domenica 26 luglio 2015

LA PSICOSI DELLA MORTADELLA ASCIUTTA

Ingoio frammenti di noia cristallina, l'universo è screziato di vuoto.
Vivere all'improvviso si può se morire all'improvviso è capitato a
qualche essere umano affetto da eternità postdatata. Sentirsi addosso
la psicosi della mortadella asciutta e non riuscire a dire " vita " senza
scoppiare in una risata isterico-fluida. Tra l'oltre e tra l'altro il nulla.

3 commenti:

-farinomane- ha detto...

...gli insaccati fanno male solo a pensarci.
ps:..fa caldo

rickyfarina ha detto...

Farinomane, mi sento giù, dimmi qualche cosa di bello!

-farinomane- ha detto...

Posso solo ricordarti che sei un poeta, un autore raffinato, un bell'uomo, una persona interessantissima e generosa...e che sono contenta di averti conosciuto. Spero di poterti riabbracciare presto. E come dico spesso anche a me stessa..."forza e coraggio" che la vita è un andar su e giù ( io cerco di non vomitare ma è dura)