venerdì 21 agosto 2015

LA VIBRAZIONE

Soffro di allucinazioni interiori, immagino il mio pensiero come
un flusso di sangue visivo che irrora l'ignoto. Dio è la ghigliottina,
e la mia testa rotola nel suo ventre cosmico. La vita è un vicolo
cieco tappezzato di occhi spalancati sulla mia pelle, come piccole
meduse irritanti. E io vivo nella tentacolare vibrazione dell'attimo.

1 commento:

Gaetano Gigliotti ha detto...

Ehh? Micropunta? Secondo me conosci troppe parole, dimenticatene un po, magari rinsavisci e forse ti capirò, anche inutilmente! :---) Oh, Fary, ho dovuto riconoscere i "WAFLE" per dimostrare di essere umano, ora: sono umano anche senza fare una noiosissima ricerca delle cola Americane! Nel frattempo mi è scaduta la verifica...chissà cosa mi tocca di sapere questo giro. se non faccio in tempo ti saluto per sempre. Ok, l'argomento era lo stesso.