sabato 30 luglio 2016

IL MIO AMICO BAGNINO - IL FATTO QUOTIDIANO

http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/07/30/giuseppe-il-mio-amico-bagnino-professionista-dellorizzonte/2945419/

12 commenti:

Anonimo ha detto...

Impossibile non commentare questo bel post di Ricky; i professionisti dell'orizzonte sono i miei preferiti perché si trasformano in professionisti dell'Infinito quando riemergono dagli abissi come una giovane Venere splendente, piena di Luce e ricolma di Vita... dalle profondità del mare all'immensità del Cielo.
Lo sanno bene le anime di Shelley e di Leopardi ma anche quelle dei nostri cari trapassati, da pellegrini del mondo a viaggiatori dell'Universo, oltre il tempo e lo spazio, nel silenzioso Tutto.

Un caro saluto,
Laura




Freddy Fosca ha detto...

Onestamente bon ho letto "l'articolo" mi immagino il baywatch filosofico scaltro. Bah Ricky ma ammazzati! A volte il suicidio da un senso a un vita inutile! Ah io mi basta tornare a casa e trovare quei quattro ubriachi qui sotto che ancora, si imbattono "nella vita". Alessio con la faccia pesta; che manco si ricorda se gli hanno menato o no. In reltà lo hanno spinto, (stava a rompere il cazzo) ma per evitare problemi e rappresaglie tutti; visto che è ubriaco, gli dicono che è caduto da solo.

Freddy Fosca ha detto...

X Laura gli scrittori non servono se non sei ipovedente...Ce ne stá di vita; fuori dalle vostre gabbiette!

Freddy Fosca ha detto...

Comunque niente roba da punti...il naso ce lo aveva già rotto...un occhio pesto e gonfio da Ko. C'è più disperazione VERA in questi sottoproletari smidollati che in 100 poeti della minchia!

Anonimo ha detto...

Ciao Freddy, come sempre tu vai dritto alla polpa che è vicino all'osso, tu addenti quel poco di vita che è rimasta e la mastichi con avidità perchè ne sei 'ossessionato', la desideri anzi la brami... come tutti noi, in fondo.
Ognuno ha le sue disperazioni, cambiano solo le sfumature ma siamo tutti dei disperati: c'è chi riesce a mascherare, chi a nascondere e chi le deve ostentare.
L'uomo è un professionista dell'orizzonte ma a volte se lo dimentica oppure viene preso da altre 'professioni' e abbandona questa sua abilità interiore; tutti abbiamo un bagnino interiore che possiamo chiamare nel momento del bisogno, quando il marasma dei sensi ci sta inghiottendo possiamo urlare la nostra richiesta d'aiuto al nostro salvatore invisibile ma super-presente... ricordati, quando sei nei guai manda un SOS e qualcuno verrà a salvarti, se non chiedi l'intervento di qualcuno allora sarai destinato all'annegamento ovvero alla perdizione.
La domanda che ci dobbiamo porre è : Vuoi essere salvato/a?
Io ho paura dell'acqua, non so nuotare eppure da lontano mi piace contemplare il mare, immaginare cosa c'è Oltre, adoro dondolare al ritmo delle onde e aspirarne il profumo, bearmi dei colori e ascoltare il Silenzio che mi parla.

Un consiglio spassionato : prendi Alessio e qualche altro 'proletario', caricali nel tuo furgone e partite per il mare, dimenticate a casa la disperazione per un pomeriggio e lasciatevi cullare dalla Natura, Lei è l'unica che ci ama davvero.
Buona domenica a tutti/e
Laura

rickyfarina ha detto...

Freddy, ma sei un fottuto sentimentale, ora ti ho capito! Preferisco Marta Marzotto a tutti i tuoi "ubriachi faccia rotta". Retorica dell'anti-retorica, questo sei.

Freddy Fosca ha detto...

Cara Laura....Nessuno che NON VUOLE essere salvato si può salvare. Funziona così. Ogni tentativo è fallimentare. Non è per offenderti, ma evidentemente sei cretina e non capisci un cazzo! :-)

Anonimo ha detto...

Caro Freddy, sarò anche una cretina ma tu non capisci niente della vagina!
Niente di personale, eh!

):-*

Laura

Anonimo ha detto...

ps: Mi sono pentita della mia replica però non riesco a cancellarla.

Comunque Freddy, cerca di volermi un pochino di bene, ho già chi mi vuole male :-(
Puoi criticare tutto quello che scrivo ma senza offendere la mia persona.
Ciao
Laura

Freddy Fosca ha detto...

Oggi una zoccolona (rinomata nel quartiere) sui 40 litigava al telefono con l'"uomo" ad alta voce. Passo e sento "A pezzo di merda...te sei scopato una scaglja de fiume..." "'Sto Zingaro de mmerda!!!" Beh procedo io, compro i turtellì ma non c'ho fame el Vì e non c'ho sete. (Vabbè dettagli; ma ero in uno stato emotivo, da spararmi in bocca alla Harold Harnett in quel momento) Ripasso e sento la tipa vicinissimo, diretto (quasi a me) che urla: "A merda!!!" "Ah Stronzooo oh!!"... e poi "SENTI AHO TE!" Mi giro per educazione verso una signora! :-)
" Senti, te sei fidanzato? Tié parlaci tu e dirgli che mi scopo pure altriii! A sto cornuto!" AAHAHAH! Ho gentilmente declinato."Non mi mette in mezzo a me!...ciao" Le conosco le donne...sono tutte come questa. Delle vacche alla fin-fine!

Freddy Fosca ha detto...

Harold Arnett correggo

Anonimo ha detto...

Cavoli Freddy, ma in che mondo vivi?!? Mi verrebbe da dirti : 'Trasferisciti qui da me' però non troveresti da lavorare facilmente :-/
La disoccupazione è la più grande 'zoccolona' che esiste sulla Terra: va con tutti e non risparmia brutte sorprese :-((
Buonanotte!
Laura

ps: mi raccomando, i turtellì con ripieno vegetariano el Vì annacquato ;-)