori è una pantomima nella quale, se non intervengono fatti estremi, l’esito è scontato.”.

Anonimo ha detto...

Nemmeno io sono avvocato, ma è bastata la pagina wikipedia che hai bellamente ignorato (o non compreso?), così come quella della legge stessa in seconda battuta, modificata da ben 11 anni (non da ieri).
Ergo: "Ho sbagliato e chiedo scusa", non "Ha ragione l'altro ma ho le scusanti".
Le prime sono le parole di un uomo, le seconde quelle di un ominicchio.
Ma d'altronde ciò è sempre il prodotto di quell'egotismo esasperato e patologico che spinge a fottersene bellamente ed irrazionalmente della inferiorità altrui, per assecondare i propri bassi istinti.

Anonimo ha detto...

E anche un brillante filosofo contemporaneo - anch’egli professore ma, fortuna sua, all’università – in recentissimi e acuti saggi critici la mentalità imperante afferma: “E non parliamo naturalmente del terrorismo che avvolge la sessualità degli adolescenti, giudicati irrimediabilmente immaturi per godere festosamente della propria carne, peraltro prontissima e pruriginosa…” e “Dopo che per secoli il sesso è apparso soprattutto uno spettro da mettere agli arresti e da soffocare pervicacemente, ancora la sua cattiva fama traspare dalle procedure medico-psichiatriche che ne amministrano la cura e la divulgazione. Del poco di “educazione sessuale” che circola negli spazi dell’istruzione, spicca l’interpretazione terroristica di una zona di esperienza fitta di pericoli, d’insidie e di danni irreversibili” e “Si aggira lo spettro infamante che la sessualità sia sempre troppa e rischiosa, e tossica, e impedisca al tallone del potere di esercitare la sua castratoria pressione fin dentro le camere da letto” e “La polemica di Schérer e compagni è indirizzata contro la legge, che tenta di definire i confini della pubertà, ma anche e soprattutto contro una psicanalisi che, in nome di supposti tabù e di presunti rischi affettivi, demonizza qualsiasi contatto fisico tra adulti e minori al punto da generare un’autentica paranoia in materia”.

Anonimo ha detto...

"Deficienza" si scrive con la "i", capra.
Uno che millanta di aver letto millemila libri e sbaglia continuamente congiuntivi e ortografia si sbugiarda da sè.

DIEGO TRIGILI ha detto...

Ma forse anche questi studiosi, genitori anch’essi, sono abusatori, molestatori eccetera. E ora “Anonimo” di questa minchia, come la metti con il probabile neo presidente dei francesi Macron, che a 15 anni si scopava la sua prof di 41? Anche lei deve andare in galera, giusto? Perché a 15 anni o 14 o sedici si ha la testa confusa e quello che vale per per l’uomo “orco” dovrebbe valere anche per la donna… come la chiamiamo ora la first lady francese, “orca”?. Eh, ma tu Anonimo ne sai di più e sei certo di quel che dici. Tuttavia “Anonimo”, e qui te lo dico freddamente, puoi sparare tutte le minchiate che vuoi, ma attento a non insultare. Perché se ti becco in giro ti faccio fare a calci in culo la circonvallazione di Milano ed è un bel pezzo, credimi.
Al di là delle chiacchiere, un conto è l’errore deontologico e psicologico, e va bene ragionare con il cazzo, riconosciuti pienamente dal sottoscritto, un conto quello criminologico che è inaccettabile da qualsiasi angolazione lo si guardi, per chi ha vissuto sulla propria pelle questa storia.
Dunque, In generale, evitate di fare Gossip se non si sanno le cose più che bene e non si conoscono le perosne, che il gossip porta agli stati etici e non a quelli di diritto.
Il professore in questione
Diego Trigili

DIEGO TRIGILI ha detto...

La legge sull'ombrello tutoriale dai 16 ai 17 anni è stata modificata solo due tre anni fa. Informati, bestia. Non 11 anni fa! In Olanda non esiste neppure il reato pirla, informati.

rickyfarina ha detto...

Se lei pensa che io sia un ominicchio, ed è un pensiero anonimo il suo, può voltare le spalle a questo blog e fottersene di Ricky Farina, no? Il centro del mio discorso era un altro, e le precisazioni sono state fatte. Quindi: se avete 90 anni potete fare sesso con una di 14 se non siete il tutore, se siete il tutore aspettate i 18, tutto chiaro? sempre che vi regga il cuore a 90 anni. Ominicchio vieni a dirmelo in faccia se hai le palle cialtrone.

rickyfarina ha detto...


Bravo Diego! Mettili in riga questi saputelli anonimi!
Lunga vita al prof Diego Trigili!

DIEGO TRIGILI ha detto...

Guarda che dietro ad "anonimo" c'è veramente un mezzo uomo. Io so chi è. E' una persona in malafede, che ha dell'acredine nei miei confronti. E che la esprime così, nascondendosi ed insultando senza neppure sapere di che parla. In due parole, quest'anonimo è per l'appunto un anonimo e nella storia degli uomini resterà tale.
Stai tranquillo di venirtele/venircele a dire in faccia certe cose i coglioni non ce li ha.
Di questo puoi starne certo.

attimiespazi ha detto...

Ciao Diego,
ora dove sei, in carcere o ai domiciliari?

rickyfarina ha detto...


Diego, la Chisciotte presto ti farà uno splendido videoritratto, ci hai fatto caso amico mio? Sono i benpensanti che pensano sempre MALE.

DIEGO TRIGILI ha detto...

Io non sono né in carcere né ai domiciliari. Sono al lavoro, con a casa che mi aspetta una bellissima ed innamorata compagna, con due genitori che mi vogliono bene e tanti amici che mi stimano.
io ho pagato per i miei errori, ma ho pagato troppo e questo non va bene.
Ma tu, Attimiespazi, provi un brivido o soddisfazione a domandarmi se sono in carcere o ai domiciliari?
Queste due parole ti fanno sentire bene?
Sai cosa significa la parola carcere?
No che non lo sai.
Quanta cattiveria insulsa...

rickyfarina ha detto...


Diego,spezzo una lancia a favore di Attimi: non è una persona cattiva. Anzi.

Pescatore di Triglie ha detto...

Triglia dev'essere la nuova fiamma del vate(r).
E' venuta in soccorso del poppante.

Anonimo ha detto...

Un'ideologia ed una filosofia....ma soprattutto un pensiero fisso ed un desiderio incontrollabile ....si creano spesso su saggi filosofici e romanzi bohemien dove le interpretazioni vengono date e tratte solo a favore...ricercando solo giustificazioni per legittimare il proprio impulso. Tutto quanto in un intero scritto mostra la discutibilità e la negatività della questione ......viene prontamente accantonato, come marginale, nella testa di chi vuole essere legittimato ad agire. Quindi per colui che desidera e non vuol sentire divieti al suo egoismo ed al suo agire....il lato della medaglia che dice "forse è meglio che lasci perdere ...X questo, questo e quest'altro" ...non esiste, non vuole sentirlo, anzi...si arrabbia ed offende. Purtroppo, ma specialmente ...per fortuna (in caso contrario sarebbe un'anarchia totale a livello di azioni) .....ciò che è sogno, pensiero, desiderio espresso in scritti o video, non legittimati dalla legge .....DEVE rimanere tale, deve rimanere un sogno .....perché portato nella realtà va a scontrarsi con la legge che cerca di proteggere il diritto di tutti e soprattutto di difendere chi non è pienamente consapevole. Un romanzo è un romanzo .....ma la realtà della legge è altra cosa. Molti adulti, ovviamente tutti concentrati sul loro personale bisogno, non riescono a capire che un corpo/mente giovane può subire conseguenze e danni. Tipo blocchi sessuali futuri, lacerazioni e gravidanze precoci....per cui si può anche morire non essendo ancora totalmente formate. Prontamente ti diranno "ma io uso precauzioni" ...ma per lo più sono balle ....perché cercano anche la carne fresca incontaminata, così non c'è rischio di malattie veneree per loro, per non utilizzare il preservativo. Queste cose succedano anche fra rapporti tra ragazzi ......ma che un adulto cosciente, perfettamente a conoscenza di tutto ciò, si vada ad infilare in sti cul de sac solo perché non controlla la sua mutanda e la sua linguaccia......insomma, ma che vada a farsi seghe leggendosi Lolita...così poi non piagne per "ingiustizia e castrazione" subita dalla legge. Inutile poi cercare di far passare una 14 per una provocatrice, manipolatrice, matura solo perché scopava con un professore più maturo. Ad allargare le gambe e godere .....siamo tutte "maturissime".....si fa presto ma poi bisogna anche avere consapevolezza. E la consapevolezza e maturità di una persona non si valuta con la capacità di fare sesso con uno stagionato (un pochettino tardo e linguacciuto) .....come da convinzione di certi uomini con salivazione per la primizia ....ma da altre cose. Chicca

DIEGO TRIGILI ha detto...

Sì io qui più che ben pensanti vedo gente che non sa nulla di nulla della vicenda, eppure parla. Se una cosa sacrosanta io ho imparato dalla mia storia, è che meno si parla e meglio è e che se proprio si vuol parlare, bisogna conoscere veramente ma veramente bene i fatti di cui si parla. Se no, davvero è meglio star zitti ed ascoltare.
Ma come diceva il replicante prima di morire in Blade Runner: "tutto ciò sono lacrime nella pioggia..."

attimiespazi ha detto...

era una semplice domanda. se vedi cattiveria nelle domande e nelle curiosità verso il protagonista di questa vicenda è un problema tuo, non mio.
io sono tranquillissima, guarda.
perché sei così rognoso verso di me, se non mi conosci? che t'ho fatto di male con una semplice domanda?
ho letto un trafiletto della tua vicenda e volevo sapere come te la passavi per fare due chiacchiere, in totale libertà.
vedi? tu mi hai giudicata senza conoscermi, purtroppo ci sei cascato anche tu. come devo considerarlo il tuo atteggiamento?
ti sei fatto vivo tu (e hai fatto bene, secondo me) però accetta anche il dialogo con chi vorrebbe ascoltare anche l'altra campana e non solo quella giornalistica, senza giudicare cattiveria un tentativo di approccio.
ma che comportamento è, scusa?

DIEGO TRIGILI ha detto...

No è che la sua mi era parsa una domanda brutale e fuori luogo. Se sto scrivendo in questo blog, è evidente che non posso essere in carcere o ai domiciliari.
Tutto qui
Poi io queste persone non le conosco e quindi se le giudico le giudico solo per quel che scrivono.
Ad ogni modo Ricky è chiaro che, degli anni '60 e '70, del movimento giovanile, dei bei film erotici di quel periodo, non è rimasto più nulla. Che tristezza.
A questo forum voglio solo dire un'ultima una cosa.
In questo paese chiunque può essere un potenziale carcerato, al di là di questa storia di sesso tra adulti e minorenni o altre storie simili.
Mettete dunque attenzione a come vi muovete, perché poi quando si è sotto il tiro del fuoco nemico è dura sopravvivere.
Saluti a tutti

Anonimo ha detto...

art. 6, co. 1, lett. b), dellal. 6 febbraio 2006

http://www.camera.it/parlam/leggi/06038l.htm

Impara a leggere.
Chi insulta chi, prego?
"Bestia" viene rispedito al mittente con l'aggiunta di ignorante e arrogante.
La tua prosa di bassa lega zeppa di torpiloquio e di insulti ti aveva già definito ampiamente in prima battuta.
Le paranoie su chi sia io sono a dir poco risibili; non ho la minima idea di chi tu sia (ma dagli scritti di cui sopra ti ritengo un/a totale imbecille) e di meno, francamente, me ne potrebbe fregare.
Addio

DIEGO TRIGILI ha detto...

Il problema Attimiespazi è che già dire ho letto un trafiletto sulla mia vicenda è fuorviante. Quello che c'è scritto sulla mia vicenda è pura merda al 95%, schizzata da quei pennivendoli cialtroni che hanno pure il coraggio di farsi chiamare giornalisti. Non credo io debba far lezioni a nessuno su quanta e diversificata sia disinformazione a mezzo stampa in questo paese. Lo sanno oramai anche i ragazzini delle scuole medie.
Detto questo, la tua mi è parsa una domanda fuori luogo come ho spiegato.
Vedi, Attimiespazi, devi anche capire che io - dopo ciò che è successo - mi guardo le spalle e non ho grande fiducia nel genere umano.
Io e la mia famiglia e i miei amici abbiamo dovuto affrontare una guerra di epiche proporzioni. Guerra che invero non finirà mai, come questo forum dimostra. Quindi, scusami, ma prova a fare uno sforzo e cerca di capire come un uomo si possa sentire quando al mattino si alza e legge infami e vigliacchi attacchi su di lui senza potersi difendere.
Spero mi sia spiegato

attimiespazi ha detto...

sì, ti hanno bastonato a dovere, capisco. ed è proprio perché le notizie urlate che gridano al mostro mi piacciono poco che mi sono kanciata in una domanda firse inopportuna e indelicata. scusami.
no, non so cos'è il carcere ma, nel mio piccolo, provo ad immaginarlo e mi vengono i brividi.
ciao, scusa il disturbo e la mia indelicatezza.

.attimi

DIEGO TRIGILI ha detto...

Ah sì, impara a leggere??? E chi ha scritto che la ragazza dovrebbe sputarmi in faccia? Che sono un minchione? Ho la mente di un vecchio e tutti gli altri insulti? Tu invece il turpiloquio non lo usi, insultando una persona che manco conosci ... vero?
La legge, ribadisco, bestia, è entrata in vigore solo due tre anni fa. Un conto è la discussione in Parlamento e in Senato e un conto quando entra in effetti in vigore.

Vedi, "Anonimo", questo sarà anche un imbecille come lo chiami tu e dio sa quanto lo sono stato imbecille in vita mia, ma questo è un imbecille che non ha paura di nascondersi dietro a pseudonimi ed è un imbecille che ha il coraggio di sostenere le proprie idee a viso aperto.
Non cogli la differenza tra imbecille e imbecille?
No?
Ecco guarda, che tu sia il pirla o no che penso io, è irrilevante e se a te non te ne frega a me frega ancora meno.
Io quello che dovevo dirti te l'ho detto e te l'ho detto firmando con nome e cognome

DIEGO TRIGILI ha detto...

Scusata Attimiespazi. Dimostri sensibilità.

Paoly ha detto...

Diego...
Non possiamo capire davvero ciò che tu hai vissuto e vivi... ci sono cose che si possono capire, fortuna nostra in questo caso, solo se le si vive... e che non si augurano nemmeno al peggior nemico. Perciò con sincerità ti dico che mi dispiace per te, che tu abbia sbagliato o meno - e non sono io in grado ne ho la volontà di stabilirlo.
Credo anche che la tua pena sia stata sproporzionata all'errore commesso. Per quanto la mia opinione possa valere, comunque la esprimo. Non sono donna di legge, sono una semplice persona.
Ho parlato, come tutti credo, dal mio punto di vista... e personalmente la mia riflessione si è concentrata più che altro su cos'è la sessualità per una ragazzina, su come può influenzare la sua vita... al di là che abbia rapporti con ragazzi o uomini più adulti... è davvero consapevole? Per esperienza mia, vissuta sulla mia pelle, sul mio corpo... no. Anche se è stato bello, è stato anche traumatico... la mia adolescenza è finita presto... e mi è mancata.
Ognuno di noi riflette inevitabilmente partendo dal proprio vissuto, nel bene e nel male... e un genitore credo abbia apprensioni che personalmente ancora non ho, non essendolo... posso solo cercare di capire... anche se non ho la presunzione di saperlo fare, anzi.

DIEGO TRIGILI ha detto...

Paoly, chi parla come parli tu io lo rispetto. Chi parla come Anonimo no.
Credo sia chiara a tutti in questo forum la differenza.
Io, come ho sempre sostenuto, ho sbagliato. Ma quel che mi è successo è, per l'appunto, come tu stesso comprendi, sproporzionato, esagerato, assurdo.
Dunque è contro questa sproporzione che io lotto, non certo contro l'errore psicologico e deontologico che ho commesso.
Ribadisco un punto fermo, di questa vicenda come di tutte le vicende che questa stampa nazionale riporta ogni giorno.
Al di là delle riflessioni generiche, bisogna conoscere i fatti nel dettaglio e allora, e solo allora, si potrà giudicare serenamente. E bisogna conoscere soprattutto le persone.

attimiespazi ha detto...

sai Diego, io vivo i rapporti internet come quasi reali e ciò mi ha causato non pochi scompensi emozionali. penso di essere masochista. i rapporti web spesso esulano dall'umano, nel senso che troppo spesso ci dimentichiamo che al di là di un monitor c'è un'altra persona con i suoi pensieri, le sue gioie, i suoi dolori e i suoi sbagli, e questa dimenticanza provoca un inasprimento di quella che dovrebbe essere vicinanza e non lontananza. mi fa male assistere a ciò, agli insulti gratuiti, alle offese lanciate per rabbia o rivalsa ( di che, non saprei) e sono qui sempre nel sogno di poter assistere ad una comunicazione vera e sana, dove, sì, possono accadere malintesi a causa del difetto di comunicare con parole non appropriate i propri pensieri (mia nota dolente, ci sto lavorando) e cicconfronti pisdono stare anche i confronti duri, ma senza MAI dimenticare che siamo in contatto con un nostro simile evitando gli insulti.
a me il web fa male, lo so, ma continuo a starci perché amo l'umanità.

piccola postilla: di fronte casa mia, anni fa, c'era un uomo agli arresti domiciliari. non gli ho mai chiesto cosa gli era successo ma so che lo avevano abbandonato in molti, troppi. non dimenticherò mai l'infinita tristezza dei suoi occhi chiari, erano quasi trasparenti.
il senso dell'abbandono mi lacera dentro, e forse per questo ne sono ipersensibile.
forse ti ho annoiato, ma non importa. Forse sono anche sadica..ahahahahahah..

.attimi

DIEGO TRIGILI ha detto...

No, non mi hai annoiato. Invece hai centrato dei punti fondamentali.La disumanizzazione della comunicazione. Il parlare, come ho detto, per sentito dire, de relato, peggio, leggendo notizie artefatte per generare lo scoop fantastico, morboso eccetera. Questo è il nuovo Logos, in tutte le sue accezioni di traduzione, di questi moderni mezzi di comunicazione.
Io per fortuna non sono stato abbandonato da nessuno, perché chi mi conosce sa. E quello che conta nella vita sono sempre poche persone, che le si conta se si ha fortuna sulle dita delle mani.
Ma è necessario fare ordine in questo senso e scagliarsi contro queste forme di comunicazione tra esseri umani che poi di fatto non si conoscono, non si sa nulla di loro, delle loro vite, di cosa pensano delle cose fondamentali della vita, che lavoro fanno, che dolori hanno sopportato e che gioie hanno goduto.
Della mia vicenda ho scritto un libro, che presto sarà pubblicato, che cercherà di far ordine in un caos rutilante. Poi ognuno potrà rimanere della sua opinione, ma secondo civiltà e non secondo la logica bestiale del linciaggio per sentito dire.

Paoly ha detto...

Credo che solo ai giudici spetti il difficile onere di giudicare... mai, grazie al cielo, sarò un giudice... perché non amo i giudizi ma le riflessioni, anche quando conosco le persone, e i fatti... il giudizio pone una fine, una fine alla comunicazione e alla conoscenza... e a me personalmente non va, preferisco andare avanti senza verità, altrimenti cosa si vive a fare?

DIEGO TRIGILI ha detto...

Comunque, a scanso di equivoci, consiglio ai forumisti ivi coinvolti in questa discussione la lettura di un dovereso libro scritto dal criminologo italiano Luca Steffenoni: LA FOBIA DEL SESSO IN ITALIA E I TANTI CASI DI MALAGIUSTIZIA, che traccia super partes una storia legislativa accurata ed un critica impietosa su questi cosiddetti delitti a sfondo sessuale.

Al di là delle parole usate in modo improprio e delle opinioni personali che se espresse con civiltà vanno sempre rispettate, credo che chiunque con un po' di sale in zucca capisca che porre sotto lo stesso profilo penale, e cioè mantenere un identica forbice di pena, nella fattispecie da 5 a 10 anni di carcere, per il pedofilo che violenta una bambina di 6 anni o lo stupratore seriale che violenta selvaggiamente un donna picchiandola e un maggiorenne che per debolezza, anelitus puellarum, fantasia erotica o vattelapesca, va a letto con una ragazza di quindici anni stra consenziente e perché in qualche modo viene stabilito che le è tutore (per la cronaca la ragazza in questione NON ERA una mia studentessa e non l'ho cercata io quindi non esiste alcun adescamento come si usa dire oggi) viene trattato alla stregua di un mostro, beh direi che siamo in presenza di ciò che i sociologi chiamano cortocircuito sociale...
Io, e non solo io, a tutto ciò dico no e cerco di ristabilire la ragione. Perché dove la ragione latita, signori miei, si generano mostri, questi sì reali.

Anonimo ha detto...

La tua ignoranza è pari solo alla tua stupidità.

Che dovrebbe "sputarti in faccia" e tutto il resto l'ha scritto Chicca, quindi rivolgiti a lei non a me.
Io ho scritto che ti ritengo un imbecille per quanto hai esposto dopo che mi hai dato della bestia e del pirla per aver riportato la legge approvata nel 2006.

Il link è più che eloquente: "pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 38 del 15 febbraio 2006" ovvero approvata, come del resto era già scritto nella pagina della legge stessa e anche qui: http://www.diritto24.ilsole24ore.com/guidaAlDiritto/codici/codicePenale/articolo/850/art-609-quater-atti-sessuali-con-minorenne.html

"Il presente articolo prima aggiunto dall'art. 5, L. 15.02.1996, n. 66, è stato poi così modificato dall'art. 6, L. 06.02.2006, n. 38 (G.U. 15.02.2006, n. 38), con decorrenza dal 02.03.2006.

Inoltre hai scritto un'altra falsità sesquipedale:

"In Olanda non esiste neppure il reato pirla, informati."

Ti ricordo, disinformato insultatore ignorante, che in Olanda il reato esiste eccome e l'età del consenso è 16 anni (dal 2002); il cosiddetto Partito dei Pedofili che voleva abbassare il limite a 12 è stato smantellato nel 2014 per ordine della Corte di Cassazione:
http://www.rsi.ch/news/mondo/cronaca/Olanda-stop-a-gruppo-pro-pedofilia-509950.html

Sei un povero manipolatore bislacco e preferisco non esprimere commenti sulle patetiche minacce che hai avuto il fegato di elargire più sopra; d'altronde da un "istruttore di difesa personale in una palestra di arti marziali“ non ci si poteva aspettare altro. Si sa che ai bulli di periferia piace tanto menare le mani, oltre ad essere usi alla violenza verbale.
Vergognati.
Disgusto più totale.
Screenshot delle deplorevoli minacce relative a violenza fisica salvate a futuro uso legale.

DIEGO TRIGILI ha detto...

Non sai neanche di che parli pirla che non sei altro. la legge 609 quater di cui parli si riferisce a chi deve ancora compiere 16 anni! E si stava parlando dai sedici ai 18, secondo quello che diceva Ricky!

Cosa cazzo dici e cosa cazzo continui a mandare link di cui non capisci un cazzo.

2) non ha compiuto gli anni sedici, quando il colpevole sia l'ascendente, il genitore, anche adottivo, o il di lui convivente, il tutore, ovvero altra persona cui, per ragioni di cura, di educazione, di istruzione, di vigilanza o di custodia, il minore è affidato o che abbia, con quest'ultimo, una relazione di convivenza.

Ma sei decerebrato o cosa??? E poi sarei io che non so leggere!

Quella dai sedici ai 18 è stata introdotta da pochissimo, nel 2006 non c'era!

In Olanda secondo le modalità con cui sono stato incriminato io non ci sarebbe stato penale, ma cosa cazzo ne sai tu se non sai nulla del caso in questione, se non le minchiate che leggi sui giornali.
Le forbici penali sono inoltre assai diverse, inferiori!
In Olanda a 16 anni una ragazza può scegliere se intraprendere la carriera di pornostar!

Il partito dei pedofili è stato chiamato così proprio perché volevano abbassare il limite ai 12 anni, ragion per cui si può parlare correttamente di pedofilia!

E poi sarei io un bislacco manipolatore ignorante???
Tu non hai usato violenza verbale vero parlando di me di cui, ribadisco, non sai un emerito cazzo, vero???
vuoi che ti faccio i copia incolla di tutti gli insulti che mi hai vomitato addosso?
E poi avrei avuto il fegato di elargire minacce???
Io ti ho solo detto che gli insulti beceri da uno come te non li accetto e che mi piacerebbe vedere se hai il coraggio di farmeli di persona, perché ricordati che il primo violento sei tu, con il linguaggio adoperato in tanti post sulla mia persona e sai come si si dice no? La violenza genera violenza.
E poi che cazzo tiri fuori le arti marziali e i luoghi comuni! Ma stai zitto, che fai un favore al mondo!

DIEGO TRIGILI ha detto...

http://blog.donnamoderna.com/sessoeluna/2008/12/01/leta-del-consenso-a-che-eta-si-possono-avere-rapporti-sessuali/

Leggi bestione!

Article 245 of the Penal Code
" 1. A person who, out of wedlock, with a person who has reached the age of twelve (12) but not
yet sixteen (16), performs indecent acts comprising or including sexual penetration of the body is
liable to a term of imprisonment of not more than eight years or a fine of the fifth category. "

Codice penale olandese. Cosa c'è scritto? Lo conosci l'inglese: of not more than 8 years or a fine of the fith category.
Vuol dire che a seconda del caso, puoi pagare una multa o nei casi più estremi di comprovata soggiogazione, fino a otto anni! Non da 5 a 10 a regime di 4bis!

E poi uno non dovrebbe insultarti ...
Ripeto, stai zitto che il silenzio è oro!

Anonimo ha detto...

Non puoi riportare alcunchè, poiche l'unico giudizio che ho dato sulla tua persona è stato il ritenerti un imbecille per quanto avevi esposto e per avermi dato della bestia e del pirla semplicemente per aver riportato il link della legge in oggetto.
Impressione che ribadisco e confermo considerate la violenza verbale e le minacce di violenza fisica che hai avanzato sopra e continui ad avanzare; caratteristiche che evidentemente ti contraddistinguono, unitamente al becero turpiloquio e alla prosa di bassa lega.
In ragione di ciò mi auguro solo che la notizia relativa alla sentenza di interdizione perpetua all'insegnamento sia veritiera.
Asrtienti d'ora in poi dall'interloquire con lo scrivente, non intendo avere a che fare con gente della tua levatura.
Non riceverai più risposta ad ulteriori tuoi insulti/provocazioni, ma qualsiasi ulteriore minaccia/insulto verrà debitamente depositata e registrata.
Ritientiti definitivamente avvisato.

attimiespazi ha detto...

@rickyfarina

Ricky, scusa se mi introduco in questo pandemonio di codici e codicilli che ritengo assurdo citare in quando il sig. Trigili ha più volte ripetuto e STRARIPETUTO di aver ammesso la sua colpa, di aver pagato e di voler essere lasciato in pace e libero di contestare una pena che lui ha ritenuto esagerata.
volevo soffermarmi su una mia personale considerazione: questo argomento lo hai introdotto tu legandoti ad un caso di stupro che nulla, ma proprio NULLA aveva a che fare con il caso del tuo amico.
e tu per primo, se non sbaglio, hai citato la parola pedofilia che ha causato un incendiamento di pareri e altro, come era comprensibile accadesse.
forse, non è stata una bella mossa.
magari dovevi trattare a parte questo episodio di vita vera e vissuta per sensibilizzare l'attenzione sul caso del tuo amico in maniera più soft?
boh, non so.
prendila come semplice osservazione e, magari, piccolo suggerimento per il futuro, eh!
sì, lo so che si fa presto a parlare dopo l'onda emotiva, però te lo dico, ok?

comunque, volevo anche dirti che ho bisogno di allontanarmi dal tuo spazio. devo andare in decompressione, sennò poi sto male fisicamente.
e mi allontano solo per questo motivo e assolutamente non per altri.
ci tengo che tu lo sappia e che ti sia chiaro.
quindi, se non mi vedrai per un po' sai che sono in "missionequasispeciale"
;-)

mi azzardo a lasciare un video che vorrei dedicare principalmente a
DIEGO,
sperando di non arrecarti fastidio (una volta ti sei arrabbiato quando ho fatto conoscere questo ragazzo).
mi è apparso proprio oggi, e lo scopo è semplicemente quello di invitare alla riflessione quelle persone che vogliono coglierne motivo.
in diverse parti rispecchia il mio piccolo e umile pensiero.

https://www.youtube.com/watch?v=mW2YlWYM2FU&t=324s

un saluto a tutti, nessuno escluso..

.attimi

riccardofarina69 ha detto...

Diego mi ha chiamato. Ogni occasione per fare chiarezza è positiva. In fondo anche anonimo saputello ha fatto la sua parte, ma mi sembra che sia rimasto senza argomenti se non quello della denuncia, ridicolo.

riccardofarina69 ha detto...

Infatti ci sarà anche un film Chisciotte con Diego nei prossimi mesi.

riccardofarina69 ha detto...

Infatti ci sarà anche un film Chisciotte con Diego nei prossimi mesi.

riccardofarina69 ha detto...

Diego mi ha chiamato. Ogni occasione per fare chiarezza è positiva. In fondo anche anonimo saputello ha fatto la sua parte, ma mi sembra che sia rimasto senza argomenti se non quello della denuncia, ridicolo.

Anonimo ha detto...

Esimio blogger, come ho scritto sopra non intendo interloquire con i violenti, ma le ricordo che gli argomenti sono stati amipamente esposti. Come le ho fatto notare e come anche lei è stato costretto ad ammettere la legge è stata modificata nel 2006 e con integrazione nell'ottobre del 2012, pertanto sono alternativamente 11 e 5 anni, non l'altro ieri.
Il suo amichetto inoltre ha scritto testuale che non esiste reato in Olanda ma poi conferma che si va in carcere fino a 8 anni. Come vede, si è sciolto come neve al sole.
Mi spiace per lei ma con chi minaccia violenza fisica zero tolleranza. Pertanto ridicolo, eventualmente, è chi non solo tollera la violenza, ma la difende.
Adieu

Anonimo ha detto...

Ma non ci credo! Io avevo cominciato a pensare che era una mezza bufala di Riccardo per incendiare il blog su un argomento delicato ....ed invece salta fuori un nome e cognome? Ho buttato un occhio veloce ai trafiletti qui su internet ....ma ovviamente, non essendo a conoscenza delle prove processuali che hanno portato alla tua condanna, non posso avere certezze in merito alle accuse scritte specialmente su ipotetici filmati. Qui le valutazioni sono state fatte, per lo meno da me, sulle fuoriuscite di Riccardo ...che non hanno fornito un'immagine lusinghiera dell'amico professore sconosciuto. Tu rifiuti l'appellativo di "mostro" perché hai fatto normale sesso consenziente ma ...concedimelo quello di un poco "fesso" ci sta. Come hai fatto a non pensare alle conseguenze che sarebbero scaturite....tu ...uomo adulto....insomma non sei uno sbarbino di primo pelo. Il fatto poi di non averla cercata tu ....ma che è venuta lei da te non ti toglie dalla tua responsabilità di adulto....sta di fatto che ti sei incastrato da solo con le tue mani di fronte a dei genitori ed alla legge. Poi l'affermazione che pure altri sono colpevoli ci sta....ma è chi viene beccato con le mani in pasta che viene condannato. Di sicuro vedere scrivere da Riccardo ...."è stato beccato perché è un gran chiacchierone al telefono e ...la storia della fontana di Trevi" ....non danno una gran simpatica immagine di te e fanno supporre che ti sei lasciato andare a generose confidenze (ma che avrete mai da vantarvi sempre de ste ciulate!!). Se io ero la ragazzina...venivo a scoprire che facevi pubblicità e che venivamo beccati a causa della tua linguaccia ...ti giuro non ti salvavi da una sputacchiata. Che poi, a seguito di religione, vi sia della fobia sessuale è pur vero ....ma certe leggi, magari da modificare in base alla gravità del reato, sono sorte per cautelare esseri umani molto giovani ed inesperti dagli appetiti di adulti di ambo i sessi. Se poi si vuol discutere quale sia l'età più giusta per un giovane essere umano di fare sesso e dichiarare la sua piena consapevolezza .....insomma si entra in un circolo vizioso/discutibile ...perché un adulto che ha pulsioni verso la giovinezza ti dirà che il sesso fa bene, è un atto di amore, se sei stimolato e l'altro è consenziente ...va bene a qualsiasi età. Il fatto è che istintivamente gli esseri umani fin dalla tenera età hanno delle pulsioni che li portano allo sfregamento ed alla manipolazione dei genitali ... ed a volte fanno richieste imbarazzanti .....se in quel caso vi è un adulto con pulsioni verso giovanissimi fa presto a darsi una giustificazione per agire per il suo soddisfacimento. Io ho ricevuto diverse ingenue offerte....sono a conoscenza che basta poco per far cedere una persona giovane ...curiosità, simpatia, sballo ormonale ...è un attimo, specialmente di questi tempi con famiglie divise e mancanza di punti di riferimento ......ma per fortuna la mia libido si attiva solo per miei pari e poi comunque tendo ad usare la ragione per non farmi autogol. Chi viene condannato per voler utilizzare primizie anche se consenzienti......la sta pagando per tutti gli abusi del passato e del presente .....e comunque se la legge dovesse apportare modifiche sulle condanne per quanto concerne i rapporti con minori consenzienti ...ciò non salverà dalle ire dei genitori ......per loro l'uomo/donna, specialmente se passa i 40, rimane sempre un porco/mostro che ha circuito il loro bambino/bambina. Chicca

Anonimo ha detto...

Chicca ricorda che Diego è un insegnante di lotta non di altro..e lo sfregamento c'è..eccome se c'è..uh che bello

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 243   Nuovi› Più recenti»