lunedì 10 agosto 2015

NON CI RIESCO

Non riesco a non essere felice, ci provo, penso alla fame nel mondo
ma mi viene subito appetito e mi mangio prosciutto e melone,
allora mi concentro su tutte le donne che non ho, e sono tante,
ma mi eccito e viene fuori la sega del secolo, bellissima,
entusiasmante, con schizzo luminoso.Non sono portato per il
dolore spirituale, neanche il sole nero dell' angoscia resiste,
basta un passo di danza del più aggraziato ballerino di tutti i tempi,
Oliver Hardy, e sento nascere in me il profumo immortale dell'infanzia,
però con un lieve, lievissimo prurito, una piccola fitta intercostale,
o un mal di testa di passaggio tutto l'universo si tinge di agonia possibile,
e di morte.

3 commenti:

attimiespazi ha detto...

te lo dico una volta per tutte con beneficio di future repliche eterne:
SEI DI UNA SIMPATIA MICIDIALE !!!

.attimi

Gaetano Gigliotti ha detto...

Si Att. A volte lo è come una pigna matura di pino marittimo(che conoscerà bene)infilata al contrario di crescita, in quel posto!. :---).

attimiespazi ha detto...

@Gaetano
hai reso perfettamente l'idea..
ciao Gaetano, passa bei giorni.

.attimi