martedì 21 gennaio 2014

IL GESSETTO

Con il gessetto fra le dita, luce friabile di un gesto sulla notte
della lavagna, immagino una punizione abissale per avere 
scritto -amore- dentro le fredde viscere di una equazione.

Nessun commento: